Quantcast
Escursionisti del Velino, un anno fa si chiudeva un lungo mese di ricerche - Il Capoluogo
Ricordo

Escursionisti del Velino, un anno fa si chiudeva un lungo mese di ricerche

Velino, è la mattina del 19 febbraio 2021 quando al Campo base di Forme di Massa d'Albe arriva la notizia del ritrovamento del primo corpo. Da ormai quasi un mese si cercavano, senza sosta: Valeria, Gianmarco, Gian Mauro e Tonino.

Velino, è la mattina del 19 febbraio 2021 quando al Campo base di Forme di Massa d’Albe arriva la notizia, immediatamente battuta dalle testate locali e nazionali, del ritrovamento del primo corpo. Da ormai quasi un mese si cercavano Valeria Mella, Gianmarco Degni, Gian Mauro Frabotta e Tonino Durante.

A confermare le prime indiscrezioni sul ritrovamento del primo corpo sul Velino è stata la nota ufficiale della Prefettura dell’Aquila. Non passerà molto tempo per altri risultati, dopo un mese di ricerche prive di esito. Il successivo ritrovamento di altri due corpi, infatti, arriva poco dopo. Il primo corpo trovato è quello di Valeria Mella, a circa 300 metri dalla cima, sotto il Colle del Bicchero, in una zona già battuta nelle giornate di ricerca precedenti: il ritrovamento, con un cane molecolare a percepire le tracce, era stato possibile anche grazie all’abbassamento del muro di neve che si era creato su Valle Majelama, per una serie di valanghe.

Valeria, Tonino, Gian Mauro e Gianmarco erano scomparsi una maledetta domenica di gennaio, il 24. Si erano incamminati per una escursione sul Velino, poi la valanga. E di loro il vento, la neve – tantissima neve – e settimane di pieno inverno hanno cancellato ogni traccia. Almeno fino al 19 febbraio. L’identificazione del corpo di Valeria arriva subito, solo in tarda serata, invece, si saprà che gli altri due corpi tirati fuori dall’inferno di neve nella gola di Valle Majelama erano quelli di Gian Mauro Frabotta e di Tonino Durante.                                                                                         Con la temperatura che si surriscalda, sono da poco passate le 14 quando i soccorritori – nel primo pomeriggio del 19 febbraio – devono passare alle procedure di evacuazione: restare in cima sarebbe troppo pericoloso per il rischio valanga.                                                                                               Il corpo di Gianmarco Degni sarà ritrovato il giorno successivo, quando di nuovo l’avvicinarsi delle ore più calde del giorno stava facendo perdere le speranze. Intorno alle 13,40 arriva la notizia: è ancora una volta uno dei cani impegnati nelle ricerche in quota a fiutare le tracce giuste. Anche il 26enne Gianmarco Degni può essere riportato a casa, dopo un mese estenuante di ricerche, di dolore, di angoscia.

Velino, la storia di Efrom, il soccorritore a quattro zampe che ha trovato l’ultimo disperso

Chi erano Tonino, Gian Mauro, Gianmarco e Valeria

dispersi velino

I quattro escursionisti erano partiti la mattina del 24 gennaio per una escursione dal Rifugio Casale da Monte. Quattro amanti della montagna, delle escursioni ad alta quota. Proprio al Rifugio hanno lasciato le loro automobili, per poi incamminarsi per l’escursione programmata. Non si sa con precisione dove i quattro fossero diretti: alle 19 è scattato l’allarme, lanciato dal padre dell’unica ragazza del gruppo, Valeria Mella.

Chi erano

Tonino Durante, noto commerciante di Avezzano, di 60 anni. Era il titolare di un negozio di vendita coltelli nelle vicinanze del Municipio di Avezzano. Esperto di montagna, oltre che grande appassionato delle escursioni ad alta quota.

Gian Mauro Frabotta, 33enne figlio di Mauro Frabotta e di Maddalena. Titolare dello storico Alimentari Frabotta in zona Cavour ad Avezzano lui, insegnante lei. Laureato e grande appassionato di escursioni, poco più di un anno fa era stato anche in Nepal, per compiere la missione Imja Tse, 6189 metri d’altitudine.

Nel gruppo dei 4 dispersi due giovanissimi fidanzati, con una grande passione comune: la montagna. Valeria Mella, 25enne avezzanese, tra le maestranze del Teatro dei Marsi come Hostess per l’associazione Harmonia Novissima. Giovane e bella, laureata in Fisioterapia all’Università degli Studi dell’Aquila. Figlia di un Maresciallo dei Carabinieri.

Gianmarco Degni, 26enne di Avezzano. Molto conosciuto in città per l’attività di famiglia, su viale Marconi, un negozio di attrezzatura sportiva. Anche Gianmarco grande amante della montagna.

leggi anche
lezioni pratiche scuola di montagna angeli del velino
Esercitazioni pratiche
Montagna, a scuola di sicurezza nel ricordo degli Angeli del Velino