L’Aquila, screening per gli studenti che tornano in presenza dopo la DAD

Nuova campagna di screening a L'Aquila, questa volta sarà rivolta agli studenti delle scuole superiori che tornano in classe dopo la DAD.

L’AQUILA – Il 22 e 23 gennaio screening su studenti delle scuole superiori che tornano in classe dopo la DAD.

Il Comune dell’Aquila promuoverà una nuova campagna di screening sulla popolazione scolastica, dedicata agli studenti delle scuole superiori che torneranno in aula dopo aver seguito le lezioni in didattica a distanza dopo le vacanze natalizie. Le date per l’iniziativa sono il 22 e 23 gennaio prossimi anche in funzione dei calendari adottati dai vari istituti per lo svolgimento della DAD e delle attività in presenza per consentire a tutti quelli che rientreranno in classe, secondo le percentuali previste dalla normativa vigente, in piena sicurezza.

Tre le postazioni attive, dalle 9:30 alle 17:30: drive trough di Monticchio (ex cinema multisala), Musp via Ficara (ex asilo Il Viale) e palestra del liceo Scientfico “A. Bafile” a Colle Sapone. L’iniziativa è stata concordata nel corso di una serie di riunioni che si sono svolte nei giorni scorsi tra rappresentanti dell’Unità di crisi comunale, Protezione civile regionale, Asl, Ufficio scolastico provinciale, dirigenti scolastici e Ordine dei medici.

La campagna, con cui verranno somministrati test antigenici rapidi, sarà gratuita, su base volontaria, aperta a studenti, personale docente e non docente e a coloro che non hanno potuto partecipare ai controlli effettuati che si sono svolti dal 3 al 6 gennaio scorsi.

“L’impegno dell’amministrazione per attuare un’azione di prevenzione e contrasto della pandemia – ha dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi – è massimo e si è articolato nel corso di questi mesi con provvedimenti che vanno dall’obbligo di mascherine all’aperto e nei luoghi affollati emanato ben prima che intervenissero disposizioni nazionali a imporlo, alla distribuzione di saturimetri, sino al grande impegno profuso con la campagna di screening di dicembre, con oltre 23 mila test somministrati solo nella città dell’Aquila, sia in quella di inizio anno, cui hanno aderito quasi cinquemila persone, tra alunni delle scuole del territorio, docenti e personale in servizio negli istituti scolastici”.

Tutti gli studenti e il personale dovranno portare con sé tessera sanitaria, documento d’identità, e il modulo con il consenso informato, stampato e firmato, compilabile al link https://bde.comune.laquila.it/screening/modulo   presente anche sul sito internet del Comune dell’Aquila nella pagina dedicata allo screening scolastico della sezione “Coronavirus, le informazioni del Comune” (https://www.comune.laquila.it/pagina1961_screening-per-gli-studenti.html ), dove è pubblicato anche il modulo cartaceo in pdf.

Gli interessati che si presenteranno alle postazioni dei test dovranno inoltre dichiarare, sotto la propria responsabilità, l’istituto scolastico di appartenenza e se si è studenti, docenti o non docenti.  Per i minorenni il consenso dovrà essere firmato dal genitore. Una volta effettuato il tampone, bisogna lasciare la postazione; la comunicazione viene effettuata entro tre ore solo a coloro che fossero risultati positivi al covid-19.

Si ricorda che è escluso dal test: chiunque abbia sintomi che indichino un’infezione da Covid-19;  chiunque sia attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo;  chiunque sia stato testato recentemente ed è in attesa di risposta; chiunque sia attualmente in quarantena o in isolamento;  chiunque abbia già programmato una data per un tampone.

L’ufficio stampa del Comune dell’Aquila