Quantcast
Irregolarità nell'iscrizione alla Camera di Commercio, sospesa officina dalla Polizia Locale - Il Capoluogo
Cronaca marsica

Irregolarità nell’iscrizione alla Camera di Commercio, sospesa officina dalla Polizia Locale

Sospesa dalla Polizia locale di Tagliacozzo un'officina irregolare per vizi di forma nell’iscrizione dell’attività alla Camera di Commercio.

Nella mattina del 6 giugno, il corpo della Polizia Locale della città di Tagliacozzo, guidato dal comandante Ten. Paolo Pascucci, ha sospeso l’attività di un’officina per il cambio la riparazione di pneumatici, a causa di alcune gravi irregolarità fiscali.

Dopo accurata indagine, gli agenti hanno scoperto vizi di forma nell’iscrizione dell’attività alla Camera di Commercio. Il titolare risultava registrato come operatore di vendita e non come operatore di autofficina, meccanico e riparatore di pneumatici. L’officina aveva già ricevuto una diffida alla prosecuzione dell’attività dalla polizia stradale in seguito ad altri accertamenti effettuati alcune settimane fa. Poiché l’attività ha continuato a svolgere il suo servizio, senza regolarizzare le pratiche, la polizia locale è dovuta intervenire e sospenderne l’apertura. Ora, il gommista ha l’obbligo di regolarizzare entro un termine preciso gli oneri della sua attività; in caso contrario, sono previste ulteriori sanzioni.