Grandangolo

Emanuele Imprudente racconta l’Expo di Dubai: per il made in Abruzzo la forza è il mercato estero

"Iniziamo un percorso che farà grande la nostra terra": a Grandangolo il vice presidente della giunta Regionale d'Abruzzo Emanuele Imprudente parla dell'esperienza, appena conclusa, all'Expo di Dubai.

“Iniziamo un percorso che farà grande la nostra terra”: a Grandangolo il vice presidente della giunta Regionale d’Abruzzo Emanuele Imprudente parla dell’esperienza, appena conclusa, all’Expo di Dubai.

Imprudente racconta l’Expo di Dubai – Un’intervista a tutto tondo al vice presidente della giunta regionale, Emanuele Imprudente, di ritorno dall’Expo di Dubai ospite della rubrica di approfondimento politico Grandangolo del direttore del Capoluogo.it David Filieri.
Imprudente ha raccontato l’esperienza nella penisola araba dove l’Abruzzo “è stato posto al centro del mercato internazionale. Il made in Abruzzo, inserito nel contesto più ampio del made in Italy, è stato presentato in tutte le sue sfaccettature che fanno della nostra terra una regione vivace e attrattiva da tutti i punti di vista”.
Parola d’ordine “internazionalizzazione” con il preciso obiettivo di dare opportunità di crescita alle aziende con un sistema tecnologico, innovativo e che soprattutto guardi al futuro.
“La vera forza è tutta lì” – sottolinea il vice presidente. “La forza vera è il mercato internazionale che si affianca a quello interno. Siamo stati a Dubai con 22 aziende, oltre 100 eccellenze della nostra regione in termini di qualità dell’agrifood espressione del nostro territorio e della nostra identità”.
Internazionalizzazione come attrazione? L’Abruzzo è una regione dove ci sono mare e montagna, tre parchi nazionali, un parco regionale e 26 aree protette.
“In questo contesto fortunato i prodotti della nostra terra e il nostro ambiente possono dirsi unici in Italia e nel mondo. Identità, territorio, cultura, tradizione, qualità dei prodotti, fanno sì che la nostra regione possa essere al centro di un’idea di sviluppo unica: Abruzzo con la qualità del vivere che ne fa una unicità” –  ha sottolineato Imprudente.
Giusto esportare i prodotti, ma anche attrarre turisti da noi?
“Assolutamente. Non a caso abbiamo mostrato il nostro territorio attraverso gli occhi di un falco. Un video di grande attrazione ed emozione per tutti”.
Qual è lo stato di salute delle attività della nostra regione? Quanto pesa il caro bollette?
“Le aziende agricole stanno subendo molto con il caro bollette. Spero che le iniziative del governo che sono in essere possano alleviare il peso delle spese anche a causa dell’emergenza covid. L’intervento immediato da parte del governo è un punto di partenza, la Regione invece sta lavorando su opportunità per mantenere i costi delle aziende che risentono di questa crisi”.
E sull’autonomia energetica? Tema caldo di questi giorni.
“Sono favorevole. L’autonomia energetica è necessaria per non essere più schiavi di altri”.

leggi anche
expo Dubai Arap
Il progetto "verde"
Expo Dubai, l’Abruzzo hub internazionale dell’idrogeno
wililam zonfa emanuele imprudente bruxelles
Attualita'
William Zonfa ambasciatore dell’agrifood della Regione Abruzzo a Bruxelles