Eventi

Tiro dello Squadro e Fiera delle cipolle, doppio appuntamento a Civitaretenga

NAVELLI - A Civitaretenga l'antico rito del Tiro dello Squadro e la Fiera delle cipolle.

NAVELLI – A Civitaretenga l’antico rito del Tiro dello Squadro e la Fiera delle cipolle.

Un doppio appuntamento destinato a riaccendere il sapore delle cose antiche. Si tratta della Fiera delle cipolle che sarà allestita domenica 11 Settembre, a Civitaretenga, frazione di Navelli, dalle ore 08.00 alle ore 13.00 e del caratteristico “Tiro dello squadro”. Quest’ultimo si terrà alla mezzanotte del 10 settembre nelle campagne attorno al centro montano. In particolare, la fiera, che torna dopo una pausa di qualche anno, si terrà insieme alla Festa della Madonna dell’Arco. “Invitiamo tutti a partecipare a questo doppio appuntamento in quanto proprio la fiera segnava il passo per fare le scorte invernali”, ha detto il sindaco di Navelli, Paolo Federico, “mentre il Tiro dello Squadro era di buon augurio per i ragazzi che partivano a fare il servizio militare”. Nel dettaglio, la fiera, oltre alle tipiche cipolle metterà in mostra l’abbigliamento, l’artigianato, la gastronomia e gli immancabili cestini di vimini utilizzati per la raccolta dello zafferano. L’evento tanto antico quanto significativo è stato organizzato dal Comitato Feste di Civitaretenga, l’amministrazione comunale di Navelli, la Fondazione Silvio Salvatore Sarra e il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila. I festeggiamenti, con la possibilità di assaggiare prodotti enogastronomici locali inizieranno la sera del 10 settembre alle 19.30 con la cena in piazza, a seguire lo spettacolo live con il gruppo “Gli Scordati” e alla mezzanotte si terrà il caratteristico tiro dello squadro nelle campagne attorno al centro abitato. Il “tiro dello squadro”, un tempo riservato ai ragazzi che a diciannove anni venivano chiamati al servizio militare, oggi è diventato un rito di comunità. Tutti insieme si raggiunge la zona sottostante il paese con trattori e aratro, nei terreni vicino la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Qui si traccia con l’aratro la scritta “W MARIA SS” con l’aggiunta dell’anno che si festeggia: quest’anno è l’anno dei 2003. Il comitato feste 2022, formato dai giovani dell’antico borgo di Civitaretenga e promotore dell’iniziative, invita tutti a partecipare e, soprattutto, vuole attraverso la riscoperta di riti e tradizioni antiche valorizzare lo splendido borgo.