Quantcast

Elezioni L’Aquila e quote rosa, Carla Mannetti a Grandangolo: “Temi passati, serve fare”

L'assessore Carla Mannetti ospite dell'approfondimento Grandangolo, a cura di David Filieri. L'intervista

L’assessore Carla Mannetti ospite di Grandangolo, l’approfondimento del Capoluogo. Dal PUMS alle colonnine elettriche, dai parcheggi del Terminal Natali all’Aeroporto di Preturo, fino alle prossime elezioni comunali dell’Aquila: “Non mi ricandiderò, vorrei dedicarmi alla mia professione, ma sarò accanto a Biondi, un ottimo sindaco”.

Trasporti, parcheggi al Terminal, mobilità del futuro e un’immancabile domanda sulle prossime elezioni comunali L’Aquila 2022. L’intervista del direttore David Filieriall’assessore alla Mobilità e Trasporti del Comune dell’Aquila, Carla Mannetti, protagonista dell’appuntamento politico di Grandangolo. Sulla scia delle recenti polemiche relative alle quote rosa, polemiche che stanno già infiammando la campagna elettorale, all’indomani della presentazione delle liste a sostegno di Pierluigi Biondi, l’assessore Mannetti ha riferito:
“Sicuramente si è trattato di una coincidenza di ruoli, visto che i coordinatori dei partiti sono tutti uomini così come gli assessori regionali. Io, comunque, non ho mai condiviso questa contrapposizione uomo-donna, non sono mai stata d’accordo sulle quote rosa, poiché credo che le donne debbano affermarsi da sole, nonostante il compito per noi donne sia sicuramente difficile, anche nel mondo del lavoro. Nel centrodestra ci sono tante donne:  in Consiglio comunale, in Giunta… A cosa serve questa contrapposizione? Sono temi superati, passati e, forse, non interessano al cittadino. Il cittadino ha bisogno delle risposte. E per questo credo serva dare continuità ad un’amministrazione che ha saputo dare risposte”.

Sul fronte Mobilità e Trasporti nel Comune dell’Aquila qual è la situazione?
“Ad oggi abbiamo raggiunto ottimi risultati, lavorando tanto in questi anni. Come amministrazione siamo soddisfatti in primis per l’approvazione dello strumento del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Progetto che è andato a ridisegnare la mobilità del futuro della città dell’Aquila, fino al 2027. Adesso tutte le politiche nazionali ed europee sono incentrate su strategie di mobilità sostenibile e avere un piano di questo genere, di pianificazione e programmazione, ci ha consentito e ci consentirà di ottenere i finanziamenti nel settore
Mobilità elettricaNel 2017 abbiamo presentato al Governo un progetto di Mobilità elettrica a 360 gradi, ottenendo un finanziamento iniziale di 4 milioni di euro che poi si è raddoppiato. Queste risorse ci hanno consentito una serie di interventi, quali: l’acquisto di 10 bus elettrici o l’erogazione di contributi per l’acquisto di Bike elettriche…Ora, sul capitolo delle colonnine elettriche, sono stati individuati 9 punti in cui saranno posizionate colonnine per ricariche veloci. La collocazione sarà concentrata sia nella zona di L’Aquila ovest che di L’Aquila est”.

L’intervista