Calcio

L’Aquila 1927, Lo Re: “Incito la piazza a seguire la squadra come fatto finora”

Dopo la nota ufficiale de L'Aquila 1927, arriva il commento dell'ormai ex tecnico rossoblù Sergio Lo Re: "Ringrazio, anche a nome di mio fratello, i tifosi per i numerosi messaggi. Incito la piazza a seguire la squadra come hanno fatto fino ad ora."

Dopo la nota della società L’Aquila 1927 con la quale si è interrotto ufficialmente il rapporto di lavoro con il tecnico Sergio Lo Re, arrivano proprio le parole dell’ormai ex allenatore rossoblù ai microfoni de IlCapoluogo.it.

Cinque i mesi trascorsi a L’Aquila, con una promozione in Serie D sfumata nella finale dei play off nazionali contro il Chisola, ma soprattutto con un gran lavoro svolto dal punto di vista tecnico e umano. La nostra riflessione a riguardo era già arrivata nella giornata di ieri (L’Aquila 1927: via Lo Re. Errare humanum est, perseverare… – Il Capoluogo), ora il commento di Lo Re.

“Vorrei ringraziare tutti i tifosi, anche a nome di mio fratello, per i numerosi messaggi sia pubblici che privati che ci hanno inviato e farò sempre il tifo per L’Aquila. In cinque mesi, ho vissuto probabilmente l’esperienza calcistica più bella della mia vita, grazie ai tifosi e allo spettacolo meraviglioso che si è visto allo stadio con quasi 4000 persone.”

“Se il mio sacrificio è servito per il bene de L’Aquila – ha proseguito l’ex tecnico rossoblù – è giusto così. Sicuramente la parte aquilana della società sta operando per il bene della squadra, perché L’Aquila 1927 è un patrimonio della città e va salvaguardato di fronte a tutto e tutti. Incito la piazza a seguire la squadra come hanno fatto fino ad ora.”

[Foto: L’Aquila 1927]

leggi anche
Giulianova - L'Aquila 1927 Finale Play Off
Calcio
Giulianova – Notaresco, salta l’accordo per il titolo in serie D
l'aquila 1927 domanda ripescaggio serie d
Sport
L’Aquila 1927, presentata domanda di ripescaggio in Serie D