Cultura

Tutti i Santi giorni, 17 settembre: San Roberto Bellarmino

San Roberto Bellarmino per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 17 settembre.

San Roberto Bellarmino per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 17 settembre.

Il 17 settembre si commemora San Roberto Bellarmino. San Roberto Francesco Romolo Bellarmino nacque a Montepulciano il 4 ottobre 1542, terzo di dieci fratelli in una numerosa famiglia di origini nobili ma in via di impoverimento economico. Il padre fu Vincenzo Bellarmino e sua madre, Cinzia Cervini, molto pia e religiosa, sorella del cardinale Marcello Cervini, poi papa Marcello II. Educato per desiderio della madre nel collegio gesuita della sua città natale, a diciotto anni entrò nella Compagnia di Gesù e studiò nel Collegio Romano, futura Pontificia Università Gregoriana, sede della scuola. Nel 1567 intraprese lo studio della teologia a Padova e nel 1569 si trasferì a Lovanio nelle Fiandre, dove venne in contatto con le eresie più importanti del tempo. Dopo l’ordinazione sacerdotale San Roberto Bellarmino guadagnò rapidamente notorietà sia come insegnante sia come predicatore, attirando sotto il suo pulpito anche protestanti. Negli anni immediatamente successivi alla fine del Concilio di Trento, con la Chiesa Cattolica minacciata dalla Riforma protestante, la sua attività e le sue opere, confluite nel tomo Le controversie, furono il primo tentativo di sistematizzare le varie dispute teologiche dell’epoca. Tuttavia, mentre si trovava in Francia, fu raggiunto dalla notizia che Sisto V stava per metterne all’Indice il primo volume, poiché nel testo si riconosceva alla Santa Sede un potere indiretto e non diretto sulle realtà temporali. Tale condanna fu evitata solo dall’improvvisa morte di Sisto V il 27 agosto 1590, a cui successe papa Gregorio XIV. Nel 1597 Clemente VIII lo richiamò a Roma e lo nominò suo consultore teologo; il 3 marzo 1599 lo nominò cardinale presbitero con il titolo di Santa Maria in Via; da allora Bellarmino fu definito spesso come “il gesuita vestito di rosso”, in relazione all’abito cardinalizio che contrastava con la tonaca nera dei gesuiti. San Roberto fu molto partecipe della vita della Santa Sede: la difese nella contesa con la Repubblica di Venezia, che aveva abrogato la legge di esenzione del clero dalla giurisdizione civile e tolto alla Chiesa il diritto di possedere beni immobili; partecipò alle questioni concernenti il Giuramento inglese di lealtà; ebbe vari colloqui con Giordano Bruno, accusato di eresia, seppure non prese mai parte alle sedute degli interrogatori durante i quali si poteva attuare la tortura. Nel 1615 assisté alla prima fase del processo a Galileo Galilei, poiché membro della commissione vaticana che ammonì lo scienziato dal continuare ad insegnare la teoria eliocentrica: come testimoniano le sue lettere all’amico di Galileo, Paolo Antonio Foscarini, il cardinale ebbe un atteggiamento aperto verso le teorie scientifiche, ammonendolo, tuttavia, a non cercare una dimostrazione della loro esattezza, ma limitandosi a porle come ipotesi. Nonostante la salute precaria Roberto Bellarmino continuò a vivere austeramente, dedicando molto tempo alla preghiera e ai digiuni; nel 1621 gli fu permesso di ritirarsi a Sant’Andrea al Quirinale, sede del noviziato dei gesuiti, dove spirò la mattina del 17 settembre 1621. Alla sua morte il suo corpo fu deposto nella cripta della casa professa e dopo circa un anno fu posto nel sepolcro che aveva ospitato il corpo di Sant’Ignazio di Loyola. Poco dopo la sua morte la Compagnia di Gesù ne propose la causa di beatificazione che ebbe inizio nel 1627 durante il pontificato di Urbano VIII; tuttavia dovettero passare diversi secoli perché l’iter venisse concluso: Roberto Bellarmino è stato beatificato il 13 maggio 1923 da Pio XI e canonizzato il 29 giugno 1930; il 17 settembre 1931 fu nominato Dottore della Chiesa. È santo patrono dei catechisti – per aver composto il catechismo Dottrina cristiana breve – e degli avvocati canonisti. Dal 21 giugno 1923 il suo corpo riposa nella terza cappella di destra della chiesa di Sant’Ignazio di Loyola a Roma: le sue ossa sono state ricomposte e rivestite con l’abito cardinalizio mentre il volto e le mani sono state ricoperte d’argento.

san roberto bellarmino tutti i santi giorni

Nell’immagine qui sopra, si riporta il monumento funebre di San Roberto Bellarmino della Chiesa del Gesù a Roma. L’opera, collocata sopra una finta porta da cui è separata mediante una cornice su cui corre un’iscrizione, è caratterizzata al centro, entro una nicchia, dal ritratto del cardinale Bellarmino, rappresentato con le mani giunte al petto; ai lati sono due figure a rilievo, le personificazioni della Fede a sinistra, e della Religione a destra. Il monumento, realizzato tra il 1622 e il 1624, fu voluto dal cardinale Odoardo Farnese, intimo amico del Bellarmino. L’architetto Carlo Rainaldi ne ideò la struttura mentre le sculture furono affidate a Pietro Bernini che però realizzò la sola figura della Sapienza, demandando al giovane figlio Gian Lorenzo il busto del defunto e la figura della Religione. Quando nel 1841 l’architetto Antonio Sarti fu incaricato di rivestire l’abside di marmi pregiati scompose il monumento non preoccupandosi di ricomporlo alla chiusura dei lavori: realizzò una finta porta, opposta a quella che immette nella sagrestia, e su di essa collocò il busto originale; ai lati pose due rilievi realizzati da Adamo Tadolini.

san roberto bellarmino tutti i santi giorni
leggi anche
santi proto e giacinto tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 11 settembre: Santi Proto e Giacinto
san zaccaria tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 6 settembre: San Zaccaria
santi felice e adautto tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 30 agosto: Santi Felice e Adautto
santa monica tuttii i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 27 agosto: Santa Monica
sant'alessandro tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 26 agosto: Sant’Alessandro di Bergamo
sant'eustachio tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 20 settembre: Sant’Eustachio
san matteo apostolo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 21 settembre: San Matteo Apostolo
san maurizio e compagni tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 22 settembre: San Maurizio e compagni