Il provvedimento

Acqua non potabile a Pettorano, chiuse le fontane in centro

Pettorano, i valori di batteri coliformi ed escherichia coli rilevati nell'acqua che sgorga da due fontane risultano non conformi a quelli di riferimento. Arriva l'ordinanza del sindaco

Acqua non potabile a Pettorano sul Gizio, il sindaco ne vieta l’uso: chiuse le fontane in centro.

Acqua non potabile a Pettorano sul Gizio (L’Aquila) e il sindaco “chiude tutti i rubinetti”.
L’ordinanza di divieto di bere l’acqua è stata emanata questa mattina dal sindaco Antonio Carrara, dopo l’esito delle analisi eseguite dall’azienda regionale Arta sulle acque di due fontane pubbliche del centro storico del paese e, precisamente, in piazza Umberto I e in via Raffaele Vitto Massei.
Secondo l’Arta, i valori di batteri coliformi ed escherichia coli, rilevati nell’acqua che sgorga dalle due fontane, risultano non conformi a quelli di riferimento previsti dalla normativa, pertanto, dopo aver firmato l’ordinanza, il sindaco ha provveduto a contattare la società di gestione delle acque per gli interventi del caso.

L’acqua non potrà essere usata per bere, ma potrà essere utilizzata per gli altri usi, compreso la preparazione degli
alimenti, previa bollitura. L’ordinanza rimarrà in vigore fino al al rientro dei valori entro i limiti previsti dalla normativa vigente e alla ripetizione delle analisi da parte della Asl Avezzano Sulmona L’Aquila Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione.

leggi anche
acqua
Utili
GSA, manutenzioni urgenti a L’Aquila ovest: le zone senza acqua
commissione d'inchiesta acqua abruzzo
Abruzzo
Commissione d’inchiesta sull’acqua, eletto l’Ufficio di presidenza
sebastiani
Cronaca
Siccità, i rifugi hanno sete. Il Sebastiani raziona l’acqua
carabinieri
Cronaca
Emergenza idrica, controlli dei carabinieri contro gli sprechi e l’uso non autorizzato di acqua