Eventi

Abruzzo protagonista di Terra Madre al Salone del Gusto di Torino

L’Abruzzo protagonista di Terra Madre Salone del Gusto 2022: torna a Torino dal 22 al 26 settembre l’evento dedicato al cibo buono, pulito e giusto. 

L’Abruzzo protagonista di Terra Madre Salone del Gusto 2022: torna a Torino dal 22 al 26 settembre l’evento dedicato al cibo buono, pulito e giusto.

L’Abruzzo anche quest’anno è protagonista di Terra Madre Salone del Gusto, il più grande evento internazionale dedicato al cibo buono, pulito e giusto, in scena a Torino dal 22 al 26 settembre 2022. La regione è presente a Terra Madre Salone del Gusto con uno stand organizzato dalla Regione Abruzzo in collaborazione con la Camera di Commercio Chieti-Pescara, la Camera di Commercio Gran Sasso d’Italia, Slow Food Abruzzo-Molise e i GAL abruzzesi (Abruzzo Italico Alto Sangro, Terre d’Abruzzo, Maiella Verde, Terre Pescaresi, Gran Sasso Velino, Marsica).
Terra Madre quest’anno torna all’aperto e riunisce oltre tremila tra contadini e allevatori, delegati dei popoli indigeni e cuochi, migranti e giovani attivisti provenienti da 150 paesi intorno al claim #RegenerAction.
Organizzato da Slow Food, Comune di Torino e Regione Piemonte, quest’anno cambia formula e si presenta alla città in una nuova veste: si svolge, infatti, all’aperto al Parco Dora con ingresso gratuito. Il ricco programma di oltre 500 eventi mette in luce come il cibo possa essere una preziosa occasione di rigenerazione. Questo, infatti, il tema della 14esima edizione di Terra Madre Salone del Gusto: una rigenerazione che parte dal cibo, inteso come motore della transizione ecologica necessaria al rinnovamento del pensiero e della società, passando attraverso il rinnovamento delle pratiche agricole, dei sistemi di produzione e distribuzione, delle diete e delle abitudini di consumo, nelle città come nei piccoli borghi.

Mai come quest’anno è stata così corposa la presenza delle regioni italiane a Terra Madre: sono, infatti, tutte presenti nel Mercato grazie agli espositori e quasi tutte sono rappresentate dalle istituzioni che hanno aderito all’evento, allestendo uno spazio dedicato in cui presentano progetti, produttori e artigiani del loro territorio. La partecipazione dell’Abruzzo a Terra Madre Salone del Gusto è il frutto di una collaborazione congiunta tra enti e istituzioni locali che, insieme, si sono impegnati per il raggiungimento di un obiettivo comune e condiviso: la rigenerazione delle comunità verso un futuro più sostenibile.
Una rigenerazione sociale ed economica, ma anche ambientale, che passa in primo luogo per la salvaguardia della biodiversità agricola e zootecnica, nel rispetto delle risorse naturali e con l’attenzione rivolta verso le generazioni che verranno. La Regione Abruzzo propone un programma ricco di eventi, con degustazioni guidate delle produzioni locali di oli, vini, formaggi e legumi di elevata qualità, ma anche con incontri, dibattiti e tavole rotonde su temi come l’educazione, il rapporto tra rigenerazione delle aree interne, turismo e prodotti di qualità, il progetto dei Presìdi, la rigenerazione del patrimonio immateriale della Transumanza.

Di seguito gli appuntamenti presso lo stand della Regione Abruzzo prenotabili agli indirizzi ca.ricci@tin.it e lauralaspada1@gmail.com.

Giovedì 22 settembre
ore 12:30 – Affacciati alla minestra: legumi e cereali tipici d’Abruzzo. Degustazione di minestre a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 14 – Oro Rosso dell’Aquila e nero pregiato della Marsica. Degustazione dello zafferano dell’Aquila dal caratteristico colore giallo-oro e del tartufo nero della Marsica curata dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise
ore 17 – Abruzzo-EVO. Presentazione della biodiversità di una delle regioni più ricche di Olii Extravergine di Oliva pregiati, monovarietali e blend con degustazione finale a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 18:30 – Si fa presto a dire Pecorino. Degustazione di formaggi tipici di latte di pecora e vino Pecorino curata dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise
ore 20 – Cucina Popolare Frentana e biodiversità. Show cooking organizzato dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise

Venerdì 23 settembre
ore 11:30 – Presentazione del Master “Guide del Gusto Lento” (GU.GU.LE)
ore 12:30 – Cucina dei Monti d’Abruzzo. Show cooking sugli ingredienti e le tradizioni della cucina delle aree montane abruzzesi organizzata dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise
ore 14 – Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo
ore 15:30 – Abruzzo-EVO. Presentazione della biodiversità di una delle regioni più ricche di Olii Extravergine di Oliva pregiati, monovarietali e blend con degustazione finale a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 17 – Si fa presto a dire Pecorino. Degustazione di formaggi tipici di latte di pecora e vino Pecorino curata dai GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 18:30 – Presìdi Slow Food abruzzesi: risultati e prospettive future. Conferenza e degustazione a cura di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 20:30 – Dolce Abruzzo: La “Criccanta” della Vallelonga e il Torrone tenero al cioccolato aquilano incontrano la Genziana del Gran Sasso

Sabato 24 settembre
ore 12:30 – Il pranzo del pastore. Tavola rotonda sulla Transumanza organizzata da Slow Food Abruzzo-Molise e show cooking a cura del ristorante La Porta dei Parchi dell’Alleanza Slow Food dei cuochi
ore 14 – Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo
ore 15:30 – Abruzzo-EVO. Presentazione della biodiversità di una delle regioni più ricche di Olii Extravergine di Oliva pregiati, monovarietali e blend con degustazione finale a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 17 – Formaggi d’Abruzzo: i segreti dell’affinamento
ore 18:30 – I tre (G)randi dell’Abruzzo montano: Gregorio, Giulio, Giovanni. Presentazione e degustazione di formaggi a latte crudo e pane di Solina
ore 20:30 – Cucina Popolare Frentana e biodiversità. Show cooking a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise

Domenica 25 settembre
ore 12:30 – Affacciati alla minestra: legumi e cereali tipici d’Abruzzo. Degustazione di minestre a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 14 – Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo
ore 15:30 – Il calcionetto, dolce scrigno ed essenza d’Abruzzo. Conferenza e degustazione curata da Slow Food Abruzzo-Molise
ore 17 – Abruzzo-EVO. Presentazione della biodiversità di una delle regioni più ricche di Olii Extravergine di Oliva pregiati, monovarietali e blend con degustazione finale a cura dei GAL abruzzesi e di Slow Food Abruzzo-Molise
ore 18:30 – Si fa presto a dire Pecorino. Degustazione di formaggi tipici di latte di pecora e vino Pecorino curata dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise
ore 20 – Cucina Popolare Frentana e biodiversità. Show cooking organizzato dai GAL abruzzesi e da Slow Food Abruzzo-Molise

Numerosi anche gli appuntamenti in programma a Terra Madre con un focus sull’Abruzzo. Di seguito una selezione.

Laboratori del Gusto
Immancabili anche quest’anno i Laboratori del Gusto, l’occasione perfetta per assaggiare formaggi e salumi naturali, vini, preparazioni a base di nocciole, cozze tarantine e spezzine, pesci di lago ed erbe spontanee, ma anche per conoscere e testare con mano la cucina di chef italiani e internazionali.

Giovedì 22 settembre ore 19 – Sapori del sud: itinerario tra latti, grani e uve
Dal sud Italia proviene un’incredibile varietà di formaggi. nel nostro viaggio tra i sapori del sud ne incontrerai diverse tipologie, prodotte con latte vaccino, ovino e caprino, e diversi tipi di caglio. Tra le tappe del laboratorio troviamo anche il pecorino di Farindola, unico formaggio in Italia prodotto con caglio di maiale. I pani di accompagnamento sono i prodotti della comunità Slow Grains. In abbinamento i vini della Cantina Grifalco, della Cantina Gorghi Tondi e della Cantina Valle Reale, selezionati dalla Banca del vino Pollenzo (CN).

Domenica 25 settembre ore 11:30 – Dopo il terremoto, la rigenerazione parte anche dalle vigne Belice, Marche, Emilia-Romagna, Irpinia, L’Aquila sono terre legate da una memoria comune, quella dell’avere sperimentato gli effetti disastrosi del terremoto. Ma sono anche terre che, dopo il terremoto, hanno sperimentato una rigenerazione potente e necessaria, determinata dalla necessità di non piegarsi alla calamità. Durante questo Laboratorio del Gusto si parla delle attività produttive che hanno contribuito alla rinascita del territorio, tra cui la viticoltura.

Spazio Cibo e Salute
Nella filosofia Slow Food la salute rappresenta uno dei valori chiave. Forum, dibattiti, incontri e tanti utili spunti di riflessione, dati, suggerimenti per approfondire: lo spazio Cibo e Salute, realizzato in collaborazione con Reale Mutua, ospita un ricco programma di appuntamenti per esplorare la salute da nuove prospettive.

Giovedì 22 settembre ore 14 – Salumi: solo se naturali
I salumi naturali sono tutti quei lavorati la cui produzione implica l’utilizzo di conservanti come il sale, il pepe, il peperoncino, le spezie e il fumo, che l’arte norcina ha sempre utilizzato. A parlarne è Roberto Valeriano, norcino del Presidio Slow Food del salsicciotto frentano della provincia di Chieti. Con lui anche Luca Garavaglia, veterinario, allevatore produttore di salumi naturali e presidio razza varzese, Lucian Scumpu, sindaco del comune di Bazna in Transilvania, allevatore e produttore del Presidio Slow Food del Maiale di Bazna, Ben Mehedin, responsabile delle comunità alimentari e agricole Fondazione Adept, Rosario Valles, medico chirurgo, direttore scientifico di Nextsense, Italia.

Birrifici, food truck e cucine di strada
A Terra Madre Salone del Gusto 2022 non possono mancare birrifici, food truck e cucine di strada che ci offrono una vasta scelta tra bombette, patate ripiene, schiacciate, polpette, gnocco fritto e molto altro dalle tradizioni delle regioni italiane.

Bracevia a tutta pecora – San Giovanni Teatino

Gli espositori del Mercato di Terra Madre
Dal pane ai salumi, dai latticini ai prodotti ittici, il Mercato di Terra Madre accoglie anche quest’anno oltre 700 produttori dall’Italia e dall’estero che pongono una particolare attenzione all’uso di prodotti locali naturali e al benessere degli animali allevati.

Agreeble Farm La Giara – Pianella
Agriflorio – Casoli
Amosa.Exe – Pescara
Azienda agricola Diego Pasqualone – Penne
Azienda Agricola La Collina – Pineto
Azienda Agricola La Mascionara – Capotosto
Azienda Agricola Masciantonio Tommaso – Casoli
Azienda Agricola Podere al Sole – Scanno
Coop. Altopiano di Navelli – Zafferano dell’Aquila DOP – Navelli
Coop. Asca – Anversa degli Abruzzi
D’Alessandro Confetture – Giuliano Teatino
Di Fiore Stefano Salumificio – Fresagrandinaria
Ekoe Società Benefit Cooperativa – Bellante
Fasciano Tartufi – Molina Aterno
Frantoio di Mercurio Claudio – Penne
La Rusticana – Montecompatri
Macelleria Caporale Adriano – Lanciano
Olio Andreassi – Poggiofiorito
Rustichella d’Abruzzo – Pianella
Scuppoz Liquori – Campli
Tenuta Sant’Ilario – Pineto

Presìdi Slow Food
Non possono mancare i Presìdi Slow Food dall’Italia e dall’estero, simbolo dell’impegno di Slow Food a tutela delle produzioni locali che racchiudono storia, sapori e tradizioni da proteggere. Come ad esempio l’oliva intosso di Casoli, tipica della fascia pedemontana della Maiella e del piano di Laroma, l’uva montonico, un vitigno molto vigoroso con innate doti di adattamento, la ventricina del Vastese, storico salume di suino con polvere di peperone, il pecorino di Farindola, preparato utilizzando il caglio di maiale che gli conferisce aroma e sapori particolari, e il salsicciotto frentano, un salume di antica tradizione dell’alta e media valle del Sangro e dell’Aventino.
Scarica qui i comunicati stampa, la grafica e le foto
Le ultime news da Terra Madre Salone del Gusto:
Una panoramica dell’evento internazionale più importante dedicato al cibo buono, pulito e giusto e alle politiche agroalimentari
Uno sguardo sulle delegazioni presenti a Terra Madre e approfondimenti dedicati su Afghanistan e Ucraina
Le istanze e le proposte dei giovani provenienti da tutto il mondo a Terra Madre nelle aree animate dallo SFYN e dall’Università di Scienze Gastronomiche
Le curiosità di Terra Madre Salone del Gusto, ovvero tutti gli appuntamenti, i personaggi, gli spazi più intriganti dell’evento
Degustare, imparare, agire, passeggiare, acquistare… Ma quante cose di possono fare a Parco Dora durante Terra Madre?
I nuovi Presìdi Slow Food al debutto a Terra Madre e una panoramica sui progetti di tutela della biodiversità provenienti dall’estero
Una testimonianza di alcuni tra i protagonisti presenti a Terra Madre, come il filosofo Telmo Pievani, l’urbanista Larissa Mies Bombardi e l’economista Raj Patel
Il Red carpet di Terra Madre con i personaggi più conosciuti che interverranno nei vari appuntamenti in programma
Una panoramica sulle aree e le attività della manifestazione, dal Sentiero della Biodiversità con il suo focus su tre filiere così importanti oggi nello scenario internazionale rispetto al tema della rigenerazione, come i cereali, i legumi, la frutta selvatica; il Giardino dell’Educazione, la Piazza dell’Attivismo; i Laboratori del Gusto e il Mercato degli espositori
Le occasioni per approfondire con i grandi personaggi e i delegati della rete di Terra Madre, nelle Conferenze, nei Forum e nelle Food Talks, i nuovi laboratori delle Food RegenerActions con le loro curiosità dal mondo e la possibilità di fare esperienze nuove pensata soprattutto per i giovani
Il supporto dei partner che stanno collaborando con gli organizzatori per fare grande questa edizione.

leggi anche
terra madre salone del gusto torino gal gran sasso sirente
Eventi
Abruzzo, non solo cibo: a Terra Madre annunciato il Premio nazionale della Pastorizia