Quantcast
L'Aquila 1927: 1-1 in finale, sale il Chisola - Il Capoluogo
Calcio

L’Aquila 1927: 1-1 in finale, sale il Chisola

Termina 1-1 la finale di ritorno dei play off nazionali tra Chisola e L'Aquila: non è abbastanza per i rossoblù di mister Sergio Lo Re per salire in Serie D. In rete per L'Aquila Carbonelli, pari su rigore dei locali con Negro.

Termina 1-1 la finale di ritorno dei play off nazionali tra Chisola e L’Aquila 1927: non è abbastanza per i rossoblù, che non riescono ad agguantare la promozione in Serie D proprio arrivati all’ultimo step.

Tante le assenze per mister Sergio Lo Re: cinque, in totale, gli squalificati, Scognamiglio, Ponzi, Meo, Romanucci e Shiba. Schierato Basile, classe 2002, dal primo minuto; titolari Di Norcia, Colombatti e Saurino. Panchina per Di Ruocco: febbre in settimana per lui e Saurino, non al top.

8’, grande chance per il Chisola: sugli sviluppi di un angolo, la palla arriva a Russo che, davanti la porta, calcia a botta ma sicura, ma vede De Chirico respingere. Piove sul bagnato per i rossoblù: al 16’, Saurino è costretto a uscire per infortunio. L’Aquila si ritrova senza punte e con un’altra pesante assenza. Si dovrà attendere il 43’ per un’altra azione degna di nota: rimessa laterale, palla a Massetti che cerca di beffare Marcaccini, ma l’estremo difensore avversario respinge, sfera sui piedi di Carbonelli, ma il suo tentativo è debole e il portiere locale blocca senza problemi. Fine primo tempo, risultato parziale 0-0.

2’ della ripresa, ancora problemi per L’Aquila: fallo su D’Ercole, che in un primo momento sembra poter proseguire, ma poi si riaccascia a terra ed è costretto ad uscire. 8’, Menon ha una grande possibilità per portare in vantaggio il Chisola, ma da posizione defilata non trova la porta. Tre minuti dopo, Rizq si infila bene tra due, grandissima parata di De Chirico. 22’, Tempestilli indietro per Di Norcia, tiro potente, ma centrale, Marcaccini stringe tra le braccia la sfera. Ma, quattro minuti dopo, la partita si sblocca: cross di Colombatti, sponda di Pejic e colpo vincente di Carbonelli che infila in porta. 32’, Chisola vicino al pareggio: Zeni mette in mezzo per Rizq, De Chirico si oppone, sugli sviluppi palla in corner. Quattro minuti più tardi, però, i padroni di casa trovano il pari: fallo di Carbonelli in area, rigore assegnato al Chisola; sul dischetto si presenta Negro, che non sbaglia. Nient’altro da aggiungere fino al termine dell’incontro. Risultato finale, 1-1.

 

 

L’AQUILA 1927: De Chirico, Colombatti, D’Ercole, Saurino (19’ st Mantini), Tempestilli, Di Norcia, Carbonelli (3’ st Di Ruocco), Massetti, Pejic, Brunetti, Basile (42’ st Di Francesco). A disp.: Mariani, Ziroli, Di Francesco, Montorselli, Florindi, Mantini, Di Ruocco. All. Sergio Lo Re.

 

CHISOLA: Marcaccini, Dagasso, Russo, Grancitelli, Germinario, Rizq (40’ st Degrassi), Menon (42’ st Berutti), Cristiano, Sardo (19’ st Negro), Bellucca (29’ st Zeni), Perotti (47′ st Garcetti). A disp.: Roscio, Geraci, Bolla, Pesce. All. Marcello Meloni.

 

ARBITRO: Daniele Benevelli (Modena).

 

ASSISTENTI: Andrea Romagnoli (Albano Laziale), Salvatore Barbanera (Palermo).

 

QUARTO UOMO: Piletti (Crema).

 

AMMONITI: Bellucca, Rizq, Carbonelli, Colombatti, Pejic, Perotti, Di Francesco.

 

ANGOLI: 7-4.

 

RECUPERO: 2’ pt, 7′ st.

leggi anche
l'aquila 1927 claudia giannone ed eleonora falci a nonsolocalcio
#nonsolocalcio
L’Aquila 1927, tempo di bilanci: certezze, analisi e ipotesi per il futuro a #nonsolocalcio