Quantcast
Autostrade A24 e A25, pedaggi sempre più "di lusso": i sindaci tornano a manifestare - Il Capoluogo
La battaglia

Autostrade A24 e A25, pedaggi sempre più “di lusso”: i sindaci tornano a manifestare

A24 e A25, per Lazio e Abruzzo un'autostrada sempre più "di lusso" stando ai rincari previsti sui pedaggi. I sindaci tornano ad alzare la voce: manifestazione di protesta il 23 aprile

Autostrade A24 e A25, una strada sempre più…di lusso. Le previsioni sui rincari preoccupano: si parla del 375 per cento entro il 2030. I sindaci tornano ad alzare la voce. Manifestazione il 23 aprile e nuova richiesta di incontro al Ministero.

A24 e A25, dopo un periodo di silenzio l’allarme si è riacceso e questa volta rischia di essere accecante. L’annunciata batosta è arrivata forte e chiara, proprio quando gli automobilisti avevano appena tirato un sospiro di sollievo per lo sconto di 25 centesimi sui carburanti. Sembra, allora, che bisognerà presto rimettere mano al portafogli, lasciando cifre sempre maggiori all’operatore o alla cassa automatica del casello.
Gli aumenti dei pedaggi dovrebbero essere progressivi: +16% l’anno, fino al rincaro del 375 per cento in totale nel 2030. Una prospettiva tremenda per gli utenti abruzzesi delle autostrade, che è stata criticata da più parti. Ad esprimersi è stata anche l’Autorità dei Trasporti, Art, che all’indirizzo del Ministero ha sottolineato: “Valutate bene gli effetti negativi”. 
Lo stesso governatore d’Abruzzo, Marco Marsilio, si è detto preoccupato. “Le proiezioni riguardanti il costo dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25, contenute nel piano economico finanziario, presentato dal commissario Fiorentino alla società ‘Strada dei parchi’ e al Ministero, sono improponibili e inaccettabili per i cittadini abruzzesi. Con un ritardo di due anni viene proposto un Pef con alla base una serie di vincoli rispetto alla durata e agli investimenti, imposti dal Ministero, che produce questo risultato assurdo. Il Ministero deve quindi assumere una decisione che invece continua a rinviare. Siamo stanchi di tavoli e di rinvii, ancora una volta arriviamo in prossimità della scadenza della sospensione dell’incremento dei pedaggi senza che nessuno abbia per tempo sciolto questo nodo. Nel frattempo ci arriva una proposta di Pef irricevibile: è ora di dire basta a questo balletto, il Governo deve chiudere la partita sulla A24 e A25 in maniera chiara”. 

La battaglia contro il caro pedaggi, in realtà, non si è mai fermata da parte dei sindaci e degli amministratori di Lazio e Abruzzo, i cui territori sono attraversati e collegati da queste fondamentali arterie autostradali, nonostante la notizia della sospensione dei rincari fino a luglio avesse, in parte, tranquillizzato gli animi e il sentire comune.
Tuttavia, l’urgenza di una soluzione definitiva – al posto della solita pezza tappa buchi – si era sempre sentita stringente.
Ora, proprio i sindaci tornano a farsi sentire e inviano una nuova lettera all’indirizzo del Premier Draghi, al Ministro Giovannini, al Sottosegretario Roberto Garofoli, al Capo Dipartimento CIPESS.

leggi anche
A24
Infrastrutture
A24 e A25, Marsilio scrive a Draghi e al Ministro Giovannini: “Stallo grave, ripartire dal Pef già definito”

Ill.mo Presidente,

Ill.mo Ministro,
i sottoscrittori Sindaci e Amministratori dei Comuni di Lazio e Abruzzo, impegnati da oltre quattro anni nella ‘battaglia’ contro il ‘caro pedaggi’ e per la sicurezza dell’Autostrada dei Parchi A24/A25, con grande rammarico sono costretti a constatare, ancora una volta, l’immobilità totale nella gestione di una questione di vitale importanza per i cittadini e i territori che rappresentano:

Mancata  approvazionePEF: dall’anno 2013 il Piano Economico Finanziario attende di essere rinnovato.
Il ‘Non decidere’ è un privilegio di pochi, sicuramente non dei Sindaci che quotidianamente amministrano assumendosi ogni genere di responsabilità: è un ‘lusso’ che non possono permettersi.
-Proposta PEF del Commissario Fiorentino: improponibile ed inaccettabile!
Aumento pedaggi: il 1° luglio è alle porte e con esso, lo spettro di un nuovo aumento. Quattro anni non sono stati sufficienti per trovare una via d’uscita definitiva: solo “soluzioni tampone” dell’ultimo minuto.

Sicurezza e manutenzione: l’incapacità decisionale e di controllo, inevitabilmente ha determinato la totale assenza di programmazione e di investimenti per la messa in sicurezza di una “arteria strategica” quale è l’autostrada A24/A25. Gli eventi degli ultimi giorni, ne sono la testimonianza!

Dinanzi a tale stato di cose, i sottoscrittori Sindaci non sono più disposti a tollerare ulteriori ritardi “decisionali” nonché soluzioni che danneggerebbero ulteriormente territori dal fragile tessuto sociale e produttivo, zone interne e periferiche dell’Italia centrale già duramente colpita da tragici eventi sismici e, da sempre, in lotta contro lo spopolamento, l’impoverimento delle famiglie e l’arretramento della competitività delle imprese. Pertanto, i sottoscrittori sono a chiedere, per l’ennesima volta, alle SSLL un confronto istituzionale che porti ad una soluzione definitiva:
I TERRITORI DI LAZIO E ABRUZZO MERITANO RISPETTO!
Per tale motivo, in attesa di un auspicabile riscontro (non sempre avvenuto), i Sindaci e gli Amministratori tornano a manifestare e a far sentire la loro voce: prima data 23 aprile.

Distinti saluti
I Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo

1. Sindaco di Carsoli – Velia Nazzarro
2. Sindaco di Tivoli – Giuseppe Proietti
3. Sindaco di Cineto Romano – Massimiliano Liani
4. Sindaco di Mandela – Claudio Pettinelli
5. Sindaco di Pisoniano – Enzo Aureli
6. Sindaco di Castelli – Rinaldo Seca
9. Sindaco di L’Aquila – Pierluigi Biondi
10.Sindaco di Teramo – Gianguido D’Alberto
11.Sindaco di Ascrea – Riccardo Nini
12.Sindaco di Agosta – Massimiliano Valente
13.Sindaco di Petrella Salto – Gaetano Micaloni
14.Commissario Straordinario VII Comunità Montana Lazio – Gaetano Micaloni
15.Commissario Straordinario IX Comunità Montana del Lazio – Nando Cascioli
16.Commissario Straordinario X Comunità Montana del Lazio – Gina Panci
17.Sindaco di Celano – Settimio Santilli
18.Sindaco di Rocca di Botte – Fernando Marzolini
19.Sindaco di Camerata Nuova – Settimio Liberati
20.Sindaco di Subiaco – Domenico Petrini
21.Sindaco di Arcinazzo Romano – Luca Marocchi
22.Sindaco di Ciciliano – Massimiliano Calore
23.Sindaco di Lecce nei Marsi – Gianluca De Angelis
24.Sindaco di Castel Madama – Michele Nonni
25.Sindaco di Aielli – Enzo Di Natale
26.Sindaco di Anticoli Corrado – Francesco De Angelis
27.Sindaco di Vicovaro – Fiorenzo De Simone
28.Sindaco di Paganico Sabino – Danilo D’Ignazi
29.Sindaco di Sambuci – Francesco Napoleoni
30.Sindaco di Pescina – Mirko Zauri
31.Sindaco di Collalto Sabino – Maria Pia Mercuri
32.Sindaco di Licenza – Ilaria Passacantilli
33.Sindaco di Riofreddo – Palma Giancarlo
34.Sindaco di Oricola – Antonio Paraninfi
35.Sindaco di Pereto – Giacinto Sciò
36.Sindaco di Civitella Roveto – Pierluigi Oddi
37.Sindaco di Canistro – Gianmaria Vitale
38.Sindaco di Magliano dei Marsi – Pasqualino Di Cristofano
39.Sindaco di Scurcola Marsicana – De Simone Nicola
40.Sindaco di Pescorocchiano – Ilaria Gatti
41.Sindaco di Vivaro Romano – Beatrice Sforza
42.Sindaco di Collegiove – Domenico Manzocchi
43.Sindaco di Nespolo – Luigino Cavallari
44.Sindaco di Roviano – Mattia Folgori
45.Sindaco di Vallinfreda – Filippo Sturabotti
46.Sindaco di Arsoli – Gabriele Caucci
47.Sindaco di Tagliacozzo – Vincenzo Giovagnorio
48.Sindaco di Colle di Tora – Otello Loreti
49.Sindaco di Borgorose – Mariano Calisse
50.Sindaco di Gerano – Danilo Felici
51.Sindaco di Casape – Mariani Marco
52.Sindaco di Avezzano facente funzioni – Domenico Di Berardino
53.Sindaco di Rocca S. Stefano – Sandro Runieri
54.Sindaco di S. Vito Romano – Maurizio Pasquali
55.Sindaco di Cerreto Laziale – Gina Panci
56.Sindaco di Vallepietra – Flavio De Santis
57.Sindaco di Rocca Canterano – Fulvio Proietti
58.Sindaco di Roccagiovine – Marco Bernardi
59.Sindaco di Roiate – Antonio Proietti
60.Sindaco di Balsorano – Antonella Buffone
61.Sindaco di Varco Sabino – Gabriele Maglioni
62.Sindaco di Concerviano – Pierluigi Buzzi
63.Sindaco di Marcetelli – Daniele Raimondi
64.Sindaco di Fiamignano – Filippo Lucentini
65.Sindaco di San Benedetto dei Marsi – Quirino D’Orazio
66.Sindaco di Antrodoco – Alberto Guerrieri
67.Sindaco di Marano Equo – Franco Tozzi
68.Sindaco di Colledara – Emanuele Tiberi
69.Sindaco di Acciano – Fabio Camilli
70.Sindaco di Fossa – Fabrizio Boccabella
71.Sindaco di Castel di Ieri – Fernando Fabrizio
72.Sindaco di Barisciano – Fabrizio D’Alessandro
73.Sindaco di Tornimparte – Giammario Fiori
74.Sindaco di Cagnano Amiterno – Iside Di Martino
75.Sindaco di Molina Aterno – Luigi Fasciani
76.Sindaco di Scoppito – Marco Giusti
77.Sindaco di Gagliano Aterno – Luca Santilli
78.Sindaco di Bellegra – Flavio Cera
79.Sindaco di Castelvecchio Subequo – Marisa Valeri
80.Sindaco di S. Demetrio né Vestini – Antonio Di Bartolomeo
81.Sindaco di Marcellina – Alessandro Lundini
82.Sindaco di Percile – Claudio Giustini
83.Sindaco di Palombara Sabina – Alessandro Palombi
84.Sindaco di Cervara di Roma – Adriano Alivernini
85.Sindaco di Castel Castagna – Rosanna De Antoniis
86.Sindaco di Isola del Gran Sasso – Andrea Ianni
87.Sindaco di Sulmona – Gianfranco Di Piero
88.Sindaco di Prezza – Marianna Scoccia
89.Sindaco di Anversa – Gianni Di Cesare
90.Sindaco di Pacentro – Guido Angelilli
91.Sindaco di Campo di Giove – Giovanni Di Mascio
92.Sindaco di Cansano – Mario Ciampaglione
93.Sindaco di Cocullo – Sandro Chiocchio
94.Sindaco di Bugnara – Giuseppe Lo Stracco
95.Sindaco di Pettorano – Antonio Carrara
96.Sindaco di Roccacasale – Enrico Pace
97.Sindaco di Pratola Peligna – Antonella Di Nino
98.Sindaco di Raiano – Marco Moca
99. Sindaco di Corfinio – Romeo Contestabile
100.Sindaco di Vittorito – Carmine Presutti
101.Sindaco di Villalago – Fernando Gatta
102.Sindaco di Scanno – Giovanni Mastrogiovanni
103.Sindaco di Goriano – Rodolfo Marganelli
104.Sindaco di Secinaro – Noemi Silveri
105.Sindaco di Ortona dei Marsi – Giuseppe Buccella
106.Sindaco di San Polo dei Cavalieri – Simone Mozzetta
107.Presidente Ali Abruzzo – Giacomo Carnicelli
108.Sindaco Civita d’Antino – Sara Cicchinelli
109.Sindaco Turania – Roberto Proietti
110.Sindaco di Poli – Federico Mariani
111.Sindaco di San Gregorio da Sassola – Gianni Loreto Colagrossi

leggi anche
sindaci ministero infrastrutture caro pedaggi
Le prime reazioni
Autostrade A24 e A25, i sindaci verso Roma: “Bene aumenti sospesi, ma serve soluzione definitiva”
a24
Caro pedaggi
Autostrade A24 e A25, stop aumento pedaggi per 6 mesi
Autostrade gratis per Anpas e Misericordia
Trasporti
Autostrade, allarme aumento pedaggi su A24 e A25
pedaggi
Attualita'
Caro pedaggi, la protesta dei sindaci ai caselli
A24
Attualita'
Aumento pedaggi, verso la manifestazione: “Dal Ministero solo silenzio, sindaci ignorati”
A24
Infrastrutture
A24 e A25, Marsilio scrive a Draghi e al Ministro Giovannini: “Stallo grave, ripartire dal Pef già definito”
muro galleria rovina A24
Viabilita' - utili
A24, riapre il tratto tra Carsoli e Vicovaro Mandela
masso su A24
Cronaca
Masso su A24, Abruzzo isolato da Roma
A24 tratto carsoli
Cronaca
Masso sull’A24, chiuso tratto tra Carsoli e Vicovaro
A24
La nomina
A24 e A25, Marco Corsini nominato nuovo Commissario per la messa in sicurezza
skyline A24 Lucoli parco nazionale gran sasso
Infrastrutture e paesaggi
A24, uno skyline luminoso per il Parco Nazionale Gran Sasso
pedaggi
Autostrade, la polemica
A24 e A25, aumento pedaggi del 34%: “Ennesimo schiaffo all’autotrasporto”
autostrade casello pedaggi
Autostrade, problemi e…polemiche
Caro pedaggi A24 e A25, operazione verità: chiarimenti dal Ministro Giovannini
a24 tornimparte lavori
Autostrade, le ultime
Autostrade A24 e A25, bocciato il Pef
A25 popoli
Autostrade
A24 e A25, esenzione pedaggi per 113 Comuni: approvato odg
viadotti A24 e A25 strada dei parchi
Autostrade, nuove incertezze
Autostrade A24 e A25, Strada dei Parchi chiede cessazione anticipata della concessione
viadotto di genzano e galleria genzano
Autostrade
A24, riaprono Galleria e Viadotto di Genzano in entrambe le direzioni