Quantcast
L'aquila

Più sicurezza nelle scuole: presidi nel tavolo permanente con Comune e Provincia

A poche settimane dal tragico incidente in cui ha perso la vita il piccolo Tommaso D'Agostino, istituita una conferenza dei servizi permanente per un confronto bimestrale tra dirigenti, Comune e Provincia. L'input della Commissione Garanzia e controllo direttamente in Consiglio.

A poche settimane dal tragico incidente in cui ha perso la vita il piccolo Tommaso D’Agostino, istituita una conferenza dei servizi permanente per un confronto bimestrale tra dirigenti, Comune e Provincia. L’input della Commissione Garanzia e controllo direttamente in Consiglio.

Audizione in Commissione Garanzia e Controllo presieduta da Giustino Masciocco questa mattina a Palazzetto dei Nobili per dirigenti scolastici e responsabili della sicurezza delle scuole aquilane su problema sicurezza. “Non parleremo della tragedia del piccolo Tommaso – ha precisato il presidente – oggetto di specifici procedimenti giudiziari in cui non possiamo e non vogliamo entrare, ma siamo qui per ascoltare il mondo della scuola sulle criticità legate all’aspetto della sicurezza”.
Ad aprire le audizioni, la dottoressa Gabriella Liberatore, dirigente scolastica del Patini, che ha sottolineato la criticità legata alle “interferenze” negli accessi a scuola o nelle pertinenze scolastiche che “tentiamo di rendere inviolabili, ma non è sempre possibile”. Tanti infatti gli utenti che arrivano nei plessi scolastici, oltre a personale e studenti, dai genitori ai gestori dei servizi agli operai della manutenzione, “ma è nella zona prospicente le scuole che succedono le cose più gravi: anche stamattina qualcuno ha lasciato un bambino in auto”.
A seguire gli interventi della dirigente Serenella Ottaviano del Cotugno e dei responsabili delle altre scuole aquilane.
Diversi i punti posti all’attenzione della Commissione, a partire dalla questione di metodo: le scuole hanno infatti chiesto, oltre alla conferenza dei servizi permanente, una pec dedicata a cui rivolgersi senza il rischio di comunicazioni inevase. Inoltre la questione delle pertinenze e degli ingressi, la mancanza di parcheggi, necessità di programmare sopralluoghi congiunti. Ogni plesso ha poi rimarcato le proprie criticità rispetto a traffico e necessità di interventi, come quello della illuminazione in via Ficara. Chiesta anche una migliore interlocuzione con gli enti e la presenza, nel tavolo di confronto, di Polizia municipale e Protezione civile.

“Ho già dato mandato ai dirigenti – ha sottolineato il sindaco Pierluigi Biondi – di aprire una pec dedicata, mentre il tavolo permanente sarà un luogo di confronto sui tanti temi aperti che non consentono una risoluzione immediata. Su tema viabilità e parcheggi con l’assessore Carla Mannetti è già in atto da tempo uno studio per valutare alcune ipotesi; le soluzioni ci sono, ma poi occorre un approccio mentale diverso. Se bisogna vietare i parcheggi, bisognerà vietarli per tutto, perché il rischio che un’auto si sfreni ci può essere per qualunque auto, non solo per quelle dei genitori. Il comune ha 49 plessi scolastici, ognuno con le proprie problematiche, per le quali il Comune sta già facendo tanto. Cito solo i numeri che riguardano la manutenzione ordinaria delle scuole per 300mila euro e 2 milioni per le manutenzioni edili. Per quanto riguarda invece l’utilizzo delle palestre da parte di associazioni, la commistione dovrebbe essere mitigata con la riapertura del Palazzetto dello Sport.

Il vicepresidente della Provincia Vincenzo Calvisi ha poi rivendicato le interlocuzioni costanti con le scuole. “Comunque ben venga il tavolo di confronto”. Calvisi ha poi annunciato il “dirottamento” dei fondi, circa 13 milioni, inizialmente previsti per il Cotugno all’ex caserma Rossi, per il D’Aosta, visto che il Cotugno è rientrato a Pettino e l’ex caserma sarà destinata ad altro uso. “Con il ritorno del Cotugno a Pettino, l’affollamento di alcune zone si è già ridotto rispetto al passato e la Provincia è impegnata a su tutti i fronti per le risposte di propria competenza”.

Le interviste al sindaco Pierluigi Biondi, alla dirigente Gabriella Liberatore e al commissario Angelo Mancini.

leggi anche
scuola materna  asilo
Il ritorno a scuola
Incidente asilo L’Aquila, i bambini rientrano a scuola
incidente asilo l'aquila
Cronaca
Incidente asilo, la perizia sull’auto
incidente asilo l'aquila
L'iniziativa
Incidente asilo L’Aquila, la petizione: distanza minima tra auto e zone gioco
incidente asilo l'aquila
L'aggiornamento
Incidente asilo L’Aquila, riprendono le lezioni con l’aiuto degli psicologi
incidente asilo l'aquila
L'iniziativa di ricordo
Incidente asilo, un premio alla memoria di Tommaso
incidente asilo l'aquila soccorsi
Cronaca
Incidente asilo, rilievi su struttura e auto
raffaele daniele bilancio consuntivo
L'aquila
Bilancio consuntivo, risultato di esercizio positivo per sei milioni di euro
incidente asilo l'aquila
Cronaca
Incidente asilo L’Aquila, verifiche su sicurezza area giochi e circolazione delle auto
polizia e consultorio familiare
Sicurezza stradale, la nuova collaborazione
Sicurezza stradale, Polizia e Consultorio familiare insieme