Quantcast
eXtra Local, impianto rifiuti a Tornimparte: "L'alternativa c'è" - Il Capoluogo
Ambiente

eXtra Local, impianto rifiuti a Tornimparte: “L’alternativa c’è”

Per la seconda puntata di eXtra Local, l'intervista al consigliere comunale Gianfranco Di Benedetto: "Si valutino altre proposte per evitare l'impianto rifiuti a Tornimparte".

Per la seconda puntata di eXtra Local, l’intervista al consigliere comunale Gianfranco Di Benedetto: “Si valutino altre proposte per evitare l’impianto rifiuti a Tornimparte”.

“Due progetti in un’unica area, quella delle Felciare, al confine tra i comuni di Tornimparte e Scoppito, con una parte che riguarda anche la vicina Sassa, che prevedono un centro di raccolta rifiuti e un centro di compostaggio. Quest’ultimo arriverebbe a una capienza di oltre 200 tonnellate, mentre l’amministrazione parla di progetto di comunità. È evidente che invece parliamo di impianti di capienza industriale”. Così il consigliere comunale di opposizione, Gianfranco Di Benedetto, ospite della seconda puntata di eXtra Local per affrontare il tema caldo che sta tenendo banco da qualche settimana a Tornimparte, legato proprio ai progetti approvati con delibere di Giunta.
“La località scelta per i due progetti – sottolinea Di Benedetto – ha fatto insorgere i cittadini, perché nel corso degli anni sono state realizzate abitazioni, anche belle villette, adesso vedersi realizzare a poca distanza dei centri per i rifiuti chiaramente non fa piacere”. Ma non è solo questione di location: “Noi contestiamo il metodo; l’amministrazione comunale è di centrosinistra, uno schieramento che ha sempre parlato di condivisione e partecipazione, invece in questo caso siamo venuti a conoscenza dell’approvazione delle due delibere leggendo sull’Albo Pretorio e anche i cittadini si sono sentiti traditi”.
Bocciata intanto la mozione presentata in Consiglio comunale per valutare proposte di altri gestori: “Ci dicono che altre proposte sarebbero più onerose, ma da contatti informali con ASM sappiamo ufficiosamente – visto che non possiamo essere noi come minoranza a richiedere preventivi, ma dovrebbe farlo l’amministrazione – che non solo i costi diminuirebbero del 5-7%, ma non ci sarebbe nemmeno bisogno di realizzare gli impianti, in quanto i rifiuti andrebbero al nuovo centro che si sta realizzando a Centi Colella. O si può valutare l’offerta anche dell’ACIAM. Di possibilità ce ne sono, ma l’amministrazione comunale ha voluto fare una prova di forza. A questo punto abbiamo chiesto la documentazione che attesti questi presunti aumenti in caso di cambio di gestore”.

L’intervista integrale.

leggi anche
xl abdula salihi
Attualita'
eXtra Local, prima puntata: voto agli stranieri e integrazione
aielli extra local enzo di natale
L'intervista
eXtra Local, Aielli: la ricetta per un turismo di qualità
dal compost alla terra tornimparte
Comuni e ambiente
Tornimparte, con il compost domestico tariffe Tari sempre più basse