Quantcast
Tutti i Santi giorni, 4 giugno: San Francesco Caracciolo - Il Capoluogo
Cultura

Tutti i Santi giorni, 4 giugno: San Francesco Caracciolo

San Francesco Caracciolo per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 4 giugno.

San Francesco Caracciolo per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 4 giugno.

Il 4 giugno si ricorda San Francesco Caracciolo. San Francesco Caracciolo, al secolo Ascanio, nacque a Villa Santa Maria il 13 ottobre del 1563, terzogenito di Ferrante Caracciolo, principe di San Buono e di Isabella Barattucci, dama di Teano, in una delle più nobili e ricche famiglie del Regno di Napoli. Fin dall’infanzia, Ascanio si sentì attratto verso l’Eucaristia e nutrì una fervida devozione per la Vergine Maria, onorata indossando l’abitino del Carmine, recitando il rosario e l’ufficio; ebbe sempre una grande carità verso i poveri per i quali intercedeva presso il padre, privandosi egli stesso del cibo per soccorrere i bisognosi. A 22 anni fu colpito da una gravissima malattia, forse la lebbra, che ne deturpò tutto il corpo: ritiratosi in isolamento, attraverso una finestrella che si apriva sulla cappella di famiglia poté seguire la messa; in questo periodo meditò a lungo sulla vanità dei beni terreni e fece voto di lasciare il mondo se avesse recuperato la salute. Una volta guarito, dopo aver distribuito i suoi averi, il giovane si recò a cavallo a Napoli dove intraprese gli studi teologici. San Francesco Caracciolo fu ordinato sacerdote a 24 anni ed entrò nella Compagnia dei Bianchi, una confraternita che si occupava in particolare dell’assistenza dei carcerati e dei condannati a morte. Nella Compagnia prestava servizio un suo omonimo e per errore gli fu recapitata una lettera a lui destinata: Fabrizio Caracciolo, abate di Santa Maria Maggiore di Napoli, e il nobile genovese Giovanni Agostino Adorno facevano richiesta di sostegno affinché fosse fondato un movimento religioso che contribuisse alla diffusione della fede cattolica secondo i nuovi principi stabiliti dal Concilio di Trento, conclusosi nel 1563. Nonostante la missiva non fosse per lui, Ascanio raccolse l’idea di buon grado e con i suoi protettori si ritirò nell’eremo di Camaldoli dove scrisse la Regola per il nuovo Ordine: oltre ai voti di castità, povertà e obbedienza, aggiunse quello di non ambire ad alcuna dignità ecclesiastica; rimarcò poi la centralità devozione Eucaristica da praticarsi con la Preghiera Circolare Continua. L’Ordine venne approvato dal papa Sisto V il 1° luglio del 1588 e prese il nome di Chierici Regolari Minori. Nel 1593 San Francesco Caracciolo fu eletto Priore Generale, carica alla quale rinunciò presto, come pure rifiutò la nomina a vescovo, mantenendo fede ai suoi voti e dedicandosi alla formazione dei novizi. Dopo aver a lungo viaggiato, il Santo si spense a soli 44 anni, il 4 giugno 1608, ad Agnone, presso gli Oratoriani. La tradizione narra che giunto da Loreto alle porte del paese, esclamò all’improvviso: “Ecco il luogo del mio riposo”. Fu quindi colto da una improvvisa febbre che lo costrinse a mettersi a letto; riuscì a ricevere il Viatico in ginocchio, ma poco dopo cadde in agonia. Le sue ultime parole furono: “Andiamo. Andiamo! Al cielo, al cielo!”. Il suo corpo fu trasportato a Napoli, dove fu sepolto nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Fu beatificato da papa Clemente XIV nel 1769 e canonizzato da papa Pio VII il 24 maggio 1807; le sue spoglie riposano ora nella chiesa di Santa Maria di Monteverginella. Compatrono di Napoli dal 1840, è patrono dei cuochi d’Italia dal 1996 e, dal 1925, dei Congressi Eucaristici abruzzesi.

san francesco caracciolo tutti i santi giorni

Nelle rappresentazioni iconografiche San Francesco Caracciolo è spesso raffigurato con l’attributo dell’ostensorio, che ne sottolinea la devozione eucaristica. Talvolta appare con le insegne vescovili deposte ai suoi piedi, segno di umiltà a ricordo del diniego ad accettare la carica ecclesiastica, oppure con la scritta Votum non ambiendi dignitatis, in memoria del precetto inserito nella Regola dei Chierici Regolari Minori da lui fondato.

leggi anche
santa clotilde tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 3 giugno: Santa Clotilde
santi marcellino e pietro
Cultura
Tutti i Santi giorni, 2 giugno: Santi Marcellino e Pietro
san giustino tutti i santo giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 1° giugno: San Giustino
santa giovanna d'arco tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 30 maggio: Santa Giovanna d’Arco
san norberto tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi Giorni, 6 giugno: San Norberto
san roberto tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 7 giugno: San Roberto di Newminster
san medardo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 8 giugno: San Medardo
sant'efrem tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 9 giugno: Sant’Efrem
sant'eliseo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 14 giugno: Sant’Eliseo
san luigi gonzaga tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 21 giugno: San Luigi Gonzaga
natività san giovanni battista tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 24 giugno: Natività di San Giovanni Battista