L'aquila

L’Aquila, arriva il piano anti rumore

Affidato a un raggruppamento di imprese, con una determina del Comune dell'Aquila, il piano anti rumore.

Il Comune dell’Aquila con una determina ha affidato il servizio relativo alle attività di redazione del piano anti rumore di classificazione acustica. Il servizio è stato affidato ad un raggruppamento temporaneo di imprese formato dalla Tecnocreo, azienda di Massa Carrara, e all’architetto Annalisa Pirrello.

In questo modo, con il piano anti rumore, il territorio comunale dell’Aquila sarà suddiviso in zone acustiche omogenee tenendo conto anche delle aree di rilevante interesse paesaggistico, ambientale e turistico e definendo per ogni zona sia gli obiettivi di qualità sia i limiti acustici di emissione ed immissione. Lo scopo del Piano di classificazione acustica “è la definizione dei valori limite degli indicatori di rumore ambientale su tutto il territorio comunale, con riferimento alle classi definite da disposizioni del ministero dell’Ambiente. Costituisce, pertanto, lo strumento attraverso il quale l’amministrazione comunale disciplina i livelli massimi di rumore ammessi all’interno del territorio, in funzione della pianificazione della attività produttive attualmente esistenti e di quelle previste, della distribuzione degli insediamenti residenziali e di tutte le specificità socioeconomiche del territorio”.

La redazione del piano anti rumore – ricorda Il Centro – è stato sollecitato dall’Associazione cittadini per il centro storico che ha sottolineato come  “il piano del rumore sia uno strumento fondamentale per il vivere civile e la tutela del benessere dei cittadini”.