Utili

Acqua L’Aquila, quali sorgenti approvvigionano la città

Tour tra le sorgenti d'acqua nell'Aquilano. Un po' di chiarezza dopo la sospetta contaminazione da toluene.

Dopo le contro analisi negative sulle acque del Gran Sasso e la revoca dell’ordinanza di non potabilità, facciamo chiarezza sul nostro sistema idrico e andiamo a vedere da dove proviene l’acqua che arriva in città e nelle frazioni.

acqua fontane aquilane

Acqua Gran Sasso, contro analisi negative: acqua potabile

Quella di ieri è stata una serata segnata dalle corse all’acquisto, nei supermercati aquilani, di casse d’acqua. Ma anche dalle immancabili polemiche dopo l’annuncio di “sospetta presenza di toluene” a seguito di lavori del concessionario Strada dei Parchi lungo il Traforo del Gran Sasso: questa la motivazione che ha indotto i sindaci dei comuni dell’aquilano serviti dalla sorgente del Gran Sasso a vietare l’uso potabile dell’acqua, in attesa delle contronalisi. La città si è così spaccata in due: la zona est non poteva utilizzare l’acqua del rubinetto per uso potabile, mentre non c’erano controindicazioni nella zona ovest. Questo perchè il territori aquilano è approvvigionato da sorgenti diverse.

Andiamo a vedere come funziona il sistemo idrico aquilano e da dove arriva l’acqua che abbiamo nelle nostre case. Intanto, può essere utile lo schema postato sui social da Elio Ursini, che mostra dove si trovano le principali fontane pubbliche non rientranti nell’ordinanza di non potabilità pubblicata ieri sera.

Consumo dell'acqua

COPPITO: Fontanella in: Via del Duomo, 2, Coppito, 67100 L’Aquila AQ
SAN VITTORINO Fontanella Corso Amiterno, 3, San Vittorino, 67100 L’Aquila
SAN VITTORINO Fontanella incrocio tra Via del Campo e SS80, San Vittorino, 67100 L’Aquila
PRETURO Fontanella in: via XX Settembre, Preturo, L’Aquila, AQ
PRETURO Fontanella in: Strada Statale 80 Dir, 27, Preturo, 67100 L’Aquila AQ
COLLE DI PRETURO Fontanella in: Via Umberto I, 10, Colle di Preturo, 67100 L’Aquila AQ
SAN MARCO DI PRETURO Diverse fontanelle presenti lungo Via del Piano e Via Garibaldi
CESE DI PRETURO Diverse fontanelle in via San Giovanni e via Giosuè Carducci.
POGGIO DI ROIO fontanella in strada Madonna di Roio
GENZANO DI SASSA Fontanella in: Via Roio, Genzano,67100 L’Aquila AQ
PALOMBAIA DI SASSA Fontanella in: Via delle Fosse, Palombaia, 67100 L’Aquila AQ
PAGLIARE DI SASSA Fontanella in: Via San Rocco, Pagliare, 67100 L’Aquila AQ
SASSA Fontanella in: Via della Fonte, 15, Sassa, 67100 L’Aquila
ARISCHIA Presenti varie fontanelle nella frazione tra cui una Fontanella in Via Pizzoli, 11, Arischia, 67100 L’Aquila AQ

La Gran Sasso Acqua gestisce il servizio in 31 Comuni, alimentati da sorgenti e acquedotti diversi. L’acquedotto del Gran Sasso è quello che alimenta la maggior parte dei territori gestiti da Gsa con una popolazione di oltre 65 mila persone, si estende nella parte est della conca aquilana ( da Ocre a S.Benedetto in Perillis coinvolgendo oltre L’Aquila 21 Comuni) e percorrendo anche la valle subequana sino a rifornire alcuni Comuni dell’Ato n.3. Il valore medio prelevato dalla sorgente del Gran Sasso si aggira sui 14.500.000 metri cubi. Alcuni acquedotti sono interconnessi, cioè alimentano zone diverse in caso di aumento di portata o necessità. Sono l’acquedotto del Gran Sasso, il Chiarino, i pozzi di acqua Oria a S.Vittorino, le sorgenti di S.Giuliano e Pile. Poi ci sono gli acquedotti non interconnessi: ex Citt che alimenta le zone di Montereale e Cagnano, il Rio Pago gestito dal Cam di Avezzano in cui c’è acquisto di acqua da parte di Gsa per alimentare Rocca di Mezzo e l’acquedotto di Villa S.Lucia. L’acquedotto del Chiarino invece serve la zona ovest che comprende Preturo, Arischia, Sassa, Roio, Lucoli, Scoppito e Tornimparte. Il valore medio annuo prelevato dalla sorgente è pari a 3.470.000 metri cubi. A San Vittorino ci sono sei pozzi in funzione. L’impianto ha una condotta che dal campo alimenta il serbatoio di nuova costruzione di Monte Caliglio della capacità di 10 mila metri cubi, dal quale con una condotta adduttrice si alimenta per la città dell’Aquila il serbatoio a San Giacomo. Acquedotto che si interconnette con quelli di Gran Sasso e Chiarino. È però da considerarsi di emergenza per zona centro ed ovest della città e frazioni vicine come Sassa o Preturo, quando Chiarino è in magra. Inoltre, c’è anche la sorgente di San Giuliano risalente al 1910 e che alimenta la rete idrica nella parte bassa della città. Più recente è la sorgente di Pile, del 1931, le cui acque vengono convogliate in due vasche di sedimentazione per poi essere sollevate attraverso la stazione di pompaggio verso il serbatoio di Roio Monteluco e San Giuliano. La sorgente di San Giuliano alimenta Roio e frazioni in caso di magra del Chiarino e, se necessario, anche San Giuliano. L’Aquila centro storico quindi si approvvigiona con l’acquedotto del Gran Sasso e, se necessario, con i pozzi di Acqua Oria e anche zona est e frazioni. A ovest Santanza, San Sisto o stazione si alimentano dalle sorgenti di San Giuliano. Pettino, Cansatessa e Coppito dai pozzi di Acqua Oria, frazioni come Sassa, Preturo, San Vittorino e Roio come si diceva dal Chiarino, se necessario prendono però dai pozzi di San Vittorino e Pile.

acqua fontane aquilane
leggi anche
Unità di crisi
Gran sasso acqua
Acqua Gran Sasso, contro analisi negative: acqua potabile
alessandro piccinini
L'aquila
Potabilità dell’acqua, il Presidente GSA Piccinini: “Attivate procedure di sicurezza, nessun rischio per i cittadini”
Discarica Bussi, Asl Pescara: «L'acqua che beviamo è potabile»
Attualita'
Acqua L’Aquila, analisi Arta escludono presenza Toluene nociva per salute umana
Consumo dell'acqua
Risorse e raccomandazioni
Gran Sasso Acqua, le raccomandazioni: limitare gli sprechi per evitare disagi