Riconoscimenti

Alla Polizia di Stato la cittadinanza onoraria della città di Sulmona: la consegna del Prefetto Lamberto Giannini

Un'onorificenza speciale per la Polizia di Stato di Sulmona: la cittadinanza onoraria consegnata direttamente dal Prefetto Lamberto Giannini, direttore generale della Pubblica Sicurezza.

Un’onorificenza speciale per la Polizia di Stato di Sulmona: la cittadinanza onoraria consegnata direttamente dal Prefetto Lamberto Giannini, direttore generale della Pubblica Sicurezza.

Alla Polizia di Stato è stata attribuita la cittadinanza onoraria della città di Sulmona nel corso di una cerimonia tenutasi stamani nel complesso della Santissima Annunziata di Sulmona (AQ). Il prestigioso riconoscimento è stato concesso in occasione della ricorrenza del 100° anniversario dell’istituzione del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza.
“Per l’eccezionale dedizione, altruismo e alto senso del dovere dimostrati a difesa della legalità e per la sicurezza del territorio di Sulmona, in 100 anni di attività del Commissariato di Pubblica Sicurezza” sono alcune delle motivazioni che hanno portato il Consiglio a conferire, con voto unanime, la cittadinanza onoraria della città di Sulmona, interpretando in tal modo il senso di riconoscenza della società civile per l’attività a favore della comunità, che vede impegnati le donne e gli uomini della Polizia di Stato in servizio in quei territori.

Le motivazioni complete del conferimento della cittadinanza onoraria sono state lette dal sindaco di Sulmona Gianfranco Di Piero che, davanti all’Assemblea civica riunita in seduta solenne, ha consegnato la pergamena contenente l’attestato della cittadinanza onoraria nelle mani del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, il Prefetto Lamberto Giannini, che nel suo intervento ha sottolineato: “è per me un grande motivo d’orgoglio quando il territorio sente e riconosce questo impegno della Polizia di Stato, delle Forze dell’Ordine al servizio dei cittadini. Questo riconoscimento è tanto più importante, tanto più apprezzato vedendo e percependo l’importanza di questa città. È una città che ha una grande storia, è una città che ha un grandissimo patrimonio culturale, di cui è orgogliosa”.
Il Capo della Polizia ha infine concluso: Noi ci siamo, ci saremo e vogliamo fare un lunghissimo tratto di strada insieme alla città di Sulmona a cui siamo legati, a cui vogliamo bene e che ringraziamo per l’onore che ci ha fatto”.

Al termine degli interventi, il presidente del Consiglio Comunale Gerosolimo ed il sindaco Di Piero hanno donato al Capo della Polizia il sigillo del Re Ladislao, simbolo della città di Sulmona, un prestigioso volume contenente gli “Atti del bimillenario Ovidiano”. Alla cerimonia erano presenti: il Prefetto Cinzia Torraco, il Questore Enrico De Simone ed il Vescovo di Sulmona Fusco Michele.
Prima della cerimonia, il Capo della Polizia Giannini si è recato presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sulmona, dove ha rivolto, alla presenza dei rappresentanti sindacali provinciali e dell’A.N.P.S. sezione di Sulmona, un saluto ed un ringraziamento per la quotidiana attività svolta per la comunità, ad una folta rappresentanza del personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’interno, in servizio nei territori della Valle Peligna.

leggi anche
vacanze e furti
Attualita'
Vacanze: come evitare i ladri in casa, i consigli della Polizia
polizia telelaser controlli
Cronaca
Eccessi di velocità sulle strade di montagna, proseguono i controlli della Polizia
Marcello Roselli
Attualita'
Marcello Roselli, il comandante della Polizia Stradale in pensione dopo 40 anni di attività
polizia e consultorio familiare
Sicurezza stradale, la nuova collaborazione
Sicurezza stradale, Polizia e Consultorio familiare insieme
polizia sulmona Taser
Sicurezza
Polizia, arriva il taser anche per il Commissariato di Sulmona