Quantcast
Casette post sisma legittimate, la sentenza della Corte costituzionale - Il Capoluogo
La sentenza

Casette post sisma legittimate, la sentenza della Corte costituzionale

Da oggi le Casette post sisma sono legittimate, a stabilirlo è una sentenza della Corte Costituzionale. Ecco perché

Le Casette post sisma legittimate, a stabilirlo è una sentenza della Corte Costituzionale.

Da oggi le “casette” post sisma sono legittimate. Lo annuncia il vice presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Roberto Santangelo, che commenta la sentenza della Corte Costituzionale di ieri, 12 aprile 2022.
«Esprimo la più grande soddisfazione per il pronunciamento della Corte Costituzionale in merito alla legge regionale n. 29/2020, che ha messo, tra l’altro, finalmente la parola fine su una questione che ha tenuto con il fiato sospeso tante famiglie abruzzesi e in particolare della nostra Provincia. Sto parlando delle cosiddette “casette” (come sono ormai chiamate da tutti): quelle strutture e quei manufatti costruiti a seguito del sisma 2009». Queste le parole di Roberto Santangelo alla lettura della Sentenza n. 92/2022 del 12 aprile 2022.

«In particolare l’articolo 23, comma 1, con le modifiche apportate, non presenta – secondo la Suprema Corte – alcun vizio di illegittimità costituzionale. Non si tratta di “sanare” ma di “stabilizzare” manufatti “legittimamente realizzati”, infatti la legge regionale esclude espressamente quegli edifici che non presentano il titolo abitativo o costruiti in totale difformità o con variazioni rispetto allo stesso. Sono esclusi, altresì, gli edifici nei centri storici o nei nuclei antichi o quei manufatti che ricadono in aree vincolate o sottoposte a tutela dal punto di vista ambientale, idrogeologico o paesaggistico».
«Pertanto, ai Comuni abruzzesi viene attribuita la “facoltà” di consentire una deroga al limite di dimensionamento dei piani con la finalità di “agevolazione” e di limitare il consumo del suolo a fini edificatori. La legge regionale in oggetto non permette di realizzare nuovi insediamenti, ma riconosce “uno stato di fatto ormai consolidato nel tempo”».

«Un sentito ringraziamento all’Avvocatura regionale e la Direzione Legislativa e affari istituzionali del Consiglio regionale per il puntuale lavoro svolto a sostegno della norma che ha permesso di superare i rilievi mossi dal Governo alla Regione Abruzzo. Gli abruzzesi che tenacemente hanno continuato a vivere nei territori profondamente feriti dal sisma evitando di trasferirsi grazie, anche, alla possibilità di vivere con le loro famiglie nelle “casette”, non confortevoli come le loro abitazioni originarie, nelle quali presumibilmente non potranno rientrare, vedono finalmente queste strutture legittimate. Questo rappresenta la certezza di avere un luogo dove poter continuare a sperare in un domani», ha concluso Santangelo.

Casette post sisma, la parole dell’assessore regionale Campitelli
“Nella giornata di ieri è stata pubblicata la sentenza della Corte Costituzionale che da ragione al nostro operato afferma l’Assessore regionale Nicola Campitelli che prosegue: “in seguito all’impugnazione della legge regionale 29/2020 da parte del Governo Conte bis, poiché ravvisava dei profili di incostituzionalità. Sono contento che la Regione Abruzzo si sia costituita in giudizio per difendere la bontà della norma e la Corte ha dichiarato non fondate le questioni sollevatee continua: “ho letto con attenzione molte cose, spesso di autorevoli esponenti del settore, su critiche poco costruttive che non arricchivano il dibattito, oppure di importanti politici che paventavano lacune in materia di trasparenza o peggio di ridurre i controlli degli enti preposti con una scarsa tutela del territorio. Nulla di più falso!

Campitelli aggiunge: Vorrei ricordare che questa Legge regionale fu scritta tra una restrizione Covid e l’altra ed è nata per aiutare le molte aziende presenti in Abruzzo nell’ottica di velocizzare, snellire e sburocratizzare le procedure di approvazione di piani urbanistici nel rispetto dell’ambiente e conclude:
“ho sempre riposto fiducia nella magistratura, specie da quando ricopro delicati incarichi, e sono contento che i giudici hanno accolto le nostre istanze certificando in pieno l’impegno di questa maggioranza, coadiuvata dall’ottimo lavoro degli uffici del Dipartimento Governo del territorio e del Consiglio Regionale, nella stesura della norma, e dell’Avvocatura regionale per la proficua difesa nelle sedi giudiziali”

leggi anche
sisma 2009 video Ingv propagazione onde l'aquila
6 aprile 2009
Sisma 2009, così si è mossa la terra a L’Aquila alle 3.32
ricostruzione
Attualita'
Caro materiali, allarme ANCE: “Si rischia di fermare la ricostruzione post sisma”
PNRR aree sisma ricostruire l'economia
Risorse e progetti
Aree sisma, 700 milioni dal Fondo Complementare al PNRR: quattro punti per il rilancio
innovazione
Progetti
PNRR Aree Sisma, nasce la prima rete integrata universitaria italiana per ricerca e innovazione
ricostruzione sisma 2016
Consuntivo 2021
Ricostruzione sisma 2016, autorizzati 1400 cantieri per 250 milioni di euro
L'Aquila post-sisma: «Salviamo le casette»
La replica
Casette post sisma, tuona il centrosinistra: “Basta bugie e prese in giro ai cittadini”