Quantcast
L'aquila

Giunta comunale L’Aquila, il toto nomi tra continuità e novità

L'AQUILA - Dopo la rielezione, il sindaco Biondi ha indicato tempi stretti per la nuova Giunta comunale. I consiglieri sulla rampa di lancio.

L’AQUILA – Come sempre, all’indomani dell’elezione, parte il toto nomi per la nuova squadra di governo. Dopo la rielezione, il sindaco Biondi ha indicato tempi stretti per la nuova Giunta comunale, ma bisogna fare i conti con gli appetiti e le ambizioni. I consiglieri sulla rampa di lancio.

“Per la Giunta comunale vedremo nelle prossime ore, ma abbiamo un quadro semplificato di rapporto tra le liste, quindi in tempi rapidi arriveremo all’individuazione dei componenti dell’esecutivo”. Così il sindaco Pierluigi Biondi nell’incontro di martedì mattina a Palazzo Fibbioni a cui hanno partecipato i leader del centrodestra e delle forze civiche, all’indomani della riconferma arrivata, lo ricordiamo, al primo turno delle elezioni amministrative. Tempi stretti, quindi, anche se naturalmente ci sarà prima da varare il nuovo Consiglio comunale. A seguire, quindi, l’assegnazione delle deleghe, secondo – appunto – il risultato conseguito dalle liste, prima tra tutte quella di FdI, che con il 20,47% si aggiudica 7 seggi; 4 quelli della Lega (12,53%), 3 per L’Aquila Futura (8,44%), e 2 per Forza Italia, Civici e indipendenti per Biondi e L’Aquila al Centro.

Oltre al sindaco Biondi, 9 i posti disponibili in Giunta, se il primo cittadino vorrà confermare la struttura attuale.
Stando così le cose, naturalmente FdI chiederà almeno tre assessori, mentre la Lega dovrebbe aggiudicarsi due deleghe. Un assessore a testa, infine, per gli altri partiti della coalizione. Dando per buona l’ipotesi che molti degli assessori potranno essere scelti all’interno del Consiglio comunale, proprio per dare coerenza alle preferenze espresse dagli elettori, e che molte potranno essere le battaglie politiche che si consumeranno nelle stanze dei bottoni, per FdI sulla rampa di lancio ci sono Raffaele Daniele, Vito Colonna ed Ersilia Lancia, due conferme e una new entry.
Raffaele Daniele, vice sindaco uscente, ha ottenuto un plebiscito popolare con le sue 1150 preferenze e potrebbe richiedere il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale o, di nuovo, il ruolo da Vice Sindaco. Essendo stato eletto come ‘indipendente’ nello stesso partito del sindaco, dovrà riuscire ad affermare la volontà popolare sulle logiche politiche della distribuzione delle cariche da manuale Cencelli.

La carica di vicesindaco, infatti, insieme a quella di presidente del Consiglio Comunale, potrebbe rientrare nel ventaglio di scelta dei due candidati più votati: Roberto Santangelo e Raffaele Daniele. Quest’ultimo, vice sindaco in quota Udc negli ultimi 3 anni del primo governo Biondi, potrebbe ambire a proseguire la sua attività politica, nell’ottica della continuità, pur essendo stato eletto anche lui nelle fila di Fdi.

Nel Carroccio, rimasta fuori l’uscente assessore Fabrizia Aquilio, i due incarichi da assessore potrebbero essere conferiti dai vertici del partito a Fabrizio Taranta e Francesco De Santis (terzo più votato della Lega con 521 preferenze), Capo gruppo uscente, nonché vice presidente nazionale dei Giovani della Lega, braccio armato del Carroccio in tutte le competizioni elettorali degli ultimi 5 anni in Abruzzo e leale collega di Luigi D’Eramo ed Emanuele Imprudente. La più votata in casa Lega, Laura Cucchiarella, potrebbe ricoprire il ruolo di presidente di Commissione e l’unico consigliere eletto a Paganica, Daniele Ferella, svolgere il ruolo di Capo Gruppo in Consiglio.

Per quanto riguarda le altre liste, che quindi dovrebbero aggiudicarsi un singolo assessore, ci sarebbero Maria Luisa Ianni per Forza Italia, assessore uscente, che nell’ottica della continuità potrebbe essere indicata nuovamente nella squadra di governo del Biondi Bis. Valida l’ipotesi di un ripescaggio di Giorgio De Matteis, già vice presidente del Consiglio Regionale.

La lista L’Aquila al Centro, del senatore Quagliariello e dell’ex assessore Mimmo Srour, potrebbe esprimere come assessore Daniele D’Angelo.

Per la lista Civici e Indipendenti per Biondi il nuovo assessore potrebbe essere Rinaldo Tordera, già direttore generale di Carispaq, poi direttore generale della Asl 1 ed ora ‘uomo dietro le quinte’ di questa lista civica per Biondi.

Capitolo a parte per L’Aquila Futura che con Roberto Santangelo, vice presidente del Consiglio Regionale, esprime il nuovo Mister preferenze 2022, il più votato in assoluto tra tutte le liste con 1196 preferenze. Santangelo, come detto, potrebbe richiedere la carica di Presidente del Consiglio, liberando quindi un posto in Giunta, ma visto il risultato straordinario della lista (8,44%) potrebbe non accontentarsi e richiedere anche l’assessore. Magari un Bignotti Bis. Insomma c’è ancora qualche cosa da limare per arrivare alla costituzione della nuova Giunta comunale, un’attesa appassionante per scoprire la nuova squadra di governo del Biondi Bis.

leggi anche
elezioni l'aquila pierluigi biondi bis centrodestra
L'aquila
Biondi bis: “Tante donne elette e subito la Giunta”
Simona Giannangeli
Elezioni 2022
Elezioni L’Aquila, Simona Giannangeli la donna più votata nel centrosinistra
laura cucchiarella
Elezioni 2022
Elezioni L’Aquila, Laura Cucchiarella la donna più votata
pierluigi biondi giorgia meloni
Elezioni l'aquila
Elezioni L’Aquila, Fratelli d’italia e Lega i partiti più votati
raffaele daniele
Elezioni 2022
Elezioni L’Aquila, Raffaele Daniele il più votato nella lista di Fratelli d’Italia
Roberto Santangelo
Elezioni 2022
Elezioni L’Aquila, Roberto Santangelo il consigliere più votato
marco marsilio pierluigi biondi
Lo scontro
Elezioni L’Aquila, Marco Marsilio: “Sciolto il guinzaglio della sinistra sugli elettori”
elezioni centrodestra biondi
Politica
Nuova Giunta L’Aquila, Pierluigi Biondi ha iniziato le consultazioni con i partiti