Quantcast
Estate 2022

Borgo Universo 2022, street artist e scultori ad Aielli

AIELLI - Edizione 2022 per Borgo Universo: nuovi murale, street art e sculture.

AIELLI – Edizione 2022 per Borgo Universo: nuovi murale, street art e sculture.

Si è svolta oggi mercoledì 22 Giugno la Conferenza stampa di presentazione della 6° edizione del festival Borgo Universo presso la sala stampa della Camera dei Deputati a Montecitorio. Hanno partecipato Enzo Di Natale sindaco di Aielli (AQ) insieme alla S.E. Ambasciatrice Palestinese Abrer M.B. Odeh., Resp. Cultura per Ambasciata Palestina Odeh Amarneh e M.Mazzulli curatrice del Simposio di Scultura. Quella presentata è un’edizione unica e con tantissime novità rispetto agli anni passati. Borgo Universo 2022 amplia la proposta artistica e ad affiancare la street art con 3 nuovi murales nasce un Simposio di scultura che si svolgerà dal 23 luglio al 4 agosto, durante il quale, con il patrocinio delle Accademie di Belle Arti di Brera, Carrara e Firenze, 8 scultori e scultrici lavoreranno il marmo, realizzando sculture che arricchiranno il museo a cielo aperto. Durante il periodo del Festival verranno proposti molti contenuti musicali, spettacoli teatrali, laboratori e sarà possibile partecipare alle attività della Torre delle Stelle. Inoltre, dal 29 al 31 luglio 2022, in collaborazione con l’ambasciata palestinese in Italia e l’Università di Betlemme, si organizza Borgo Universo for Palestina, festival di integrazione dei popoli. Insomma l’arte di Aielli diventa esempio internazionale di rigenerazione di un territorio e veicolo di cambiamento e rinnovamento per l’intera Marsica. La nostra storia, la nostra esperienza è arrivata oggi nella capitale diffondendosi sempre di più su tutto il territorio nazionale e non solo. Un altro nuovo passo importante per noi e per il nostro Abruzzo.

borgo universo 2022 aielli
leggi anche
Aielli linea verde
Territorio
Linea Verde ad Aielli, alla scoperta del museo a cielo aperto
aielli extra local enzo di natale
L'intervista
eXtra Local, Aielli: la ricetta per un turismo di qualità