Quantcast
Tutti i Santi giorni, 14 giugno: Sant'Eliseo - Il Capoluogo
Cultura

Tutti i Santi giorni, 14 giugno: Sant’Eliseo

Sant'Eliseo per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 14 giugno.

Sant’Eliseo per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 14 giugno.

Il 14 giugno si commemora Sant’Eliseo. Il ciclo narrativo che riguarda Sant’Eliseo è riportato dalla Bibbia nel Secondo Libro dei Re. Era figlio di Safàt, a sua volta figlio di Abel-Mecolà, e divenne discepolo di Elia dopo che questi ricevette una profezia sul Monte Oreb, nella quale Dio gli disse di aver scelto proprio Eliseo come suo erede spirituale. Lungo la strada che dal Sinai conduceva a Damasco, il profeta andò incontro a Eliseo e lo trovò che stava arando: aveva davanti a sé dodici paia di buoi e conduceva la dodicesima coppia. Allora Elia lo raggiunse e gli gettò addosso alle spalle il suo mantello, in segno di presa in carico della sua persona; Eliseo comprese il gesto e chiese solo di poter salutare i suoi genitori, disposto a rinunciare a tutto per rispondere alla chiamata del profeta. Prese poi un paio di buoi e li immolò; con il legno dell’aratro e gli strumenti del tiro ne fece cuocere le carni e le distribuì al suo popolo. Poi partì e seguì Elia, di cui fu il principale discepolo finché questi non venne rapito in cielo, su un cocchio infiammato, sulla strada per Gerico. Grazie al mantello del suo maestro, che egli aveva fatto in tempo a trattenere sulla terra, Eliseo attraversò il fiume Giordano, giunse in città dove fu riconosciuto come il vero erede di Elia, e compì numerosi miracoli. Il primo riguardò una povera vedova indebitata cui i creditori minacciavano di portare via i figli: il profeta prima la esortò a chiedere in prestito molti vasi, poi moltiplicò l’olio e invitò la donna a riempirli tutti con l’unico orcio che aveva in casa. II secondo miracolo fu per una facoltosa donna di Sunem, che si mostrò generosa verso Eliseo: fu guarita dalla sterilità e partorì un figlio che però, in età adolescenziale, si ammalò e morì; il Santo lo richiamò in vita e lo restituì all’affetto della madre. Il terzo prodigio racconta della guarigione dalla lebbra di un famoso generale siro di nome Naamàn: avendo sentito parlare delle sue virtù taumaturgiche, si mise in viaggio e raggiunse Eliseo, che lo spinse a bagnarsi nel fiume Giordano, da cui ne emerse guarito. I miracoli di Sant’Eliseo rivelano la vicinanza e la benedizione di Dio verso tutte le persone giuste, a qualunque popolo appartengano. Il profeta morì verso il 790 a.C., e venne sepolto nei pressi di Samaria, dove ai tempi di San Girolamo esisteva ancora il suo sepolcro. Le sue reliquie sono conservate nel Monastero copto di San Macario il Grande a Wadi El Natrun in Egitto.

sant'eliseo tutti i santi giorni

Nell’iconografia tradizionale Sant’Eliseo viene raffigurato calvo, spesso accompagnato dal suo maestro, il profeta Elia. Gli attributi che lo accompagnano sono legati al racconto agiografico e sono il mantello, l’acqua e il sale – la tradizione vuole che rese potabile l’acqua di Gerico con una manciata di sale – l’olio e le pentole del succitato miracolo della vedova.

leggi anche
san massimo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 10 giugno: San Massimo, patrono dell’Aquila
san medardo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 8 giugno: San Medardo
san roberto tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 7 giugno: San Roberto di Newminster
san francesco caracciolo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 4 giugno: San Francesco Caracciolo
santi marcellino e pietro
Cultura
Tutti i Santi giorni, 2 giugno: Santi Marcellino e Pietro
san vito tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 15 giugno: San Vito
san quirico e santa giuditta
Cultura
Tutti i Santi giorni, 16 giugno: San Quirico e Santa Giulitta
san giovanni da matera
Cultura
Tutti i Santi giorni, 20 giugno: San Giovanni da Matera
san luigi gonzaga tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 21 giugno: San Luigi Gonzaga