Quantcast

Vaccini Covid, nuovi orari e modalità di accesso a L’Aquila e provincia

Vaccini Covid: nuove modalità di accesso anti assembramento per i centri di L'Aquila e provincia.

L’AQUILA – Vaccini Covid a ritmo sostenuto nella provincia dell’Aquila: ad oggi le somministrazioni, complessivamente, sono state 496.000, di cui 49.000 terze dosi, 234.500 prime e 212.500 richiami ( seconde dosi)

Nuove modalità di accesso anti assembramento.

Dal lunedì prossimo 6 dicembre verranno introdotti nuovi orari al fine di rendere più agevoli i flussi degli utenti, ridurre il rischio di eccessive concentrazioni di persone e prolungate attese nei punti di erogazione. Questa la tabella con orari e sedi vaccinali.

Avezzano, Via Fucino 3 Tutti i giorni 9 – 19
Pescina, Distretto Sanitario di Base Tutti i giorni 9 – 14
Tagliacozzo, Palazzo ducale Tutti i giorni 9 – 14
L’Aquila, San Vittorino Scuola Edile Tutti i giorni 9 – 19
L’Aquila, Bazzano ex Tribunale Tutti i giorni 9 – 14
Sulmona, Palestra Incoronata Tutti i giorni 9 – 14
Castel di Sangro, P.le Mannelli Lunedì-Mercoledì-Venerdì 9 – 14

Come prenotarsi

La Asl invita gli utenti a prenotarsi attenendosi alle seguenti indicazioni:

tramite il link 
• rivolgendosi al postino, sportelli bancoposta, uffici postali;
• chiamando il numero verde 800 169 326, attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle 18.00;

Novità per l’accesso libero

Questa opzione (che consente di presentarsi alla sede vaccinale senza prenotazione) viene ora riservata esclusivamente alle prime dosi, disabili e alle categorie ultra-fragili.

Accesso solo a chi si deve vaccinare.

La raccomandazione dell’azienda sanitaria è che a recarsi ai punti vaccinali siano solo i soggetti che devono vaccinarsi. Non sono ammessi accompagnatori tranne che per disabili o grandi anziani e ragazzi.

Tempi di arrivo, rispetto delle norme di sicurezza e documenti da portare

Gli utenti sono invitati a:
1) recarsi nel punto vaccinale non più di 10 minuti prima dell’orario previsto al fine di evitare assembramenti e rimanere inutilmente in fila in attesa del servizio;
2) rispettare le norme di sicurezza in prossimità e all’interno del centro vaccinale al fine di facilitare le operazioni di afflusso e deflusso;
3) portare con sé la tessera sanitaria, un documento di riconoscimento e l’eventuale tessera che attesti l’esenzione per patologia;
4) portare con sé la documentazione sanitaria relativa ad allergie, intolleranze o patologie croniche;
5) avere adeguata nozione o documentazione dei farmaci che si assumono;
6) avere nozione o documentazione dei tamponi per Coronavirus effettuati.

In ‘cantiere’ la vaccinazione per la fascia 5-11 anni.

La Asl sta già organizzando l’attività, con orari e spazi dedicati, per la vaccinazione della fascia d’età 5-11 anni che dovrebbe iniziare il prossimo 16 dicembre.

Per informazioni sui vaccini visitare il sito del Ministero della Salute.