Cultura

Tutti i Santi giorni, 1° agosto: Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Sant'Alfonso Maria de’ Liguori per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 1° agosto.

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 1° agosto.

Il 1° agosto si ricorda Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Sant’Alfonso nacque a Marianella nei pressi di Napoli, il 27 settembre del 1696, da Giuseppe De’ Liguori e Anna Maria Caterina Cavalieri, in una famiglia appartenente alla nobiltà locale. Sin da piccolo fu affidato a precettori di alto rango, tra cui il pittore Francesco Solimena che gli insegnò i rudimenti dell’arte in cui, successivamente, Alfonso diede prova di abilità. Fu accettato solo dodicenne all’Università di Napoli e, conseguito il dottorato in diritto civile e canonico, cominciò a esercitare l’avvocatura già all’età di sedici anni, grazie a una speciale dispensa del Viceré. Contemporaneamente il giovane frequentò la Confraternita dei Dottori presso l’Oratorio dei Filippini, occupandosi di visitare e assistere i malati dell’ospedale degli Incurabili, e avviarsi verso i voti religiosi. Tuttavia, questa decisione fu osteggiata dal padre che gli aveva combinato il matrimonio con una lontana parente. A seguito di una cocente delusione professionale Sant’Alfonso, il 27 agosto del 1723, depose la sua spada da cavaliere ai piedi della statua della Madonna della Mercede ed entrò in seminario. Ordinato sacerdote il 17 dicembre del 1726, assecondò i desideri paterni rinunciando all’Ordine dei Filippini e divenne sacerdote diocesano. La sua predicazione non si limitò tra le mura delle chiese, ma scese nelle strade attraverso le cosiddette “Cappelle serotine”, delle riunioni serali in cui veniva spiegato il Vangelo con modi semplici. Nel 1732 il Santo lasciò Napoli per ritirarsi a Scala, paesino del salernitano in cui fondò la Congregazione del Santissimo Redentore o Redentoristi, approvata nel 1749 da Papa Benedetto XIV. Negli anni successivi, Alfonso si dedicò alla stesura di numerose opere ascetiche, dogmatiche, morali ed apologetiche, tra cui la Theologia moralis e La pratica del confessore; fu anche compositore di molte canzoni in lingua italiana e dialettale, tra cui la famosissima “Tu scendi dalle stelle”. Nel 1762 fu consacrato vescovo di Sant’Agata de’ Goti da Papa Clemente XIII, ma nel 1775, a causa di una grave forma di artropatia che gli incurvò la spina dorsale, fu costretto ad abbandonare l’incarico. Si trasferì nella casa dei Redentoristi a Nocera de’ Pagani, e qui rimase fino alla morte avvenuta il 1° agosto del 1787. Sant’Alfonso fu beatificato nel 1816 e canonizzato nel 1839; Pio IX lo proclamò nel 1871 Dottore della Chiesa mentre Pio XII nel 1950 gli conferì il titolo di “celeste Patrono di tutti i confessori e moralisti”. Le sue spoglie riposano nella Basilica di San Lorenzo fuori le mura a Roma.
Dal punto di vista iconografico, Sant’Alfonso de’ Liguori è raffigurato nella caratteristica postura ricurva conferitagli dalla malattia, con gli attributi del baculo pastorale, il Crocifisso nella mano sinistra, indicato con l’indice destro.

Sant'Alfonso Maria de’ Liguori tutti i santi giorni
leggi anche
Sant'Ignazio di Loyola tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 31 luglio: Sant’Ignazio di Loyola
san pietro crisologo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 30 luglio: San Pietro Crisologo
santa marta tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 29 luglio: Santa Marta
santi nazario e celso tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 28 luglio: Santi Nazario e Celso
san domenico di guzman tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 8 agosto: San Domenico di Guzman