Quantcast
Pazienti cronici, Asl1 ed Enel X insieme per la telemedicina: il servizio innovativo di assistenza - Il Capoluogo
Sanita' e novita'

Pazienti cronici, Asl1 ed Enel X insieme per la telemedicina: il servizio innovativo di assistenza

Pazienti cronici, Asl1 ed Enel insieme per la telemedicina. L'innovativo servizio per seguire da remoto pazienti cronici affetti da Covid19 e pazienti che devono seguire cure palliative.

Pazienti cronici, Asl1 ed Enel insieme per la telemedicina. Ecco l’app Smart Axistance RPM: l’innovativo servizio di telemedicina per seguire da remoto pazienti cronici affetti da Covid19 e pazienti che devono seguire cure palliative.

Grazie all’intesa siglata tra la Asl1 Abruzzo ed Enel X i pazienti di L’Aquila, Sulmona e Avezzano possono usufruire di Smart Axistance RPM (Remote Patient Monitoring), servizio innovativo di telemedicina che permette alle strutture sanitarie pubbliche e private di seguire da remoto i pazienti cronici affetti da Covid19 in isolamento fiduciario e, ora, anche quelli che devono seguire cure palliative. Una soluzione di medicina digitale che mette sempre più al centro del processo di cura il paziente, fornendo al medico e al personale sanitario i più avanzati strumenti digitali di misurazione, diagnosi e cura delle patologie. La soluzione ha l’obiettivo non solo di ridurre la pedonalità nelle strutture sanitarie, con conseguente decongestionamento della rete ospedaliera, ma anche di minimizzare i contatti tra
malati e operatori sanitari, nel caso di gestione di pazienti affetti da Covid19, e al contempo garantire un monitoraggio costante e alla portata di tutti, attraverso l’utilizzo di una semplice applicazione compatibile con smartphone e tablet iOS, Android e Huawei.

leggi anche
telemedicina
Sanita'
Coronavirus e telemedicina, quando è importante la diagnosi da casa

“Siamo lieti di mettere a disposizione della Asl1 Abruzzo una soluzione all’avanguardia come Smart Axistance RPM – dichiara Alberto Piglia, Head of e-Health di Enel X – Uno strumento innovativo e al contempo semplice, con cui viene rafforzato il legame sempre più stretto tra tecnologia, innovazione ed eccellenze della medicina”. Il programma prevede che attraverso l’app Smart Axistance RPM, collegata ai dispositivi di diagnostica wireless forniti dalle strutture sanitarie di riferimento, i pazienti possano inviare ogni giorno a medici e infermieri, da casa, i dati sui propri parametri clinici: temperatura, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno nel sangue, glicemia, pressione arteriosa. I pazienti possono consultare lo storico di tutte le misurazioni e visualizzarne i trend, ricevere notifiche per
l’assunzione dei farmaci, appuntamenti, televisite, aggiornamenti su obiettivi e superamento delle soglie di determinati valori con possibilità di essere contattati in videochiamata dal personale della sanità regionale nel caso di criticità o per televisite di controllo periodiche.

leggi anche
telemedicina
Sanita'
Telemedicina, paziente con Parkinson assistito in Albania dal San Salvatore