Quantcast
Vivere di montagna in Abruzzo è possibile, ma bisogna garantire almeno i servizi di base: Igor Antonelli a #nonsolocalcio - Il Capoluogo
#nonsolocalcio

Vivere di montagna in Abruzzo è possibile, ma bisogna garantire almeno i servizi di base: Igor Antonelli a #nonsolocalcio

Di esperienze sportive outdoor, 365 giorni l'anno, in montagna, in Abruzzo se ne possono fare tantissime. Ma servono investimenti e scelte da parte delle Istituzioni che rendano appetibile il nostro territorio: trasporti, energia, internet. Di questo e di altro abbiamo parlato con Igor Antonelli a #nonsolocalcio

La quarta puntata di #nonsolocalcio vi porta in montagna: dal Gran Sasso al Camicia, da Ovindoli ad Ocre, passando per Celano e per le tante altre vette che in questo inizio marzo 2022 sono ancora imbiancate. La neve non manca, eppure quello che si potrebbe raccogliere in termini di turismo e di sviluppo economico tarda ad arrivare.

E proprio di cultura della montagna – intesa come asset economico da sviluppare facendo rete fra i tanti servizi che il nostro territorio potrebbe offrire – abbiamo parlato con Igor Antonelli, fondatore di Live Your Mountain, associazione nata per offrire esperienza in quota: sci, ciaspole, e-bike, trekking, alpinismo e chi più ne ha più ne metta. In studio, per questa speciale puntata dedicata alla montagna da vivere 365 giorni l’anno, la firma per eccellenza del Capoluogo per quanto riguarda questo tema: Francesca Marchi.

nonsolocalcio montagna

Di opportunità nelle nostre aree interne ce ne sono tante ma serve creare una rete fitta e consolidata di servizi sul territorio che vadano a rendere fruibile, per tutti, queste esperienze.

“Sono figlio di questa terra, nato a L’Aquila, con alle spalle il monte Ocre e davanti il Gran Sasso. Andando in giro per l’Italia e il mondo ho compreso che abbiamo un asset incredibile e questo mi ha portato a fare scelte di vita, tornando qui dopo il terremoto. Vivere di montagna nel 2020 è possibile, in Abruzzo: ci sono tanti ragazzi che stanno facendo della loro passione un lavoro e dal punto di vista qualitativo stanno esprimendo positività e energia. Siamo sempre più in grado, su tanti aspetti dello sport outdoor in generale, di offrire tanto: queste energie le dobbiamo mettere a fattor comune e fare in modo che siano indirizzate al meglio”.

igor antonelli

L’Abruzzo montano non è solo sci e non è solo Gran Sasso: decine le destinazioni turistiche nelle aree interne che potrebbero vivere di questo andando a combattere così lo spopolamento. E decine le esperienze outdoor che, anche grazie all’impegno di tanti giovani, si possono fare. Ma tante volte, spiega Igor Antonelli, mancano proprio i servizi di base: trasporti, Internet, energia.

E questo dipende, spesso, da scelte e investimenti fatti (o meglio, non fatti) negli anni e che ora fanno scontare un ritardo considerevole alla regione che vive spesso, soprattutto per le aree interne, un turismo mordi e fuggi ormai nemmeno più sostenibile da un punto di vista ecologico.

nonsolocalcio montagna

“Di questo si può vivere, lo dobbiamo far capire per vendere il nostro territorio. È una brutta parola, “vendere” ma fa capire il concetto: se noi non conosciamo il nostro territorio quando lo viviamo quotidianamente in tutte le nostre professionalità, non saremo mai in grado di venderlo in modo strutturato. I territori che lo fanno è perchè tutti, su quel territorio, hanno percezione della grande potenzialità: parliamo di montagna in Trentino ma anche di mare per l’Emilia Romagna. Questo è un asset fondamentale, soprattutto per le nostre aree interne. Nessuno ha ben veicolato il messaggio per cui ha senso rimanere sul territorio e formare i giovani e fare in modo che investano affinché pensino di poter vivere di questo”

“La percezione netta che ho è che ormai la competizione è di natura globale” prosegue Antonelli: “l’utente, quando viene qui, già ha deciso cosa vuole fare, le esperienze da vivere. Dobbiamo intercettare questa esigenza e soddisfarla sia dal punto di vista dei fornitori di servizi outdoor, ma anche dei servizi collaterali che hanno, ahinoi, ancora carenze grandi dal punto di vista istituzionale”

nonsolocalcio montagna

“Come si fa a combattere il turismo mordi e fuggi? Dobbiamo aumentare il  livello di permanenza sul nostro territorio aumentando il livello dei servizi tutti, a partire da quelli di base che gli enti pubblici devono garantire: trasporti, energia, connessione. E’ difficile vendere una camera doppia a un certo costo quando un utente la trova in Slovenia con i servizi uguali a quelli dell’Austria. Non è competitivo. Vi dico solo un dato: non abbiamo un servizio di trasporto pubblico locale, regionale, che unisca L’Aquila ad Avezzano la domenica. Non si può vivere di solo turismo: ma alcune aree interne, meno sconosciute, possono vivere di questo”

igor antonelli nonsolocalcio e sentiero italia cai

In chiusura di trasmissione, l’intervista a Francesco Bernabeo e Michela D’Annibale della sezione Cai di Ortona: sono partiti a fine febbraio per il sentiero Cai Italia. 7000 chilometri in 7-8 mesi e una energia encomiabile.

leggi anche
sentiero italia cai
L'impresa
Due abruzzesi sul Sentiero Italia CAI, 7mila km a piedi: inizia l’impresa di Francesco e Michela

Quarta puntata di #nonsolocalcio: montagna. Programma ideato e condotto da Eleonora Falci, co-conduzione di Francesca Marchi, regia di Alessandro Luciani. Ospite: Igor Antonelli

leggi anche
sentiero italia cai
L'impresa
Due abruzzesi sul Sentiero Italia CAI, 7mila km a piedi: inizia l’impresa di Francesco e Michela
Gran Sasso
In quota
Gran Sasso, 2mila passaggi in funivia
sci natale
#in quota
Natale sugli sci, il Gran Sasso fa slalom tra le restrizioni
neve campo imperatore luigi faccia
Pronti, si parte!
Sci, così riparte il Gran Sasso: green pass e misure di prevenzione
pasquale iannetti
L'intervista
Pasquale Iannetti, figlio del Gran Sasso e padre delle sue vie
ippovia gran sasso
Attualita'
Ippovia del Gran Sasso, L’Aquila aderisce al progetto Nexum Equum
prati di tivo
L'intervista
Prati di Tivo: “Non solo sci, pensiamo un turismo sostenibile”
Monte Ocre Snow Event
Sport
Sci e snowboard alpinismo, l’8° Monte Ocre Snow Event
ritmica nonsolocalcio
#nonsolocalcio
Un sogno chiamato Ritmica: a #nonsolocalcio le farfalle aquilane della Asd Progetto Ritmica
judo nonsolocalcio manuel coccia
#nonsolocalcio
Judo, quando lo sport aiuta ad affrontare la vita: Manuel Coccia a #nonsolocalcio
nonsolocalcio lorenzo salvati
#nonsolocalcio
Lorenzo Salvati e un sogno chiamato Olimpiadi: a #nonsolocalcio il neocampione italiano 200 mt farfalla
campo felice neve
Contributi
Campo Felice, 5 milioni per nuovi impianti
dietro le quinte nonsolocalcio
#nonsolocalcio
L’Aquila 1927, speciale puntata rossoblù di #nonsolocalcio: ospiti mister Sergio Lo Re e Fabrizio Di Marco
moro volley nonsolocalcio
#nonsolocalcio
Il Moro Volley a #nonsolocalcio: obiettivo serie C
soccorso alpino tocca da casuario anziano in cerca di asparagi
Cronaca
Va in montagna in cerca di asparagi e cade in un fosso, muore anziano
nonsolocalcio: francesco bernabeo e michela d'annibale sentiero italia cai,
#nonsolocalcio
#Nonsolocalcio torna sul Sentiero Italia Cai: in cammino con Francesco Bernabeo e Michela D’Annibale
danza nonsolocalcio gianluca ciancarella
#nonsolocalcio
Danza è fatica, rispetto, disciplina… e medaglie: a #nonsolocalcio i neo campioni nazionali Gianluca Ciancarella e Irene Tomassini