Quantcast
Alto Aterno: a Montereale il Sindaco Giorgi riconfermato per il terzo mandato - Il Capoluogo
Politica

Alto Aterno: a Montereale il Sindaco Giorgi riconfermato per il terzo mandato

L'intervista di Nando Giammarini a Massimiliano Giorgi, confermato sindaco a Montereale.

Grande soddisfazione a Montereale il cui popolo sovrano oggi ha riconfermato Sindaco Massimiliano Giorgi con una percentuale bulgara del 94.52 mentre l’altra si è fermata al 5.49%. Un risultato scontato a fronte del grande impegno profuso al servizio della terra monterealese e della sua gente. Movimentata la storia del piccolo comune montano dove erano presenti due liste. Quella del Sindaco uscente denominata: “Rinnovato impegno per Montereale Giorgi Sindaco”e quella definita” Montereale Domani candidato sindaco Angelo Grimaldi”.

La lista di Giorgi ha riportato 1070 voti mentre quella di Grimaldi 66. Tocca ora alla rinnovata squadra di Giorgi, unita e coesa, camminare sul sentiero tracciato per giungere al prossimo traguardo. Per farlo tutti hanno ben presente i propri valori , la peculiarità che gli appartiene ed una buona capacità d’ascolto e d’intervento che gli permetterà di muoversi all’unisono non lasciando indietro nessuno. Come si è fatto fino ad ora. Abbiamo raggiunto il Sindaco intento a brindare alla vittoria nella sede comunale e, nel suo stile garbato e rispettoso di tutto e di tutti, volentieri ci ha concessa questa intervista.

1 – Sindaco intanto complimenti ed auguri per il terzo mandato, che siamo certi onorerà con lo stesso impegno di quelli precedenti, raggiunto con un risultato schiacciante del 94.52% dei voti, cosa ci dice in proposito? Presentarsi a livello locale alla gente dopo dieci anni di amministrazione ed avere un simile esito è decisamente una grande soddisfazione: vuol dire che si è operato bene. Questo riconoscimento sarà la benzina per i prossimi cinque anni e , con le new entry faremo, come sempre, del nostro meglio.

2 – Cosa si sente di dire ai cittadini che l’hanno votata? Ai cittadini che mi hanno votato porgo un un caloroso ringraziamento e li invito a collaborare con me e con la mia squadra. Lo stesso appello faccio anche a chi non mi ha votato, in quanto intendo essere assolutamente il sindaco di tutti i cittadini di Montereale, come ho sempre cercato di essere in questi decorsi dieci anni.

3- Qual è il primo intervento che farà dopo la proclamazione degli eletti? Non c’è un primo intervento, daremo continuità a quanto già posto in essere. Abbiamo un programma serio, pragmatico con tutte le coperture finanziarie. Dobbiamo dare, assolutamente, continuità.

4 – Anche nella prossima consiliatura la tematica centrale, che lei ha molto a cuore , non può che essere quella del lavoro e della crescita economica affinchè soprattutto i giovani, non siano costretti a lasciare al territorio. Come pensa d’intervenire per poter salvare Montereale e le sue frazioni dallo spopolamento costante . L’ unico modo che vedo per far ritornare i nostri ragazzi e fermare questa continua emorragia di persone che dura dal dopoguerra, è il lavoro e sono fermamente convinto che il fondo complementare del Pnrr sarà il mezzo per crearlo, soprattutto con i bandi che stanno per uscire rivolti ai privati. Importante è anche l’ultimazione dei due lotti della ss260 che ci avvicinano all’Aquila ancor di più ed aprono collegamenti veloci verso le regioni limitrofe.

5 – Per quel che concerne l’ epocale occasione dei fondi del PNRR a che punto siete con i lavori nelle varie Frazioni ed a Montereale capoluogo? Siamo in linea con il crono programma dettato dagli uffici del Commissario e della Struttura Tecnica di Missione, abbiamo validati i progetti.

6 – C’è qualcosa che non è riuscito a realizzare nei suoi primi mandati e come intende “rimediare”in questi nuovi cinque anni ? Di cose da fare ce ne sono molte e potrei fare un elenco lunghissimo, in questi anni trascorsi abbiamo avuto tante emergenze e gestirle non è stato facile, spero solo che nel prossimo mandato possa avere il tempo da dedicare alla messa a terra dei finanziamenti ottenuti;

7 – Questa è la sua terza candidatura, qual è la difficoltà maggiore dell’essere Sindaco? La difficolta’ maggiore è quella di riuscire nello stesso tempo a essere padre e marito, non è semplice togliere il tempo ai propri affetti per gli impegni istituzionali;
Un’ultima domanda prima di salutarla: cosa si sente di dire ai tre candidati della sua lista che non sono riusciti ad essere eletti? Ai miei tre candidati, cui lei fa riferimento, dico:” Grazie dell’impegno, ma sono certo che daranno il loro contributo anche dall’esterno. Grazie Sindaco auguri di buon lavoro .

Il Sindaco, a conclusione dell’intervista ha comunicato che sabato prossimo a partire dalle ore 20.00 a Montereale ci sarà la festa della vittoria. Questa la composizione del nuovo consiglio comunale: Massimiliano Giorgi ( Sindaco), Andrea Antonelli, Baldovino Luzi, Fiore Cialfi, Berardino Marchetti, Carlo Marini, Mario Feliciani, Matteo Patrizi, Angelo Grimaldi, Igino Sfarra, Mattia Romano. Ovviamente i primi sette consiglieri più il sindaco Giorgi sono della lista di maggioranza, gli ultimi tre dell’opposizione.