Quantcast
Cultura

Tutti i Santi giorni, 17 maggio: San Pasquale Baylon

San Pasquale Baylon per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 17 maggio.

San Pasquale Baylon per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 17 maggio.

Il 17 maggio si ricorda San Pasquale Baylon. San Pasquale, al secolo Pascual Baylón Yubero, nacque a Torrehermosa, nel giorno di Pentecoste, il 16 maggio del 1540 da Martín Baylón e da Isabel Jubera, in una famiglia di umili condizioni. Sin da fanciullo, mentre attendeva come garzone ad un allevatore di pecore, mostrò la sua vocazione spirituale, trascorrendo le lunghe ore al pascolo in meditazione e preghiera. Autodidatta nella lettura, a diciotto anni chiese di essere ammesso come novizio nel convento di Santa Maria di Loreto, appartenente alla congregazione dei Francescani Riformati detti Alcantarini da San Pietro d’Alcantara, riformatore dell’Ordine. Il 2 febbraio 1564 fece la professione solenne di fede come frate converso; dal suo ingresso nel convento, fu per anni addetto al servizio di portineria dove acquistò una certa fama di santità per le sue virtù cristiane e morali. Centro della vita spirituale di San Pasquale fu l’Eucarestia che difese anche a costo di mettere a repentaglio la propria vita, soprattutto durante un viaggio nel 1576 verso Parigi, in una Francia interessata dalla diffusione della dottrina calvinista. Sebbene illetterato, scrisse un libricino di sentenze in cui comprovava la reale presenza di Gesù nell’Eucarestia. Si spense a soli 52 anni, il 17 maggio del 1592, sempre nel giorno di Pentecoste, nel convento del Rosario a Villarreal, provato dalle frequenti mortificazioni corporali alle quali si sottoponeva.

san pasquale baylon tutti i santi giorni

San Pasquale fu proclamato beato il 29 ottobre 1618 da papa Paolo V e canonizzato nel 1690 da papa Alessandro VIII. Nel 1897 papa Leone XIII lo proclamò patrono delle opere eucaristiche e dei congressi eucaristici. Durante la Guerra Civile Spagnola, le sue spoglie furono profanate e disperse e recuperate solo nel 1952; attualmente sono conservate presso il Santuario a lui dedicato a Villarreal e in parte a Nocera Superiore nella Parrocchia Maria Santissima di Costantinopoli. Il suo culto si diffuse dalla Spagna a Napoli, proprio attraverso la dominazione spagnola, in particolare nei conventi francescani, un tempo degli Alcantarini, San Pasquale a Chiaia e San Pasquale al Granatello, nella città di Portici. Nella tradizione popolare napoletana il nome di Pasquale Baylon è accostato all’universo femminile quale santo protettore, probabilmente per un’assonanza con il suo cognome (“San Pasquale Baylonne, protettore delle donne”). Da ricordare la filastrocca invocazione che viene rivolta al Santo dalle donne napoletane: «San Pasquale Baylonne protettore delle donne, fammi trovare marito, bianco, rosso e colorito, come te, tale e quale, o glorioso San Pasquale!». Secondo una leggenda popolare, sarebbe l’inventore dello zabaione cosa che lo ha portato ad essere considerato protettore dei cuochi e dei pasticceri.
Nella tradizione iconografica e nelle immaginette devozionali San Pasquale Baylon viene raffigurato nell’atto di adorare il Santissimo Sacramento nell’ostensorio; talvolta accanto a lui è rappresentato un gregge, a ricordo della sua attività di pastore di pecore.

leggi anche
sant'ubaldo tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 16 maggio: Sant’Ubaldo
sant'isidoro tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 15 maggio: Sant’Isidoro
San Mattia
Cultura
Tutti i Santi giorni, 14 maggio: San Mattia
beata vergine di fatima tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 13 maggio: apparizione della Beata Vergine Maria di Fatima
santa gemma tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 12 maggio: Santa Gemma
san germano di parigi
Cultura
Tutti i Santi giorni, 28 maggio: San Germano di Parigi
sant'antonio da padova tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 13 giugno: Sant’Antonio da Padova