Dal comune

Lavori ordinari e straordinari per Asm: sguardo all’ambiente e alla città che cambia

Pulizia e decoro urbano a L'Aquila e frazioni, i servizi dell'Asm al centro della Prima Commissione. Archiviata un'estate di grandi eventi, ora l'obiettivo è duplice: programmare interventi nelle frazioni e rispondere alle criticità registrate. 

Pulizia e decoro urbano a L’Aquila e frazioni, i servizi dell’Asm al centro della Prima Commissione. Archiviata un’estate di grandi eventi, ora l’obiettivo è duplice: programmare gli interventi nelle frazioni e rispondere alle criticità registrate.

Concerti, eventi, manifestazioni sportive, la visita straordinaria di Papa Francesco, gli occhi del mondo puntati su L’Aquila e, ora, la ripresa della scuola. Appuntamenti che hanno richiesto (e richiedono) lavoro ordinario e straordinario nel capoluogo, soprattutto per mantenere la città pulita, accogliente e decorosa. Temi al centro della prima commissione Bilancio e Programmazione, presieduta da Livio Vittorini, riunitasi questa mattina per l’analisi del contratto di servizio tra Asm e amministrazione comunale e per la valutazione dei servizi aggiuntivi al contratto stesso.
“L’Asm si trova a lavorare in una situazione particolare: copre un territorio di 450 chilometri quadrati, caratterizzato da bassa densità demografica”, ha sottolineato Vittorini ascoltato dalla nostra redazione. “Un operato, quello dell’Asm, elogiato da più parti nella seduta della commissione: ora l’obiettivo, attraverso uno sforzo ulteriore, sarà quello di avere una pianificazione e una programmazione precisa e puntuale delle attività, a partire dal territorio delle frazioni”.

Si lavorerà, quindi, per avere già dal prossimo anno un calendario specifico sul programma degli interventi – almeno due all’anno – legati ad attività quali: sfalcio dell’erba, pulizia delle caditoie e cigli stradali nelle frazioni. Inoltre, per quanto riguarda il centro storico dell’Aquila, sia in merito ai lavori in corso, come quelli su Corso Vittorio Emanuele, o quelli in partenza – finanziati dal PNRR – si dovranno pianificare gli interventi di pulizia e decoro in funzione dei materiali scelti per le lavorazioni e seguendo le indicazioni della Soprintendenza. Pulizia, quindi, compatibile non solo all’ambiente ma anche alla città che cambia, nei suoi diversi cantieri aperti e in tutti quelli che nasceranno nei prossimi mesi.
In Commissione è emerso anche un dato che sarà valutato ed analizzato nelle sedi opportune, quello di un consistente numero di siringhe raccolte quotidianamente dagli operatori Asm in città. Un aspetto che sembrerebbe corrispondere al quadro emerso dall’ultimo report del Ser.D della Asl1 in merito all’andamento delle dipendenze: con il dato sul consumo di droga in crescita, prendendo in considerazione il numero di pazienti seguiti dalla struttura sanitaria aquilana.

leggi anche
droga
Il report
Droga in crescita, alcol stabile: cresce il numero di adolescenti con dipendenze

La Commissione si è svolta in un clima molto collaborativo. Ho chiesto a tutti uno sforzo di onestà intellettuale, dal momento in cui ci troviamo a gestire un territorio vastissimo. Tutti noi amministratori  – ha aggiunto Vittorini – dobbiamo fare uno sforzo comune per  lavorare sempre e comunque nell’interesse della città. Ho ritenuto, inoltre, necessario, lanciare un forte richiamo al senso civico da parte di tutta la cittadinanza. Non possiamo pretendere una città sempre perfetta, in ogni angolo, ma è fondamentale che tutti facciano la propria parte, soprattutto in un periodo in cui siamo chiamati ad affrontare un momento storico complicato, purtroppo caratterizzato dal caro energia: un’altra sfida gravosa da affrontare per il Comune dell’Aquila”. 

Il dottor Fabio Ianni, coordinatore aziendale di Asm, ha spiegato: “le attività svolte dall’azienda sono coerenti con il contratto di servizio in essere. La collaborazione quotidiana con il settore Ambiente del Comune dell’Aquila ci permette di avere la situazione monitorata e costantemente sotto controllo”. “Ora – ha concluso Ianni – auspichiamo un ulteriore impegno da parte di tutti i cittadini per aumentare i livelli di qualità dei servizi resi”.

“È emerso un quadro positivo: si è riusciti a trovare equilibrio – nonostante le numerose mansioni che Asm deve svolgere – e ciò ha garantito alla città e, in particolare, al suo centro storico pulizia e decoro urbano. L’Asm – ha precisato l’assessore all’Ambiente Fabrizio Tarantasvolge un lavoro riconosciuto da tutti: ovviamente, ove possibile anche l’amministrazione comunale cercherà di fare qualche sforzo per rivedere il contratto di servizio, laddove sono emerse determinate criticità. Sforzi che potranno andare nella direzione di ulteriori affidamenti di servizi. Questo contratto di servizio, rispetto ai precedenti, prevede una durata di 5 anni più 2 rinnovabili e permette quindi all’azienda di programmare e capire come ammortizzare i costi su un arco temporale più vasto.
Come Comune abbiamo fatto numerosi investimenti su PNRR e Fondo complementare: progetti che, in prospettiva, ci permetteranno di efficientare il servizio e liberare più risorse da dedicare, ad esempio, alla pulizia delle frazioni e a tutti quei servizi che sono risultati maggiormente carenti in questo periodo”. 

leggi anche
asm spa
Ambiente
Asm Spa, il teatro come strumento per sensibilizzare sulla differenziata
sfalcio verde pubblico
Ambiente l'aquila
200 mila euro per lo sfalcio del verde: affidato il servizio all’Asm
asm spettacolo dal vivo
Attualit'a'
Asm, le buone regole della raccolta differenziata in uno spettacolo dal vivo
giornata mondiale della terra
Ambiente
Giornata mondiale della Terra, doppia iniziativa targata Ju Parchetto con Noi e ASM
asm spa
Ambiente
Asm spa, raccolta differenziata anche con le ecoisole
ecocalendario 2022 asm
Utili
Asm, l’Ecocalendario 2022: tutte le linee guida per la raccolta differenziata
asm macchina mangiabottiglie carrefour
Ambiente
Macchina mangiabottiglie ASM, plastica in cambio di sconti sulla spesa