Quantcast
L’Aquila 1927, è remuntada: rossoblu' in finale di Coppa Italia Eccellenza - Il Capoluogo
Calcio

L’Aquila 1927, è remuntada: rossoblu’ in finale di Coppa Italia Eccellenza

Remuntada rossoblù nella semifinale di Coppa Italia: 4-0 alla Renato Curi Angolana. In rete Shiba, Pejic, Sparvoli e Massetti.

È remuntada per L’Aquila 1927: dopo il 3-1 subito nel match di andata della semifinale di Coppa Italia sul campo della Renato Curi Angolana, tra le mura del ‘Gran Sasso d’Italia’ l’incontro che va in scena è totalmente diverso.

4-0 a favore dei ragazzi di mister Michele De Feudis, che voleva decisamente una partita diversa rispetto a quella vista a Città Sant’Angelo. I rossoblù, dunque, accedono alla finale di Coppa Italia Eccellenza.

È al 3’ minuto che il match si sblocca: corner di Loviso, sponda di Scognamiglio per la testa di Shiba, che centra la porta. Dopo undici minuti, palo per L’Aquila: Romanucci per D’Ercole che, di testa, colpisce il legno, sugli sviluppi sfera sul fondo. Ma al 20’ arriva il raddoppio: Pejic dal limite con una gran botta trova l’incrocio dei pali. Fine primo tempo, risultato parziale 2-0.

Nella ripresa, la remuntada è completa. 24’, Di Ruocco per Sparvoli che sigla la terza rete di giornata. È al 45’ che i conti vengono totalmente chiusi: Sparvoli serve Massetti che, con un perfetto diagonale, supera l’estremo difensore ospite. Risultato finale, 4-0.

L’AQUILA 1927: Bozzi, Ponzi, Loviso, D’Ercole, Bedin, Shiba, Scognamiglio, Romanucci, Pejic, Di Ruocco, Brunetti. A disp.: Falzano, Ziroli, Di Francesco, Colombatti, Sparvoli, Saurino, Di Norcia, Carbonelli, Massetti. All. De Feudis.

RENATO CURI ANGOLANA: Puddu, Ucci, Casati, Fuschi, Casimirri, Milizia, Lombardi, Farindolini, Miani, Farias, Ruggieri. A disp.: Marcotullio, Scurti, Pastafiglia, Di Rocco, Spinelli, Buffetti, Fuggetta, D’Amico, Adaowo. All. Rachini.

ARBITRO: Luca Di Monteodorisio (Vasto).

ASSISTENTI: Andrea Mongelli (Chieti), Mirco Monaco (Chieti).

leggi anche
Michele De feudis
Calcio
L’Aquila 1927, si è dimesso mister Michele De Feudis