Quantcast
Attualita'

Celano, 4 milioni e mezzo per l’edilizia residenziale pubblica

CELANO - Per l’edilizia residenziale pubblica in arrivo 4 milioni e mezzo di euro dal bando “Sicuro verde e sociale”. Santilli: “Siamo l’unico Comune della Marsica ammesso a tale finanziamento”.

CELANO – Per l’edilizia residenziale pubblica in arrivo 4 milioni e mezzo di euro dal bando “Sicuro verde e sociale”. Santilli: “Siamo l’unico Comune della Marsica ammesso a tale finanziamento”.

Il problema della casa, soprattutto delle abitazioni di proprietà, è da sempre uno degli argomenti tenuti in grande considerazione non solo dai Governi nazionali, attraverso misure di sostegno e d’incentivo, ma soprattutto da parte delle Amministrazioni locali che, in particolare, hanno dovuto affrontare le problematiche assai complesse dell’edilizia residenziale pubblica. In tale contesto va annotato con compiacimento il risultato, notevole nella portata economica, raggiunto dall’attuale Amministrazione Santilli. In altri termini il Comune di Celano, nell’ambito del bando “Sicuro verde e sociale: riqualificazione edilizia residenziale pubblica” è stato ammesso, unico fino ad oggi nella Marsica ad aver ricevuto questo riconoscimento, al finanziamento per complessivi 4 milioni e 283 mila euro. Una cifra considerevole che verrà utilizzata per la riqualificazione degli alloggi Erp di proprietà del Comune in Via Tribuna (2 milioni e 388 mila euro); Via Camilla Peretti (1 milione e 198 mila euro); Via della Repubblica (696 mila euro).

“Siamo soddisfatti del risultato ottenuto – dice il Sindaco Settimio Santilli – perché ottenuto grazie ad una mirata e attenta programmazione degli interventi  da portare a compimento. L’ufficio tecnico urbanistico comunale si è prodigato per attivare tutti i percorsi progettuali al fine di addivenire a tale importante obiettivo per la Città”.

Per completezza d’informazione è doveroso aggiungere che a tale finanziamento va aggiunto un ulteriore milione e 340 mila euro che verrà destinato ai lavori di miglioramento sismico e delle prestazioni energetiche dei fabbricati in Via Risorgimento (445 mila euro); Via delle Libertà (441 mila euro) e Piazza Caduti 30 aprile (453 mila euro). A ben vedere, insomma, l’Amministrazione comunale di Celano può vantare in questo caso la disponibilità di una congrua risorsa finanziaria per avviare gli interventi di riqualificazione e miglioramento del bene casa, da sempre considerato prioritario dagli italiani.

“Non dobbiamo sottacere – aggiunge il Sindaco – l’enorme importanza dell’intervento finanziario che avrà delle ripercussioni positive in ambito sociale ed economico. In ambito sociale perché dopo circa 40 anni finalmente le famiglie interessate potranno godere di un’abitazione dignitosa e a norma. Non è da sottovalutare, poi, l’impatto per l’economia locale, soprattutto per l’edilizia. In questo periodo di pandemia, difficile per tutti, il settore potrà tirare un sospiro di sollievo e recuperare gran parte del terreno perduto. Non ultimo – conclude il Sindaco Santilli – la possibilità di prestare maggiore attenzione alla cura e al mantenimento del decoro urbanistico di intere zone della nostra Città”.

leggi anche
celano
Dalla marsica
Celano, ok al piano triennale delle opere pubbliche: lavori per oltre 21 milioni