Quantcast
L'approfondimento

Long Covid, Grimaldi: “Colpisce fino al 20% dei pazienti”

Stanchezza, problemi cardiaci, astenia, brain frog: l'analisi del professore Grimaldi sui sintomi più comuni del Long Covid.

Apatia, stanchezza, brain fog: sono tra i sintomi del Long Covid, ovvero la permanenza di uno stato di malessere quando ormai si è considerati guariti. A tracciare il quadro sul protrarsi di alcuni sintomi del Covid oltre i 3 msi, il professore Alessandro Grimaldi, primario del reparto di Malattie infettive dell’ospedale aquilano, sentito dal Capoluogo.

“Possiamo dire con certezza che il Long covid colpisce dal 5 al 20 per cento dei pazienti che hanno contratto il virus nelle sue forme più severe”, chiarisce il professore  Grimaldi. Quali sono i sintomi più frequenti del Long Covid? Dispnea, fiato corto, difficoltà a salire le scale, senso di affaticamento, astenia, e poi a volte ci sono alcuni sintomatologie a carico del sistema nervoso, della sfera neuropsichica come la cosiddetta ‘brain Fog’, nebbia cerebrale che si traduce in un deficit nel concentrarsi, con perdite anche di memoria. Tutto ciò si traduce in uno stato di malessere diffuso che può attaccare anche la sfera psichica provocando stati di ansia e depressione. Un altro sintomo frequente è l’anosmia, la perdita di gusto e olfatto e ancora, associato al long covid possiamoci trovare sintomatologie cardiache come tachicardia ortostatica, pericardite e miocardite. Ovviamente, come già detto, il Long Covid colpisce prevalentemente pazienti che hanno avuto forme di infezione più grave o con patologie preesistenti come il diabete”.

long covid

“Si sta cercando di capire anche i meccanismi di persistenza di questi sintomi per alcuni si pensa che possa esserci anche un meccanismo di tipo autoimmune. I meccanismi che portano al Long covid sono ancora in fase di studio, c’è una propensione a pensare che la persistenza sia dovuta all’innesco di un meccanismo autoimmune. Attualmente sono centinaia i pazienti che avviamo in cura con gli strascichi del virus. A riguardo, un anno fa il governo americano ha stanziato oltre 1 miliardo e 200 milioni di dollari per lo studio e la cura del Long Covid. Sin dal marzo 2020 sono state messe in campo attività da numerosi specialisti tra cui neurologi, psichiatri, cardiologi, oculisti, dermatologi, radiologi, pneumologi, otorino laringoiatri e fisiatri perchè per alcune patologie c’è bisogno di un processo riabilitativo importante. Le cure dipendono dall’organo colpito da Long covid, in ogni caso su questi pazienti vengono fatte delle tac di controllo per verificare che non ci siano danni ai polmoni”. Long Covid in età pediatrica: ci sono dei rischi? “Bisogna ricordare – ribadisce il professore – che portiamo avanti una sollaborazione costante con i pediatri perchè anche se più raro può colpire anche i bambini con conseguenze sulla loro salute e sul rendimento scolastico”.

Il Covid 19 non si estingue con un decreto: Alessandro Grimaldi a #pilloleabruzzo

 

Reinfezione da Covid 19: le mutazioni del virus.

“Sappiamo che possono verificarsi reinfezioni da SARS-CoV-2, ma sapevamo che le mutazioni sono sempre state notevoli.
Ci siamo allontanati molto dal virus originario di Wuhan e chiaramente c’è un rischio di reinfezione più elevato. I vaccini sono protettivi in termini di forme gravi, abbattono il rischio e fanno il loro lavoro in maniera eccellente soprattutto in coloro che hanno avuto il booster. Tendenzialmente meno efficaci nella protezione dal contagio, soprattutto di fronte alla variante Omicron, meno letale, ma molto più contagiosa. Dobbiamo cercare di lasciarci la paura alle spalle, continuando però a mantenere alta la guardia. Lo abbiamo già detto: il Covid purtroppo non si sarebbe estinto con un decreto. Non dobbiamo privarci adesso del calore degli affetti, è la prima Pasqua dopo 2 anni in un contesto ‘normale’, la prima festa in cui possiamo incontrare i nostri cari senza grosse limitazioni. Noi medici però siamo ancora in trincea, il mio reparto è ancora, per cui manteniamo alta l’attenzione. Bastano poche accortezze come evitare gli assembramenti e non dimentichiamo di utilizzare le mascherine soprattutto al chiuso”.

leggi anche
Grimaldi covid 19 pillole abruzzo
#pilloleabruzzo
Il Covid 19 non si estingue con un decreto: Alessandro Grimaldi a #pilloleabruzzo
alessandro grimaldi
Covid 19 l'approfondimento
Covid 19, Grimaldi: Il virus c’è ancora, si vaccini chi non lo ha fatto
covid virus
Covid 19 l'aquila
Covid 19 L’Aquila, l’appello di Grimaldi: “Manteniamo alta l’attenzione”
informazione covid19
Gli aggiornamenti
Covid 19 in Abruzzo, 1948 nuovi casi positivi
covid19 screening scuola
Gli aggiornamenti
Covid 19 in Abruzzo, 1913 nuovi casi positivi
covid virus
Aggiornamenti covid19
Covid 19 in Abruzzo, 574 nuovi casi positivi
covid
Aggiornamenti covid19
Covid 19 in Abruzzo, 874 nuovi casi positivi
vaccini covid via ficara
Covid 19 l'aggiornamento
Covid 19, ancora tanti contagi
omicron variante covid
Covid 19 l'aggiornamento
Omicron 2, tanti contagi Covid anche con tre dosi
super green pass
Verso l'ultimo decreto
Green pass addio, le nuove regole Covid dal primo maggio
covid virus
Aggiornamento casi covid19
Covid 19 in Abruzzo, 5385 nuovi casi positivi in due giorni
insegnante precario
Dillo al capoluogo
Io, insegnante precario: con Long Covid e senza stipendio
insegnante
Dillo al capoluogo
Insegnanti precari, quando il long Covid costa lo stipendio: oltre al danno la beffa
alessandro grimaldi
Sanita' l'aquila
Alessandro Grimaldi, il primario di Malattie infettive confermato segretario Anaao
Grimaldi covid
Covid 19 abruzzo
Covid 19, salgono i casi: quarta dose a fragili e anziani