Quantcast
Politica

Elezioni L’Aquila 2022, la scelta di Americo Di Benedetto: sarà un Mercoledì da leoni?

L'AQUILA - Elezioni amministrative 2022, svolta per la scelta della candidatura a sindaco per il centrosinistra. Americo Di Benedetto scioglie la riserva.

L’AQUILA – Elezioni amministrative 2022, dopo il tavolo di centrosinistra Americo Di Benedetto fa un salto in avanti, da solo. La svolta per la scelta della candidatura a sindaco per il centrosinistra sembra che arriverà da Americo Di Benedetto che, contro tutto e contro tutti, scioglierà la riserva candidandosi. Queste le indiscrezioni sulla conferenza stampa annunciata per domani mattina dall’ex avversario di Biondi, nonché consigliere regionale.

Si comincia a delineare il quadro nel centrosinistra in vista delle amministrative del 2022 a L’Aquila: due i candidati a sinistra. Nel tavolo di qualche giorno fa il PD, insieme al M5S ed alle forze di centrosinistra, si era dato 10 giorni di tempo per trovare una proposta unitaria rispetto al candidato sindaco; in caso contrario, sarebbero state le primarie a stabilire chi dovrà sfidare il sindaco uscente Pierluigi Biondi. Nella stesse sede, Americo Di Benedetto era stato invitato a sciogliere la riserva sulla sua candidatura.

Elezioni L’Aquila, lo scenario nel centrosinistra.

Cosa dirà Americo Di Benedetto si saprà quindi mercoledì, al momento il consigliere regionale non intende anticipare dichiarazioni. Lo scenario in cui è stata presa la decisione che verrà presto annunciata, però, è piuttosto chiaro. In buona sostanza il PD punta tutto sull’onorevole Stefania Pezzopane, che ha fatto della sfida a Biondi un punto qualificante della propria attività politica, quindi non sono previsti “passi indietro” o “di lato”, per lasciar spazio ad altre proposte che pure comunque restano in campo, come quella del capogruppo PD, Stefano Palumbo, che comunque resta ben allineato all’interno del partito e quindi non dovrebbe avere grossi problemi a ritirarsi per favorire la deputata Dem e anche se si dovesse arrivare alle primarie, difficilmente riuscirebbe a surclassare il peso politico di Stefania Pezzopane, storicamente ben radicata nel tessuto politico del capoluogo. Resta quindi l’incognita Di Benedetto.

Le ipotesi sul tavolo sono diverse. Di Benedetto potrebbe annunciare un accordo con il PD, ma questo vorrebbe dire rinunciare alla candidatura, visto che il partito è evidentemente orientato a tirare la volata di Stefania Pezzopane.

La seconda opzione, che sembra essere la più verosimile, prevede la decisione di una corsa “autonoma” del consigliere regionale, indipendentemente dalle decisioni assunte dal Pd e dal centrosinistra. Americo Di Benedetto potrebbe infatti annunciare la propria candidatura e mettere così all’angolo il centrosinistra che a quel punto dovrà per forza scegliere se appoggiarlo o correre divisi. Questa seconda opzione appare meno aleatoria della prima, anche a giudicare dalle preoccupazioni di “fughe in avanti” espresse dal PD che, per bocca del suo capogruppo Stefano Palumbo, recentemente ha sottolineato: “Credo sia giunto il momento in cui chi ha più responsabilità debba mettercela, senza forzare la mano con inutili fughe in avanti ma anche chiarendo le proprie posizioni. La mia disponibilità, nota da tempo e confermata in ogni occasione, resta tale. Ad Americo, che ho sostenuto con convinzione cinque anni fa e che considero una importante risorsa per il centrosinistra e un indubbio valore aggiunto al tavolo, senza tatticismi chiedo di sciogliere la riserva rispetto alla richiesta di candidatura avanzata dal Passo Possibile”. Insomma, il timore è che invece di sciogliere la riserva dando la disponibilità al percorso unitario per definire il candidato sindaco all’interno del centrosinistra, Di Benedetto annunci la sua candidatura “a prescindere”. A quel punto la palla passerebbe al centrosinistra, che vede aprirsi per l’ennesima volta una spaccatura in vista delle elezioni. Difficilmente, infatti, la mossa Di Benedetto potrebbe portare a una rinuncia da parte di Stefania Pezzopane. Non solo, il “doppio candidato” per il centrosinistra potrebbe rappresentare una strategia per arginare Biondi, dai sondaggi dato per favorito.

Che cosa succederà davvero, si saprà allora mercoledì mattina alle 11 alla conferenza stampa che IlCapoluogo.it seguirà in diretta, intanto complice Sant’Agnese appena passata, qualcuno ripropone un ritornello mai tacitato del tutto: e se Di Benedetto mirasse più a indebolire Stefania Pezzopane che a battere Biondi? All’interno del centrosinistra il dubbio è stato espresso in più di un’occasione, soprattutto in corrispondenza di delicati passaggi in Consiglio comunale, con il gruppo del Passo Possibile accusato di essere “la stampella” di Biondi. Il diretto interessato ha sempre smentito questo tipo di interpretazione, sottolineando come la propria politica sia “alternativa” all’attuale amministrazione comunale (e regionale), seppur portata avanti in modi meno “aggressivi” di quelli che vorrebbero i compagni di opposizione. Se però la prossima mossa di Di Benedetto metterà in difficoltà il PD ecco che i “vecchi ritornelli” potrebbero tornare in auge.

Mercoledì al fianco di Di Benedetto ci saranno i consiglieri comunali Elia Serpetti, Emanuela Iorio, Antonio Nardantonio, il Consigliere Provinciale Fabio Camilli e il Presidente dell’Associazione civico-politica Fabrizio Ciccarelli.

leggi anche
francesco De Santis
Politica
Elezioni L’Aquila, Francesco De Santis: “A sinistra il caos, noi al lavoro per vincere con Biondi”
di benedetto pezzopane e Palumbo centro sinistra
Politica
Elezioni L’Aquila: per il centrosinistra 10 giorni per decidere il candidato, altrimenti primarie a tre
stefania pezzopane
Politica
Elezioni L’Aquila, Stefania Pezzopane al centrodestra: “Capigruppo, state sereni”
tavolo centrodestra l'aquila
Politica
Elezioni 2022, centrodestra replica a Stefania Pezzopane: “La aspettiamo sul campo”
stefania pezzopane
Politica
Elezioni L’Aquila 2022, Stefania Pezzopane: “La mia disponibilità per vincere”
Americo Di Benedetto
Elezioni l'aquila 2022
Americo Di Benedetto, tanto rumore per nulla
elezioni l'aquila comunali
Politica
Elezioni 2022, L’Aquila Coraggiosa: “No ultimatum”
francesco De Santis
Politica
Elezioni L’Aquila, Francesco De Santis (Lega): “Centrosinistra allo sbando, noi concentrati sui programmi”
elezioni l'aquila comunali
Politica
Elezioni L’Aquila, centrosinistra in stallo: altre 72 ore per decidere
Americo Di Benedetto
Amministrative l'aquila 2022
Elezioni L’Aquila 2022, fumata nera nel centrosinistra
tavolo centrodestra l'aquila
Elezioni 2022
Elezioni L’Aquila 2022, maggio si avvicina ed il tempo per le liste stringe