Natura e traguardi

Il Parco nazionale d’Abruzzo festeggia un secolo: 100 anni di Natura protetta

Il 9 settembre del 1922 nasceva, per iniziativa privata, il Parco Nazionale d'Abruzzo. Oggi il Parco compie 100 anni: le iniziative per festeggiare la ricorrenza

9 settembre 1922 – 9 settembre 2022: il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise compie 100 anni.

Il 9 settembre del 1922 nasceva, per iniziativa privata, il Parco Nazionale d’Abruzzo. Ed oggi, 9 settembre 2022, a Pescasseroli, si festeggia la speciale ricorrenza con un ricco programma che mira a coinvolgere le comunità locali, le istituzioni, gli operatori del territorio, tutti coloro che sono legati al Parco ed a quello che ha rappresentato e rappresenta per la “Protezione delle silvane bellezze e dei tesori della Natura”. Il programma è partito questa mattona, alle 9:30, nella tensostruttura adiacente al Centro Natura del Parco, in Via Colli dell’Oro a Pescasseroli, per un convegno dedicato all’educazione ambientale, alla presenza del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, con la partecipazione del Ministero della Transizione Ecologica ed un folto panel di relatori.

Il programma è andato avanti con la festa popolare che, a partire dalle ore 16:00, prevede il tradizionale corteo storico che ha scandito le precedenti celebrazioni, accompagnato dai gonfaloni dei 24 Comuni del Parco. Il corteo dalla sede del Parco raggiungerà la Fontana San Rocco, dove l’iscrizione rupestre ricorda il luogo in cui l’Onorevole Sipari, il 9 settembre 1922, inaugurò il Parco alla presenza di autorità e popolazione locale. Qui il coro Decima Sinfonia di Pescasseroli canterà l’inedito Inno del Parco.
Il corteo farà poi tappa presso Palazzo Sipari, dove sarà scoperta una targa dedicata al fondatore del Parco e rientrerà alle ore 18:30 sempre presso il Centro Natura, per il brindisi di rito e la proiezione di un documentario dedicato al Centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e del Parco Nazionale Gran Paradiso.
Infine, dalle 20:00 in poi, festeggeremo in Piazza Sant’Antonio con Musica Folk e degustazioni.

parco nazionale d'abruzzo

Sabato 10 settembre, in contemporanea in tutti i Paesi del Parco, si svolgeranno attività di educazione ambientale e passeggiate naturalistiche gratuite, sul tema del centenario del Parco, svolte da operatori qualificati del territorio come da programma allegato. Tutte le attività saranno possibili grazie alla collaborazione delle associazioni e degli operatori turistici del territorio, nonché di alcuni sponsor che hanno voluto omaggiare il Parco di prodotti da degustare.

leggi anche
palazzo di Giulio mostra bisegna parco nazionale
Ambiente e arte
Centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, la natura e la sua anima in una mostra a Bisegna

L’augurio pubblicato sulla pagina Facebook dell’Ente PNALM

Caro Parco,
La ricorrenza di oggi è così importante che se ci fermiamo a pensare, ci tremano le gambe.
100 anni di conservazione forse per la Natura sono solo un piccolo attimo, ma per noi esseri umani e per il modo in cui agiamo, sono quasi un tempo senza fine.
36.500 giorni in cui diversi eventi hanno cambiato, stravolto e ricostruito il volto del Parco e il volto di questo territorio. La storia di donne e uomini si è intrecciata con il destino di orsi, lupi e foreste in un legame imprescindibile.
È questo connubio simbiotico tra esseri umani e Natura che oggi vogliamo celebrare, perché a volte dimentichiamo quanto la Natura è parte delle nostre vite. Non vuole essere retorica, ma forse se ne accorge solo chi è costretto a vivere in città caotiche e spesso inospitali.
Ecco allora, caro Parco, che è per questo che vogliamo ringraziarti
per la tutela che hai assicurato alla nostra infinita Natura,
per averci permesso di vivere vicino a diversi compagni di viaggio unici al mondo, come l’orso bruno marsicano, il camoscio appenninico, gli alberi di 560 anni e tanti altri ancora…
Grazie perché in un contesto storico e sociale come quello che stiamo vivendo ormai da diversi decenni, che ha visto il progressivo spopolamento delle aree montane e rurali, il nostro territorio – che ha sicuramente accusato il colpo – senza di te sarebbe stato molto peggio.
Grazie di cuore per averci permesso di portare il Mondo in questo piccolo angolo di Terra a scoprire le meraviglie del Parco e a comprendere che la coesistenza con il mondo selvatico, anche se non in termini assoluti, è ancora possibile.
Grazie perché quel continuo confronto con le comunità locali, a volte anche con toni forti, ha permesso la nascita e la crescita di una consapevolezza culturale, civica e sociale sul fatto che tutti noi siamo i custodi di un bene superiore e prezioso.
Una grande responsabilità verso di noi e verso le generazioni future.
Che altro dire se non augurarti 100 e 100 anni ancora di lavoro incessante al servizio della Natura e di tutti noi.
Caro Parco, Buon Compleanno!

leggi anche
palazzo di Giulio mostra bisegna parco nazionale
Ambiente e arte
Centenario del Parco Nazionale d’Abruzzo, la natura e la sua anima in una mostra a Bisegna
roberto santangelo
Dalla regione
Parco nazionale d’Abruzzo, sì del Consiglio regionale alle celebrazioni del Centenario
orso bruno marsicano
Informazione e prevenzione
Orso a Civita d’Antino, incontro con il Direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo: come comportarsi
roberto santangelo lucoli giardino della memoria
Ambiente
Parco nazionale d’Abruzzo, un progetto di legge per rafforzare la transizione ecologica