Quantcast
Pescina si candida a Capitale italiana della Cultura 2025 - Il Capoluogo
Candidatura

Pescina si candida a Capitale italiana della Cultura 2025

La città di Pescina si candida a Capitale italiana della Cultura 2025.

La città di Pescina si candida a Capitale italiana della Cultura 2025.

“L’inserimento della Città di Pescina nella lista dei candidati a “Capitale della Cultura 2025″ non è solo un atto formale – ha dichiarato il sindaco Mirko Zauri – ma un atto possibile, dopo la vittoria di Procida per questo 2022. Infatti la cultura non può essere rappresentata solo dai grandi centri, sì ricchi di storia – ha proseguito Zauri – ma anche di cospicue risorse di promozione della stessa, mentre va data maggiore dignità ai centri minori, specie nelle aree interne per la loro storia e cultura secolare”.
“Infatti la Città di Pescina 
– ha sottolineato – la Presidente del Centro Studi IS, Tiziana Cucolopuò vantare un prestigioso passato, non solo della nostra Regione ma internazionale, avendo dato i natali a personaggi illustri come il Cardinale Giulio R.Mazzarino ed allo scrittore Ignazio Silone, con il varo dello stesso Parco Letterario intitolato a quest’ ultimo, proprio in un fecondo 2022. Inoltre – ha concluso la Presidente – con il livello nazionale si completerebbe una valorizzazione di decenni, messa in campo dalla stessa Regione Abruzzo, con la promozione del suo Premio Internazionale dedicato all’autore di romanzi senza tempo, come Fontamara e Vino e Pane, che rivivrà nello stesso evento: “L’UOMO DAL CUORE INCORROTTO”, promosso nella Città di Zurigo, in Svizzera, dal 1 al 3 luglio prossimi. Un ricco programma per il 2022/23 (sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale), che vedrà tra l’altro un Docufim sul giovane Silone, ricordando anche un altro eminente figlio di Pescina, Alfredo Proia, giornalista cattolico e già produttore cinematografico. La stessa Casa Museo Giulio R. Mazzarino, con il Presidente del suo direttivo, Franco F. Zazzara, ha svolto un intenso lavoro di promozione di questo illustre personaggio di statura europea, di cui quest’anno ricorrono i 420 anni dalla sua nascita, nella Città di Pescina. Quest’ultima, accanto a questi due giganti della storia e letteratura internazionale, intende valorizzare altre figure di rilievo della sua epopea, come lo scultore G. Artusi Canale, sostenuto proprio dalla famiglia Mazzarino, per affermarsi nella grande Roma papale dell’epoca. Un grande patrimonio storico, culturale, ma anche sociale ed economico da valorizzare, ancor più con tutto il tessuto delle associazioni locali e dell’intera Marsica, come volano di crescita e di sviluppo condiviso, sostenibile ed equo. La cultura come promozione dei valori Immortali della Pace, Tolleranza e Dialogo tra stati, popoli e religioni diversi, vitali oggi più che mai con i venti di guerra, che spirano nel vecchio continente europeo. ‘Cultura: L’Urlo degli uomini in faccia al loro destino’, scriveva Albert Camus, amico di Silone: alfieri del pensiero libertario”.

leggi anche
casa museo mezzanino epigrafe giornalista Buccella
Cultura ed eventi
Casa Museo Mazzarino Pescina, un’epigrafe in memoria del giornalista Giuseppe Buccella
parco letterario Ignazio Silone convenzione
Cultura e promozione del territorio
Pescina, nasce il Parco Letterario Ignazio Silone
casa natia ignazio silone pescina
Eventi
Pescina, si inaugura la Casa museo di Ignazio Silone
Ignazio Silone
Eventi
Pescina omaggia Ignazio Silone a Zurigo