Quantcast
Cultura

Tutti i Santi giorni, 13 maggio: apparizione della Beata Vergine Maria di Fatima

Per la rubrica "Tutti i Santi giorni" del 13 maggio, l’apparizione della Beata Vergine Maria di Fatima.

Per la rubrica “Tutti i Santi giorni” del 13 maggio, l’apparizione della Beata Vergine Maria di Fatima.

Il 13 maggio si commemora l’apparizione della Beata Vergine Maria di Fatima. Era il 13 maggio 1917 quando Lucia dos Santos, Francesco e Giacinta Marto, tre ragazzi di 10, 9 e 7 anni originari di un paesino di nome Fatima in Portogallo, videro su un leccio “una signora tutta vestita di bianco, più splendente del sole”. Erano intenti al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria) quando videro scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna bianco vestita con in mano un rosario, che riconobbero come la Vergine Maria. Dopo questa prima manifestazione, la Madonna chiese ai bambini di tronare in quel luogo il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre. Ben presto la notizia dell’evento prodigioso si diffuse e una folla sempre più nutrita di curiosi si recò insieme ai pastorelli a incontrare la Beata Vergine di Fatima, mentre i tre fanciulli venivano accusati di essere dei millantatori. Il 13 ottobre, in una giornata parecchio piovosa, i presenti videro una nube circondare i pastorelli e l’elce: la Madonna chiese a Lucia di far costruire in quel luogo una cappella in suo onore, dedicata alla “Vergine del Rosario” e raccomandò di pregare molto poiché la guerra era in procinto di concludersi. Ascese quindi al cielo, che si aprì al suo passaggio; come preannunciato da Maria, accadde un miracolo: il sole, visibile a occhio nudo senza abbagliare, cominciò a volteggiare fino quasi a cadere sulla folla atterrita, per fermarsi di colpo e risalire al cielo. La moltitudine allora, meravigliata da tanta visione, credette alle parole dei pastorelli.
Nel corso delle apparizioni la Madonna, tramite i ragazzi, invitò gli uomini alla preghiera, alla conversione e alla penitenza. Inoltre, rivelò tre segreti da divulgare solo a tempo debito: i primi due riguardavano i ragazzi stessi, due dei quali, Francesco e Giacinta, mancarono di lì a poco a causa dell’epidemia di Spagnola, mentre Lucia sopravvisse ed entrò nelle Carmelitane scalze. Il terzo segreto venne messo per iscritto proprio da suor Lucia nel 1944 e reso pubblico nell’anno 2000 per volontà di Giovanni Paolo II, che all’intercessione della Madonna di Fatima attribuiva la sua sopravvivenza all’attentato del 13 maggio 1981.

beata vergine di fatima tutti i santi giorni

Secondo quanto scriveva suor Lucia nel suo libro I ricordi, la Vergine mostrò ai ragazzi l’orrore dell’inferno per spiegare il pericolo che incombeva sugli uomini, a cui si poteva sfuggire solo diffondendo nel mondo la devozione al cuore immacolato di Maria.
Nel 1919, due anni dopo le apparizioni, dinanzi all’enorme flusso di pellegrini che si recavano a Cova d’Iria, Don José Alves Correia da Silva, vescovo della Diocesi di Leiria-Fatima, ordinò che fosse costituita una commissione per studiare il caso ed iniziare le indagini canoniche ufficiali. Dopo lunghi dibattiti, con il consenso di Papa Pio XI, nell’ottobre del 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto. Nel 1940, il papa Pio XII parlò delle apparizioni in un testo ufficiale, l’Enciclica Saeculo Exeunte Octavo, scritta per incoraggiare la Chiesa in Portogallo ad aumentare la sua attività nelle opere missionarie. Nell’ottobre del 1942, in risposta ad un messaggio inviatogli da suor Lucia nel 1940, Papa Pio XII consacrò il mondo al Cuore Immacolato di Maria, consacrazione che secondo le parole di suor Lucia contribuì a far finire la Seconda Guerra Mondiale. Il 4 maggio 1944, la Santa Sede istituì la Festa del Cuore Immacolato di Maria e due anni dopo il cardinale Benedetto Aloisi Masella, in veste di legato pontificio, incoronò la Madonna di Fatima “Regina del mondo”. Sul luogo degli eventi miracolosi è stato edificato un santuario, visitato per la prima volta da papa Paolo VI il 13 maggio 1967 e meta di numerosi pellegrinaggi.
Secondo l’iconografia classica, esemplificata su quanto riportato dai tre veggenti Lucia, Francesco e Giacinta, la Beata Vergine di Fatima è rappresentata vestita di bianco con un mantello dai bordi dorati e solitamente ha in mano un rosario. Spesso è raffigurata con ai piedi i tre pastorelli, oppure da sola eretta su una nuvola adagiata sui rami del leccio.

beata vergine di fatima tutti i santi giorni
leggi anche
San Mattia
Cultura
Tutti i Santi giorni, 14 maggio: San Mattia
san pasquale baylon tutti i santi giorni
Cultura
Tutti i Santi giorni, 17 maggio: San Pasquale Baylon