IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio, Pierluigi Biondi, Luigi D'Eramo

Furti a Pettino in pieno giorno, segnalata un’auto sospetta

Continuano i furti in casa a Pettino e Cansatessa, sempre in pieno giorno. I cittadini segnalano la presenza di due donne e un'auto sospetta

Continuano i furti in casa a Pettino e Cansatessa, sempre in pieno giorno.

L’ultimo registrato a Pettino è quello in un appartamento di via Alba Fucens: ignoti si sono introdotti nella casa ma non hanno rubato alcunché poiché l’appartamento era stato appena venduto e quindi era, di fatto, vuoto.

Sono state trovate però tracce dell’ingresso forzato da parte di malviventi.

Anche in via Milonia, nel novembre scorso, si consumarono diversi furti in pieno giorno.

In quel caso, come negli ultimi giorni, i residenti hanno denunciato alle forze dell’ordine il fatto di aver visto aggirarsi nei dintorni due donne – probabilmente rom. Segnalazione che si unisce a quella relativa ad un uomo che si aggira – sempre per Pettino – in una automobile lunga di colore grigio.

Indicazioni, queste, arrivate anche come segnalazioni alla redazione de Il Capoluogo. 

Da tempo si sono intensificati i controlli delle forze di Polizia sul territorio proprio per contrastare i furti.

A metà novembre furono fermate due persone dai Carabinieri nella zona di San Giacomo, un pregiudicato albanese di 29 anni e un suo connazionale di 34 anni.

I due fermi avvennero  nell’ambito dei servizi di controllo del territorio in L’Aquila e provincia finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati predatori, in particolare furti in abitazione ed in danno di attività commerciali ad opera dei Carabinieri del Comando Provinciale dei Carabinieri di L’Aquila.

Qualche giorno prima ad essere denunciati furono due cittadini rumeni – per possesso ingiustificato di grimaldelli e riciclaggio – ed altri due pregiudicati, arrestati per i furti in abitazione.

Anche in quel caso, il Comando dei Carabinieri ritenne particolarmente importanti  le segnalazioni di persone e veicoli sospetti pervenute  al numero di emergenza 112 da parte dei cittadini, che hanno permesso  di eseguire controlli mirati ritenuti fruttuosi

X