Cronaca

Tre escursionisti in difficoltà soccorsi dai Carabinieri forestali

Interventi dei Carabinieri Forestali in soccorso di tre escursionisti in difficoltà. Due giovani avevano perso il sentiero in una zona impervia delle Gole di San Venanzio. Soccorso anche un cercatore di funghi

Interventi dei Carabinieri forestali in soccorso di escursionisti in difficoltà. Tre gli escursionisti recuperati in pochi giorni, alle Gole di San Venzanzo e nel territorio di Carsoli.

La significativa presenza di turisti ed amanti della montagna è stata segnata, nei giorni scorsi, da alcune situazioni di difficoltà, prontamente risolte grazie all’intervento dei carabinieri forestali. In particolare, la pattuglia della Stazione Carabinieri Forestale di Sulmona, allertata dalla Centrale Operativa 112, è intervenuta nelle ricerche di due escursionisti, G.C. e A.B. residenti ad Udine, ma in vacanza a Vittorito (AQ), che avevano perso il sentiero su una zona estremamente impervia presso le Gole di San Venanzio (AQ). I militari, dopo averli individuati senza l’ausilio del cellulare, il cui segnale era assente, li hanno raggiunti e guidati su un sentiero più facile, fino a valle.

Anche sulla montagna di Carsoli, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Pereto (AQ) sono stati allertati per la scomparsa di un cercatore di funghi, G.S. di anni 72, che risultava disperso in località San Francesco del Comune di Carsoli (AQ). Con l’ausilio di una squadra di protezione civile, l’escursionista è stato trovato in buone condizioni fisiche, anche se stremato e assetato.
Le operazioni di recupero si sono, dunque, concluse in entrambi i casi con successo e senza spiacevoli conseguenze per i diretti interessati. In ogni caso, si raccomanda sempre, durante le passeggiate in bosco o sui sentieri di montagna, di valutare la difficoltà dei percorsi, le condizioni meteorologiche e le proprie condizioni fisiche al fine di non esporsi a pericoli.