Cronaca

Sparatoria davanti al bar, un morto e un ferito

Sparatoria davanti a un bar di Pescara: un morto e un ferito grave.

Sparatoria davanti a un bar di Pescara: un morto e un ferito grave.

È di almeno un morto il bilancio provvisorio della sparatoria di stasera davanti ad un bar di Pescara, all’angolo tra Via Ravasco e la Strada Parco, a poca distanza dal centro cittadino: a terra oltre la zona recintata dalle forze dell’ordine si vede un lenzuolo che copre un corpo. Secondo quanto si è saputo un ferito grave è stato trasportato in ambulanza all’ospedale cittadino.  L’allarme sarebbe stato dato da un negoziante che ha chiamato i soccorritori. Sul posto ci sono 118, polizia e carabinieri che hanno delimitato l’area.

Le vittime della sparatoria nel bar di Pescara sono italiane, la conferma viene dagli inquirenti. Il ferito è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale di Pescara in condizioni disperate. Il corpo della vittima è invece ancora a terra tra i tavolini, coperto da un lenzuolo. A sparare secondo alcune prime ricostruzioni sarebbero state due persone, forse con il volto coperto. Sul posto sono arrivati il questore di Pescara Luigi Liguori e il dirigente della Mobile Gianluca Di Frischia, nonchè il sindaco Carlo Masci. Il fatto è avvenuto in una zona residenziale a poche centinaia di metri dal centro della città, vicino ad un parco.

leggi anche
sparatoria pescara
Cronaca
Sparatoria Pescara, gravissimo il ferito
sparatoria pescara
Cronaca
Sparatoria Pescara, si segue una pista
sparatoria pescara
Cronaca
Sparatoria Pescara, niente funerali per l’architetto ucciso