Emergenza

Alluvione Marche, arrivano gli aiuti dall’Abruzzo

L'Abruzzo è in prima fila per dare una mano ai fratelli marchigiani. Dalle prime luci dell'alba sono partiti uomini e mezzi alla volta di Senigallia

Emergenza Marche: partita la colonna mobile regionale dell’Abruzzo, è la prima di diverse squadre di Protezione Civile in arrivo nelle zone colpite

E’ partita la colonna mobile della Protezione Civile Abruzzo nelle zone colpite dal maltempo nelle Marche.
Una sessantina di uomini con mezzi ed attrezzature idonee alla rimozione di acqua, fango e detriti. La massima concentrazione di aiuti da parte dell’Abruzzo è nella città Senigallia dove sono impegnate anche tutte le associazioni delle regioni limitrofe.
In particolare dall’Aquila è partita stamani all’alba la Pivec con 8 volontari muniti di mezzi e aiuti: trattore stradale, cisterna da 31000 litri, furgone per trasporto, materiali compreso un gruppo elettrogeno da 10kw, camion con gru, bobcat e pickup con modulo aib.
L’allerta non è cessata del tutto, il livello dell’acqua è ancora alto e l’indicazione è ancora quella di evitare gli spostamenti non necessari.
Si continua senza sosta con le ricerche dei dispersi e si lavora per fornire aiuti a sfollati e persone che hanno subito danni o hanno avuto case inagibili a causa dell’acqua e del fango. Starebbe invece tornando parzialmente attivo il servizio idrico all’interno di case e attività che era stato interrotto in varie zone da ieri mattina.

leggi anche
pierluigi biondi
Solidarieta'
Alluvione Marche, il Progetto Case dell’Aquila per gli sfollati
alluvione marche maltempo viveresenigallia
Attualita'
Marche, il racconto dai luoghi dell’inondazione: “Già tutti al lavoro per ricominciare”
alluvione marche maltempo meteo aquilano
Attualita'
Maltempo, come si scatena il temporale V-Shape che ha messo in ginocchio le Marche
alluvione marche maltempo viveresenigallia
Cronaca
Alluvione nelle Marche, 7 vittime e 3 dispersi
pivec l'aquila marche
Attualita'
Volontari Pivec L’Aquila per l’emergenza Marche: contro il fango con la solidarietà dei cittadini