Quantcast

Ricostruzione privata post Sisma 2009: trasferiti 140 milioni dal Mef

Sisma 2009, i fondi saranno destinati alla ricostruzione privata dei Comuni del Cratere sismico e fuori cratere. I dettagli.

Ricostruzione privata post-sisma 2009: trasferiti 140 milioni dal MEF. Nuova linfa vitale per il proseguimento del processo di ricostruzione.

Buone notizie sul fronte della ricostruzione post-sisma del territorio abruzzese, l’onorevole Stefania Pezzopane – sempre attenta alla tematica ricostruzione sisma – ha comunicato alla struttura l’imminente trasferimento di 140 milioni di fondi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze a favore dell’USRC: le risorse trasferite sono di grande rilevanza funzionale e permetteranno un rilancio deciso della ricostruzione privata, favorendo un flusso economico costante a favore dei piccoli e medi centri abruzzesi.

“Il finanziamento rappresenta un risultato importante raggiunto grazie al lavoro di squadra coordinato dalla Struttura di Missione per il coordinamento dei processi di ricostruzione e di sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 2009, dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere e dal Tavolo di Coordinamento delle Aree Omogenee, commenta il Sindaco di Cugnoli Lanfranco Chiola, attuale rappresentante del Tavolo – Si tratta di una rinnovata attenzione nei confronti di tutte le realtà, anche le più piccole, del territorio abruzzese che hanno la possibilità di rilanciarsi e guardare al futuro con fiducia.”

“Il lavoro costante delle Istituzioni preposte alla nostra ricostruzione non si ferma e tappe come quella di oggi lo dimostrano e conclude il Coordinatore del Tavolo – assicurano il flusso di continuità necessario che scongiura periodi di stasi deleteri per la ricostruzione. Questo ultimo trasferimento di fondi e l’adozione del recente decreto n. 8/2021 per la semplificazione dell’iter di pagamento dei SAL darà nuovo impulso a tutta la ricostruzione.”

Nel dettaglio il trasferimento in oggetto ammonta ad un totale di € 139.539.861,56 euro: € 95.611.917,31 saranno destinati alla ricostruzione privata dei Comuni appartenenti al Cratere Sismico e € 43.927.944,25 saranno destinati alla ricostruzione privata dei Comuni Fuori Cratere. Anche per il nostro cosiddetto Doppio Cratere arrivano notizie confortanti, con l’inserimento di 180 milioni di euro ed una contabilità speciale dedicata nel Decreto Milleproroghe.