Giudiziaria

Rigopiano, le cause della valanga: la perizia in mano ai tecnici

Rigopiano, dovrà essere consegnata entro la giornata di domani la perizia per far luce sulle cause scatenanti la valanga

Rigopiano, sarà consegnata nella giornata di domani la perizia ai tecnici per far luce sulle cause che hanno provocato la valanga.

È prevista per domani la scadenza dei termini per il deposito della perizia su Rigopiano da parte del pool di esperti nominati dal gup Gianluca Sarandrea, che dovrà giudicare, con il rito abbreviato, i 30 imputati del processo per i 29 morti sotto le macerie dell’hotel di Farindola, spazzato via da una valanga il 18 gennaio 2017. A scriverlo è il quotidiano regionale ‘Il Centro’, come riporta l’ANSA. Daniele Bocchiola, Claudio e Marco Di Prisco e Giovanni Menduni, tutti del Politecnico di Milano, dovranno depositare al giudice le loro conclusioni sui quesiti posti in relazione alla tragedia per accertare le cause della valanga. Il tema centrale resta uno solo: quanto hanno inciso le diverse scosse di terremoto di quella mattina sul distacco della valanga.

In base ad una recente sentenza del Tribunale di Milano, che ha respinto il ricorso di indennizzo intentato contro una
compagnia assicurativa dalla società proprietaria dell’albergo, la valanga non fu innescata dalle scosse di terremoto. La Procura di Pescara ha fatto acquisire ufficialmente dalla polizia giudiziaria la sentenza di Milano per depositarla alla prossima udienza.
La discussione sul deposito della perizia si terrà il prossimo 26 ottobre.

leggi anche
Rigopiano
La prima sentenza
Rigopiano, la valanga non fu provocata dal terremoto
Rigopiano
Cronaca
Rigopiano, rubano tre giochi da tavolo dai resti dell’Hotel: arrestati
RIGOPIANO
Cronaca
Rigopiano, un esperto in più per la perizia da depositare entro fine marzo
RIGOPIANO
Attualita'
Rigopiano, lo studio che smonta la correlazione tra valanga e terremoto
rigopiano
L'anniversario
Rigopiano, il processo: “Non si può dare sempre la colpa alla natura”
RIGOPIANO
Il consiglio regionale
Rigopiano, un giardino della memoria: 29 cubi dorati in ricordo delle vittime