Storie

Kartodromo del Gran Sasso, a Cavalletto d’Ocre una storia lunga 40 anni

Kartodromo del Gran Sasso a Cavalletto d'Ocre: una storia d'amore e passione che sboccia negli anni 70. Oggi punto di riferimento del territorio.

Il Kartodromo del Gran Sasso, a Cavalletto d’Ocre, compie 40 anni. Un impianto figlio dell’amore per i motori.

Esattamente quarant’anni fa, Pio Barbarossa, supportato da un gruppetto di amici, quasi per gioco ma con tanta passione per i motori, decise di asfaltare un piccolo fazzoletto di terra in quel di Cavalletto d’Ocre.
È così che oggi il kartodromo del Gran Sasso raggiunge un traguardo importante.

Kartodromo

La pista da go kart di Cavalletto d’Ocre: lunga 400m, larga 6-7metri, 9 curve.

La passione del signor Pio sboccia negli anni ’70, quando emigrò in Germania. Da allora ad oggi tante cose sono successe: decine di migliaia le persone che sono passate da Cavalletto, frazione di Ocre, per godere del rombo dei motori e passare qualche ora fra sport e divertimento.
Lo stesso vale per il padrone di casa, che mai ha smesso di dedicarsi alla sua ‘creazione’ con l’obiettivo di implementare l’offerta motoristica del territorio.

Kartodromo
Kartodromo DEL GRAN SASSO

Tanti auguri al Kartodromo del Gran Sasso!