Estate 2022

Turismo, a L’Aquila boom di presenze: piace la vacanza open air

Turismo, ancora boom di presenze a L'Aquila e dintorni: una tappa veloce, un giro in bici, una passeggiata in centro a vedere il Mammut.

Turismo flessibile, sostenibile e sicuro: grazie a queste caratteristiche intrinseche L’Aquila e il suo interno con tutto il comparto ‘open air ‘ continuano a volare. In questi anni post Covid la regione ha saputo guadagnarsi e conquistare la fiducia degli italiani e dei tanti turisti stranieri che hanno scelto la regione per trascorrere qualche giorno in tranquillità tra meraviglie artistiche, paesaggistiche e piatti indimenticabili della nostra gastronomia.

Turismo lento, ma anche all’insegna dello sport: è facile infatti in questi giorni imbattersi in tanti stranieri che hanno scelto vacanze su 2 ruote: Mountain bike o pedalata assistita alla scoperta degli scorci e dei borghi interni. Red & breakfast presi d’assalto con tutto pieno almeno fino alla fine di agosto, quando a L’Aquila ci saranno i festeggiamenti legati alla Perdonanza Celestiniana. Piace anche la città, i locali del centro storico dell’Aquila sono pieni di gente: qualcuno è di passaggio, magari con il camper, ma una tappa alla scoperta del cuore storico sta diventando quasi obbligata.

Calascio castel del monte turismo

A fare da attrattore per bambini e adulti c’è anche lo storico ‘custode’ del Forte Spagnolo: tutti pazzi per il Mammut che fa bella mostra di sé nell’ala est del Castello. Aquilani e numerosi turisti presenti in questi giorni del capoluogo abruzzese hanno infatti affollato la sala del mammut, per ammirare il magnifico esemplare di Mammuthus Meridionalis, risalente a più di un milione di anni fa e dal 1958 star assoluta del Castello Cinquecentesco. Un esemplare maschio di circa 4 metri al garrese che naturalmente attira l’attenzione di molti bambini, ma anche di adulti e studiosi. Si tratta, infatti, di uno degli esemplari meglio conservati d’Europa.

Tutti pazzi per il Mammut, boom di visitatori: oltre mille biglietti staccati

Con queste premesse sembra quasi scontata una riconferma dei dati positivi dello scorso anno che prendeva a campione le percentuali dal 2017 al 2021, contando quindi anche lo stope le difficoltà conseguenti la pandemia. La presenze di turisti italiani nel mese di agosto, dal 2017 al 2021 sono cresciute del 64,7%. Considerando il dato della Provincia dell’Aquila del 2021 rispetto al 2020 che fa registrare un calo del 6,6%, con L’Aquila capoluogo in controtendenza, con un incremento del 18,7%.

Sarà questa quindi la vera estate della ripartenza per il turismo, con la speranza, per tutti li operatori del settore di essersi lasciati finalmente alle spalle il lungo periodo di chiusure e tutte le conseguenze negative legate all’emergenza sanitaria.

turismo abruzzo
leggi anche
tratturo magno transumanza
L'evento
Alla riscoperta del Tratturo Magno, il convegno: verso il turismo del futuro
parco sirente velino francesco d'amore
Attualita'
Parco Sirente Velino, prima fase CETS verso il turismo sostenibile: arriva la certificatrice dall’Unione Europea
turismo estate
La ripartenza
Estate 2022, riparte il turismo: i rincari non fermano le vacanze
regione abruzzo
Dalla regione
Abruzzo, oltre 7 milioni di euro per strade, emergenza Covid e turismo
Roccaraso
Turismo
Boom di presenze in montagna, Roccaraso nella classifica delle mete più amate
centro storico l'aquila panorama
Comune dell'aquila
Parcheggi rosa, nuove aree a L’Aquila per donne in gravidanza e famiglie con bambini
nuove mappe l'aquila città dei quarti
Turismo e servizi
Nuove mappe L’Aquila Città dei Quarti: strade, attività e attrazioni per accompagnare il turista
turismo abruzzo
Estate 2022
Turismo Abruzzo da record: mezzo milione di turisti in regione