Sweet Sweet Way riapre in centro storico, il Covid non ferma Claudia e Luca

L'Aquila, dopo oltre 11 anni dal terremoto Sweet Sweet Way torna in centro storico. La riapertura.

L’AQUILA – A 11 anni dal sisma Sweet Sweet Way torna in centro. La tenacia di Claudia e Luca: “Bisogna battere il Covid”.

“Era un impegno che avevamo preso da un anno e mezzo fa e nonostante alcune vicissitudini e ora l’emergenza Covid 19 abbiamo voluto tener fede a quell’impegno. Ci abbiamo sempre creduto e ora eccoci qua”. Così Claudia a IlCapoluogo.it nel primo giorno di apertura per Sweet Sweet Way, prima del terremoto sul Corso Stretto e adesso sempre su corso Vittorio Emanuele, ma all’altezza di piazza Regina Margherita, al civico 147. In tutti questi anni l’attività si è spostata in varie sedi, per tornare oggi all’origine, in centro storico.

Niente brindisi e inaugurazione in pompa magna, però: “Siamo sempre stati convinti che valesse la pena riaprire in centro storico, adesso siamo un po’ spaventati per via dell’emergenza Covid 19, ma prima o poi lo dovremo sconfiggere”.

Da Sweet Sweet Way, quindi, festa rimandata ma porte aperte con i prodotti che ha fatto la storia del punto vendita, con dolci, caramelle, articoli da regalo, ovviamente anche in tema natalizio, ma anche thè, biscotti, pasta e lo storico caffé Castroni, “il nostro punto di forza”.

Allora un grosso in bocca al lupo a Claudia e Luca per la rinascita in centro di Sweet Sweet Way.