Quantcast

Sci Campo Imperatore, tutto pronto per l’8 dicembre

Sci ai piedi tra 48 ore a Campo Imperatore. Dopo il black out dei giorni scorsi il pericolo di rimandare l'apertura è stato scongiurato.

Mercoledì otto dicembre si torna a sciare a Campo Imperatore, tempo permettendo. Dopo due anni di restrizioni si punta su questa stagione.

SCI SUL GRAN SASSO – Lo avevamo anticipato il primo dicembre, poi il guasto improvviso che ha causato il black out elettrico ha fatto pensare nuovamente a un destino avverso. Ma non è andata così: gli operai dell’Enel hanno sfidato vento, freddo gelido e ghiaccio e hanno ripristinato il guasto di un cavo elettrico, probabilmente generato dall’accumulo di ghiaccio, che aveva lasciato la funivia sulla linea aerea che da Fonte Cerreto arriva a Campo Imperatore senza energia elettrica a pochissimi giorni dall’avvio della nuova stagione invernale.

sci campo imperatore ctgs

Il peggio è passato e si procede come nei giorni scorsi. Gli operatori del centro turistico del Gran Sasso riprendono nel lavoro dedicato alla sistemazione delle piste. Le strutture ricettive si preparano alla nuova stagione: l’Ostello con la nuova gestione Volpe-Di Nardo e il rifugio Fontari in quota riapriranno i battenti dopo il cambio gestione e la chiusura degli ultimi mesi, così come il complesso la Villetta e l’Hotel Cristallo a Fonte Cerreto.
Tutto pronto alla “Scuola Sci Assergi Gran Sasso” con “una squadra di maestri che raggiungerà le dieci-dodici unità nei giorni di festa e nel weekend”- spiega il direttore Luigi Faccia.
Dopo due anni di fermo e di aperture a intermittenza la stagione invernale è finalmente alle porte con qualche regola in più da rispettare.
Ne avevamo parlato nelle scorse settimane: si riapre e si riparte, ma in sicurezza, seguendo tassativamente le regole e i protocolli stilati da Regioni e Governo per non gettare alle ortiche un’altra stagione invernale con il comparto della montagna già provato.
Sarà necessario avere una polizza assicurativa, che diventa obbligatoria per tutti gli sciatori,  e  bisogna essere possessori di green pass
In Abruzzo a dare il la allo sci è stata l’Aremogna lo scorso 2 dicembre, giorno di riapertura degli impianti sciistici di Roccaraso dove le nevicate dei giorni scorsi, le temperature rigide a cui si aggiunge il sistema d’innevamento programmato ha permesso di preparare le piste al meglio e aprire le “danze”.
Gli impianti: Cabinovia Pallottieri, tapis roulant, seggiovia Macchione, seggiovia Gravare Corte e seggiovia Valle Verde 1 e se le temperature si manterranno basse arriveranno altre buone notizie.
I gestori degli impianti dell’Aremogna ricordano e raccomandano agli utenti di rispettare le normative vigenti per accedere agli impianti di risalita. Lo Skipass potrà essere emesso presso le biglietterie dell’Aremogna durante gli orari di apertura impianti e presso le sedi del Consorzio Ski Pass Alto Sangro di Castel di Sangro e di Roccaraso dalle 17 alle 19.30.