Quantcast
Villa Letizia, scongiurato il fallimento - Il Capoluogo
Cronaca

Villa Letizia, scongiurato il fallimento

Scongiurato il fallimento per le società legate alla casa di cura Villa Letizia. Si attende il deposito di un piano di rientro.

Scongiurato il fallimento per le società del presidio ospedaliero Villa Letizia srl. I debiti con il fisco sono stati sanati per la società Presidio Ospedaliero Villa Letizia Srl, mentre per l’altra società Villa Letizia srl si è in attesa del deposito di un piano di rientro.

Villa letizia, chiesta l’istanza di fallimento

Come riporta Il Messaggero, ieri, lunedì 9 maggio, la proprietà delle 2 strutture, rappresentate dall’imprenditore Enrico Vittorini che era accompagnato dagli avvocati Piergiorgio Merli e Sergio Della Rocca, sono stati davanti al giudice per le cause fallimentari. C’era anche il sostituto procuratore della Repubblica dell’Aquila, Marco Maria Cellini, titolare dell’inchiesta penale a carico di Vittorini accusato di reati finanziari che in prima istanza si era rivolto al Tribunale fallimentare chiedendo nei giorni scorsi ai giudici un pronunciamento sullo stato effettivo di insolvenza dell’imprenditore – sul quale non pendeva alcuna richiesta di fallimento da parte dei creditori – per poter procedere alla contestazione di bancarotta fraudolenta. I legali, carte alla mano, hanno dimostrato come sulla prima società Presidio Ospedaliero Villa Letizia Srl si sia risolto tutto, intervenendo con una somma di quasi cinque milioni di euro, spalmata su varie voci, così come aveva indicato lo stesso pubblico ministero. Infatti oltre ai debiti pregressi non chiusi, sono stati sanati anche quelli non ancora scaduti. Altri soldi sono stati rimessi nelle casse della società e infine è stato effettuato un aumento di capitale per oltre 1 milione e mezzo di euro.

Una boccata d’ossigeno quindi anche per i 160 dipendenti, più altri 100 dell’indotto, della clinica privata che da molti anni svolge anche in convenzione con la Asl dell’Aquila, importanti prestazioni sanitarie.

Cellini ha presentato al Tribunale una dichiarazione di desistenza dall’azione civile e il Tribunale non potrà che prenderne atto. Altra conseguenza legata alla risoluzione del caso anche l’archiviazione del procedimento penale a carico di Enrico Vittorini.

Sulla società Villa Letizia Srl, i due legali hanno presentato invece un concordato in bianco. La trattazione della materia è stata rinviata al momento del deposito del piano concordatario. La società Villa Letizia Srl (già in liquidazione) si troverebbe in una posizione debitoria nei confronti della Asl dell’Aquila per oltre 6 milioni di euro ed una esposizione dell’Erario di 112 mila euro.

leggi anche
villa letizia
Cronaca
Villa letizia, chiesta l’istanza di fallimento