Quantcast
Impianto di compostaggio e Centro di raccolta a Tornimparte, mozione dell'opposizione: Comune raccolga altre offerte - Il Capoluogo
La polemica

Impianto di compostaggio e Centro di raccolta a Tornimparte, mozione dell’opposizione: Comune raccolga altre offerte

Continuano le polemiche sui progetti di un Impianto di compostaggio e un Centro di raccolta a Tornimparte. La mozione dell'opposizione: "Il Comune acquisisca ulteriori offerte tecniche"

Continuano a far discutere i progetti di un Impianto di compostaggio e un Centro di raccolta nel Comune di Tornimparte. L’opposizione presenta una mozione che impegna il sindaco e la giunta ad acquisire altre offerte tecniche da società che operano nel settore.

Il gruppo consiliare di minoranza al comune di Tornimparte “Speranza e futuro”, composto dai consiglieri Sarra Angelo, Di Benedetto Gianfranco, Carducci Ferdinando e Ruzza Alessandro ha presentato in data odierna una mozione in merito alla tanto discussa realizzazione di un centro di raccolta dei rifiuti e di un centro di compostaggio in località “Felciare”.
Questi interventi sono stati ubicati, per volontà della Giunta, nel Nucleo Artigianale sito in località “Felciare”, a qualche centinaio di metri dalle civili abitazioni di Madonna della Strada e Rocca Santo Stefano e dallo Stabilimento Farmaceutico “Aventis”, ed hanno generato un clima di grave allarme sociale venuto fuori, in questi ultimi giorni, sui social network e nella riunione che si è tenuta a Palombaia di Tornimparte, in data 26/03/2022, che ha portato alla creazione di un Comitato Cittadino con la finalità di contrastare tali opere.

Con questa mozione, i consiglieri di minoranza intendono impegnare il sindaco Fiori e la Giunta comunale a porre in essere qualsiasi iniziativa volta ad acquisire, al protocollo dell’Ente, ulteriori offerte tecniche, da altre società che operano nel settore della gestione integrata dei rifiuti urbani ed assimilati, seguendo il criterio della vicinanza territoriale e dandone comunicazione ai consiglieri comunali, in ogni caso, con congruo anticipo rispetto alla scadenza della Convenzione per la gestione integrata dei rifiuti, sottoscritta dal Comune di Tornimparte e dal CO.GE.SA. S.p.A., con scadenza al 31 dicembre 2022.
In tal modo l’amministrazione avrebbe diverse soluzioni tra cui scegliere la più conveniente e non solo dal punto di vista economico. In questo modo, ora, la palla passa al Consiglio Comunale, in cui i consiglieri comunali, eletti nella zona dove dovrebbero sorgere gli impianti del Centro di Raccolta e del Centro di Compostaggio, hanno la possibilità di far conoscere ai propri elettori la loro volontà in merito.

leggi anche
tornimparte compostaggio
Ambiente
Impianto di compostaggio a Tornimparte, il sindaco non convince il Comitato: “Meglio progetti orientati su natura e ambiente”
tornimparte
Ambiente
Tornimparte, Comitato cittadino “Salviamo le Felciare” contro l’impianto di compostaggio
municipio tornimparte
Ambiente
Tornimparte, l’impianto di compostaggio della discordia
dal compost alla terra tornimparte
Comuni e ambiente
Tornimparte, con il compost domestico tariffe Tari sempre più basse