Quantcast
Sant'agnese 2022

Sant’Agnese a prova di Covid: niente grandi cene, ma restano le cariche

Sant'Agnese: anche quest'anno il Covid limita i festeggiamenti. In tanti decidono di rinnovare le cariche in "smart dinner".

Sant’Agnese, la festa della maldicenza tutta aquilana, si avvicina a grandi passi. Anche quest’anno, come l’anno scorso, a causa dell’emergenza sanitaria ancora in corso, probabilmente non ci saranno grosse cene conviviali, le bonarie prese per i fondelli e diplomi da consegnare con tanto di foto ricordo.

Dopo l’aperitivo della Vigilia e la Fiera dell’Epifania mancherà purtroppo un’altra tradizione tipicamente aquilana. Probabilmente, come nel 2021, le tante congreghe legate a Sant’Agnese si organizzeranno da remoto, per non perdere “l’abitudine” e soprattutto per non rinunciare del tutto e far morire questa goliardica e simpatica consuetudine.

Sant’Agnese per gli aquilani non è solo una festa e non è soprattutto, come dicono tanti, solamente una giornata votata alla maldicenza. Per tanti aquilani si tratta semplicemente di un rito, di una tradizione che va onorata e rispettata.

Come nasce il mito e il rito di Santa Agnese?

Le leggende sono tante e si perdono tra storia e mito nella notte dei tempi. Si sa per certo che esisteva un monastero omonimo della santa venerata dalle malelingue presso l’ex ospedale San Salvatore in piazza Giulio Natali, accanto il convento delle suore di San Basilio.

La giovane e casta Agnese che morì martire per decapitazone e “jugulata”, rappresentò nell’immaginario collettivo un esempio di purezza, degno di venerazione. Pare quindi che fosse diventata intorno al ‘500, protettrice delle donne ai margini della società, delle linguacciute, di quelle “malmaritate” e delle “giovinette pericolanti”.

Un’altra storia molto più antica e risalente agli anni della fondazione della città, dice che c’erano gruppi di persone che si incontravano nelle locande per “parlare male” dei signori e per questo motivo, proprio il 21 gennaio, vennero esiliati.

Da qui, il termine “quelli di Sant’Agnese” che furono poi riammessi in città a patto che non facessero più “pettegolezzi”. Ovviamente, il patto non fu rispettato e ben presto tornarono a incontrarsi, pare della parti della Rivera, per fare “maldicenza”.

Sant’Agnese al tempo del Covid: rinviato il convivio dell’Antica e nobile congregazione

L’Antica e nobile congregazione di Sant’Agnese in L’Aquila ha già comunicato attraverso la pagina Facebook la decisione di rinviare la conviviale e tutte le altre iniziative connesse alla festa. La nota, è a firma del “Magnus Magister” della congrega, Luca Frascaria.

sant'agnese tutti i santi giorni

“Cari Amici, Anche in questo nuovo anno 2022 Siamo costretti a rinviare la Conviviale del 21 Gennaio e tutte le altre iniziative connesse alla festa di Sant’Agnese.
Sono molto dispiaciuto anche perché avrei voluto finalmente ricominciare una vita normale con tutti voi, ridere, scherzare, discutere e sopratutto divertirci. Purtroppo la nuova variante Covid, sta facendo sfaceli e non permette assolutamente di effettuare iniziative in tranquillità e serenità. Auspico che tutto questo finisca al più presto. Mi preme comunque di augurare a tutti voi, “BUON ANNO” e se ci saranno novità positive in merito vi renderò edotti con piacere. Con affetto M.M. Luca Frascaria”.

Nell’attesa di conoscere chi sarà, seppur solo virtualmente, ”la mamma dei ca…. Dei atri”, “ju zellusu” o chi avrà il titolo di “lavannara” nelle varie congreghe, possiamo riaprire il baule dei ricordi, con questa intervista rilasciata l’anno scorso al Capoluogo da Mario Narducci, giornalista e scrittore aquilano, inventore, tanti anni fa, della Sant’Agnese dei giornalisti “di lingua”.

Sant’Agnese, quando c’era la congrega dei giornalisti di lingua

leggi anche
nobile congrega sant'agnese
Tradizioni aquilane
Sant’Agnese, quando c’era la congrega dei giornalisti di lingua
covid vaccino
Gli aggiornamenti
Covid 19 in Abruzzo, 4004 nuovi casi positivi e 6 decessi
sant'agnese balla che te passa
L'aquila
Sant’Agnese, proroga e semestre bianco fino a giugno per “Balla che te passa”
L'Aquila, i portici 'raddoppiano'
Tradizioni e ricordi
Sant’Agnese, le cene tutti insieme, i ristoranti pieni e la città bellissima: un salto negli anni ’90
sant'agnese ji cinciari
Tradizioni aquilane
Sant’Agnese 2022, gli eletti della congrega de Ji Cinciari