Quantcast

L’Aquila 1927: 5-1 al Villa

5-1 de L'Aquila al Villa: primo tempo con gli ospiti in vantaggio, rete di D'Incecco, i padroni di casa ribaltano nella ripresa con autogol di Frattini, doppietta di Di Ruocco, Carbonelli e Sparvoli su rigore. Ospiti in dieci dal 19' del secondo tempo per il doppio giallo a Di Pentima.

5-1 de L’Aquila al Villa: primo tempo con gli ospiti in vantaggio, rete di D’Incecco, i padroni di casa ribaltano nella ripresa con autogol di Frattini, doppietta di Di Ruocco, Carbonelli e Sparvoli su rigore. Ospiti in dieci dal 19′ del secondo tempo per il doppio giallo a Di Pentima.

Buona vittoria de L’Aquila 1927 contro il Villa 2015, ultimo della classe. Un primo tempo che non si era messo nel migliore dei modi per i ragazzi di mister Federico Giampaolo, ma la seconda frazione di gioco ha premiato chi, effettivamente, anche nel primo tempo aveva mostrato di poter gestire la partita. Panchina per Bedin e Pejic, dal primo minuto Loviso e Sparvoli; Di Norcia titolare, D’Ercole torna in campo nell’undici di partenza.

11′, colpo di testa di Brunetti che termina a lato. L’Aquila non riesce ad essere concreta, anche avendo il controllo del match. E, come accade in queste situazioni, sono gli ospiti a prendere la palla al balzo. 42′, il Villa passa in vantaggio: Brunetti perde palla, ne approfitta Barbone che crossa al centro e trova il piattone di D’Incecco. Fine primo tempo, risultato parziale 0-1.

Ma la ripresa è destinata a cambiare le carte in tavola. 9′ minuto, i rossoblù trovano il pari: calcio d’angolo di Loviso, deviazione in porta del difensore ospite Frattini che, con un autogol, riporta l’equilibrio in campo. 16′, L’Aquila sembra essersi risvegliata e ribalta il risultato: D’Ercole mette in mezzo per Tempestilli, ma il suo tiro viene respinto dalla difesa ospite direttamente sui piedi di Di Ruocco che calcia in porta e, complice la traversa interna, segna la seconda rete rossoblù di giornata. Tre minuti dopo, piove sul bagnato per il Villa: doppia ammonizione per Di Pentima, che viene espulso.

28′, arriva il terzo goal per L’Aquila: la firma, questa volta, è di Carbonelli, che davanti la porta non sbaglia. Quattro minuti e i rossoblù sfiorano il poker: traversa alta colpita da D’Ercole. Poker che arriva al 41′ con Di Ruocco che si trova tra i piedi un’ottima palla e trova la porta. E non è tutto: rigore assegnato ai rossoblù, sul dischetto si presenta Sparvoli che permette a L’Aquila di raggiungere la manita. Risultato finale, 5-1.

L’AQUILA 1927: Bozzi, Ponzi (1′ st Basile, 40′ st Pierreton), Loviso, D’Ercole, Sparvoli, Scognamiglio, Tempestilli, Di Norcia (29′ st Pejic), Carbonelli, Di Ruocco, Brunetti. A disp.: Falzano, Di Francesco, Mantini, Bedin, Florindi, Alfonsi. All. Federico Giampaolo.

VILLA 2015: Falso, Di Crescenzo, Berardinelli, Frattini, Miocchi (25′ st Paravati), Di Pentima, D’Incecco (40′ st Rossi), Di Giovanni (35′ st Di Muzio), Tacchi (40′ st Giampietro), Barbone (20′ st Liberato), Piccozzi. A disp.: Pichiecchio, Patrizio, De Felice, Diaw. All. Simone Vitale.

ARBITRO: Pierludovico Arnese (Teramo).

ASSISTENTI: Nicola Giancristofaro (Lanciano), Federico Cocco (Lanciano).

ESPULSI: 19′ st Di Pentima.

RECUPERO: 2′ pt, 5′ st.